TuttoTrading.it

Renato Schifani (Da Wikipedia, l'enciclopedia libera)

Ricerca personalizzata
GIOCHI GIOCATTOLI
Articoli da regalo
Attività creative
Bambole e accessori
Bestseller generali
Burattini e tetrini
Calendari dell' avvento
Collezionabili
Costruzioni
Elettronica per bambini
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Elettronica per bambini
GIOCHI GIOCATTOLI
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Giochi di imitazione
Giochi da tavola
Giochi educativi
Modellismi
Peluche
Personaggi Giocattolo
Puzzle
Sport Giochi Aperto
Strumenti Musicali
Veicoli

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

 
 
Stemma del Senato della Repubblica Italiana Parlamento Italiano
Senato della Repubblica
Sen. Renato Giuseppe Schifani
Immagine:Renato Schifani.jpg
Luogo di nascita Palermo
Data di nascita 11 maggio 1950
Luogo di morte  
Data di morte  
Titolo di studio Laureato in Giurisprudenza
Professione Avvocato
Partito FI - Il Popolo della Libertà
Legislatura XIII, XIV, XV, XVI
Gruppo  
Coalizione  
Circoscrizione  
Regione {{{regione}}}
Collegio {{{collegio}}}
  {{{mandato}}}
Elezione {{{elezione}}}
Senatore a vita
Nomina {{{nomina_senatore_a_vita}}}
Data nomina {{{data_nomina_senatore_a_vita}}}
Incarichi parlamentari
Presidente del Senato della Repubblica (dal 29 aprile 2008)
[{{{sito}}} Pagina istituzionale]

Renato Giuseppe Schifani (Palermo11 maggio 1950) è un politico italiano, presidente del Senato della Repubblica dal 29 aprile 2008.

Biografia

Avvocato cassazionista, già iscritto alla Democrazia Cristiana, ha aderito a Forza Italia ed è stato eletto in Sicilia al Senato della Repubblica sin dalle 1996 nel collegio palermitano di Altofonte-Corleone, in rappresentanza della coalizione di Centro Destra. Nella sua prima legislatura è stato membro della commissione Affari costituzionali.

È stato anche consigliere comunale a Palermo per FI.

Rieletto nelle elezioni del 2001, nel corso della XIV Legislatura Renato Schifani si è reso protagonista della battaglia parlamentare per la stabilizzazione dell'art. 41bis, che ha reso definitivo il cosiddetto «carcere duro», previsto espressamente per i reati di associazione a delinquere di stampo mafioso, istituto fino a quel momento di natura meramente provvisoria.

Porta il suo nome e quello del senatore Antonio Maccanico (l'Ulivo), il «lodo Maccanico-Schifani», una legge approvata nel 2003, che sospendeva i processi in corso contro le «cinque alte cariche dello Stato», legge poi dichiarata inconstituzionale dalla Consulta il 13 gennaio 2004. [1].

Successivamente nella XV Legislatura viene rieletto senatore per la terza volta, per Forza Italia, nel 2006 nella circoscrizione Sicilia - è stato anche membro della Commissione Territorio e Ambiente.

Ma soprattutto è stato protagonista dei dibattiti parlamentari del Senato, in qualità di capogruppo di Forza Italia nelle XIV Legislatura e XV Legislatura dal 2001 al 2008. [2]

Assenze in Senato nella XV legislatura: 321 su 1447 (22,2%).

Alle elezioni politiche del 2008 è stato eletto per la quarta volta, sempre in Sicilia, per il Popolo della Libertà.

Nel corso della prima seduta della XVI Legislatura, il 29 aprile 2008 è stato eletto Presidente del Senato della Repubblica al primo scrutinio, riportando 178 voti, (162 richiesti dal quorum), 4 in più della coalizione formata da PdL, Lega Nord e MpA.[2]

Renato Schifani è stato nel 1979 tra i fondatori della società Siculabrokers in cui ricoprì anche il ruolo di amministratore. Tra i soci di questa società, c'erano l'ex ministro degli Affari regionali Enrico La Loggia, Benny D'Agostino, Giuseppe Lombardo e Nino Mandalà[3][4][5]. (Benny D'Agostino è un imprenditore successivamente condannato per concorso esterno in associazione mafiosa, Mandalà è stato poi imputato di mafia e oggi è in attesa di giudizio, Lombardo è stato amministratore di società dei discussi esattori Nino e Ignazio Salvo).

 

Note

  1. ^ Se li conosci li eviti, Peter Gomez e Marco Travaglio, Chiarelettere, 2008
  2. ^ Senato: scatta applauso aula, Schifani eletto presidente. URL consultato il 29-04-2008.
  3. ^ [1], « Blog di Francesco Rigatelli collaboratore de La Stampa », 30 Aprile 2008.
  4. ^ I Complici, Peter Gomez e Lirio Abbate, Fazi, 2007
  5. ^ Uliwood Party,Marco Travaglio, Articolo su L'Unità, 23 aprile 2008

 

Voci correlate

 

Altri progetti

 

Collegamenti esterni


 

Predecessore: Presidente del Senato Successore:
Franco Marini 29 Aprile 2008 - in carica I
      II
      III
      IV
      V
      VI
      VII
      VIII
      IX
      X
  con    
con con con  
Franco Marini {{{data}}} in carica  


  • Archivio Politica

    Link originale
  • Glossario di TuttoTrading
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Società Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


  • http://it.wikipedia.org/wiki/Renato_Schifani