TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 04/10/2007 La calda estate del Polo Nord (http://www.lanuovaecologia.it)

    Ricerca personalizzata

    Paesaggio artico

    Lo scorso luglio al Circolo Polare Artico si sono registrati picchi di 22 gradi, contro una media stagionale di 5. I ricercatori: «Il paesaggio mutava sotto i nostri occhi»
    AUSTRALIA: Religiosi contro la CO2
    ONU: Turismo e ambiente
     

    Il riscaldamento globale minaccia sempre più seriamente il circolo polare artico. In una stazione di ricerca canadese oltre il Circolo polare artico ricercatori della Queen's University dell'Ontario quest’estate hanno registrato la temperatura record di 22 gradi: ben 15 tacche al di sopra della media degli ultimi decenni. Con grande stupore i ricercatori hanno constatato che durante il giorno la colonnina di mercurio oscillava generalmente tra i 10 e i 15 gradi, toccava più volte i 20 e in un’occasione i 22, in una regione dove le temperature medie dovrebbero aggirarsi intorno ai 5 gradi.

    Per la prima volta a memoria d’uomo, inoltre, al Polo Nord hanno visto cadere la pioggia e a settembre i ghiacci hanno raggiunto il livello minimo mai registrato. I 22 gradi a luglio, nell'isola di Melville, uno dei luoghi solitamente piu' freddi dell'America settentrionale, sono stati uno shock. «Qui la temperatura media e' di 5 gradi - ha affermato il professore di geografia Scott Lamoureux - ma quest'anno abbiamo registrato un range fra i 10 e i 15 gradi, con punte oltre i 20».
    Il paesaggio si sta stravolgendo, muta continuamente volto. Lo scioglimento del permafrost provoca trasformazioni macroscopiche: «Vedevamo il panorama intorno letteralmente stravolgersi davanti ai nostri occhi», ha raccontato all'Independent Lamoureux.
    Anche in altre parti dell'Artico si sono registrate alte temperature.

    Secondo Walt Meir dell'Us national Snow and Ice Data Center del Colorado, questa estate e' risultata la più calda mai registrata.
    L'area più interessata dal surriscaldamento e' stata il nord della Siberia. L'estensione dei ghiacci diminuisce rapidamente, così come il loro spessore; cambiano le correnti negli oceani e, per la prima volta, una nave non rompighiaccio e' riuscita ad attraversare il passaggio a Nord-Ovest fra la Nuova Scozia e l'Alaska.

  • 18/12/2007 Bollicine dalla fontana
    Un erogatore pubblico da cui sgorga acqua frizzante. Per incentivare il consumo d'acqua potabile e ridurre le bottiglie di plastica. L'idea di Francesco Comotto, sindaco di Settimo Rottaro (Torino)...

  • 05/12/2007 Foreste stressate
    Otto foreste italiane su dieci sono a rischio siccità. Mentre il 31% dei boschi già subisce l'aumento delle temperature. I nostri polmoni verdi analizzti da una ricerca di tutti i dipartimenti botanici delle università italiane/La mappa del rischio...

  • 05/10/2007 Milioni di alberi contro la CO2
    Secondo uno scienziato del governo australiano, due terzi dei gas serra prodotti nel paese potrebbero essere neutralizzati piantando milioni di alberi e arbusti nativi...

  • 04/10/2007 La calda estate del Polo Nord
    Lo scorso luglio al Circolo Polare Artico si sono registrati picchi di 22 gradi, contro una media stagionale di 5. I ricercatori: «Il paesaggio mutava sotto i nostri occhi» ...

    http://www.lanuovaecologia.it

  • Archivio Acqua
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO