TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • Alimentazione dell'atleta (da Wikipedia, l'enciclopedia libera)

    Ricerca personalizzata

    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

  • Alimetazione
  • Alimentazione atleta
  • Anoressia
  • Anoressia nervosa
  • Artrite settica
  • Bulimia
  • Bulimia nervosa
  • Caloria
  • Dieta che cosa è
  • Digestione anaerobica che cosa è
  • Digiuno
  • Disturbi comportamentali alimentari
  • Epifisiolisi
  • Fabbisogno energetico umano
  • Fabbisogno sostanziale umano
  • Micronutrieti
  • Nutrizione
  • Obesità
  • Osteomielite
  • Peso corporeo
  • Piedibus
  • Valore biologico


  • La dieta dell'atleta differisce soprattutto dal punto di vista quantitativo da quella di un soggetto che svolge un' attività fisica normale.

    Fabbisogno calorico

    Nello stabilire il fabbisogno calorico totale nei vari periodi dell' attività sportiva, allenamenti e gare, è necessario tener conto delle abitudini alimentari del soggetto ed anche tener presente che non è possibile, attraverso una particolare dieta, aumentare artificiosamente il rendimento dell' atleta. Per contro, una dieta scorretta può menomare le prestazioni agonistiche. Attraverso l'alimentazione deve essere coperto innanzi tutto il fabisogno calorico riguardante il metabolismo di riposo e poi quello legato alle attività extrasportive e alle attività sportive vere e proprie.

    Il fabbisogno calorico dipendente dall' attività sportiva varia grandemente a seconda del tipo di attività. Si calcola che nei soggetti, che praticano sport di fondo è necessario un apporto calorico di 4000-5000 kcal al giorno.

     

    Apporto calorico nelle varie attività

     

    Lavoro aerobico

    In queste attività basate su allenamenti assai prolungati nel tempo, che comportano la continua ripetizione dello stesso movimento e che comprendono tutte le attività di fondo, presentano un dispendio energetico, per ora di allenamento, particolarmente elevato.

    Una considerazione a parte va fatta per il nuoto e lo sci di fondo. Nel primo caso il dispendio energetico proprio del movimento specifico, si somma anche al dispendio energetico per compensare la dispersione di calore, che in acqua risulta assai elevata. Nel secondo caso, svolgendosi l'attività in luoghi dove la temperatura è molto bassa, comporta una forte perdita di calore attraverso la superficie corporea e la respirazione.

     

    Lavoro aerobico-anaerobico

    Queste attività comprendono i vari giochi sportivi: pallacanestro, pallavolo, pallamano, ecc. che comportono attività motorie molto intense, ma di breve durata. Queste attività che possono essere definite anche di potenza cimentano la capacità della macchina umana nell' accelerare e conferire elevate velocità al proprio corpo o a un attrezzo, per cui comportano fasi di allenamento estremamente intense, ma intervallate da lunghi periodi di riposo.

     

    Dispendio energetico

    In modo approssimativo si riporta il valore del dispendio energetico delle attività fisico-addestrative e sportive (kcal / kg, nell' unità di tempo h) secondo Passmore e collaboratori.

     

    Prevalentemente aerobiche

    min. 6 medio 12 max 18

    • es. corsa di fondo, corsa ad ostacoli, ciclismo, nuoto,ecc.

     

    Aerobiche-anaerobiche alternate

    min. 5 medio 10 max 15

    • es. calcio, judo, pallavolo, rugby ecc.

     

    Prevalentemente anaerobiche

    min. 3 medio 7,5 max 12

    • es. corsa veloce, salto con l'asta,salto in lungo, getto del peso ecc..

     

    Corsa

    • velocità (1500),
    • mezzofondo (930),
    • fondo (750)
    • maratona (700)

     

    Lanci e salti

    • lanci (460)
    • salti (400 cal)

     

    Ciclismo

    • pista (220)
    • strada (400)
    • dietro motore (350)

     

    Pattinaggio

    • velocità (720)
    • artistico (600)

     

    Sport di squadra

    • pallacanestro (600)
    • pallavolo (500)
    • rugby (500)
    • calcio (400)
    • pallanuoto (600)

     

    Sport individuali

    • lotta (900)
    • boxe (600)
    • ginnastica (450)
    • scherma (600)
    • sci velocità (960)
    • sci fondo (750)
    • tennis singolo (800)
    • tennis doppio (350)
    • nuoto velocità (700)
    • nuoto fondo (450)

     

    Bibliografia

    • Antonio Dal Monte, Fisiologia e medicina dello sport, Sansoni editore, Firenze 1977


    Link originale

  • Glossario di TuttoTrading
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO