TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 21/03/2009 I comitati per l'acqua pubblica incontrano l'Assessore al Bilancio del Comune di Napoli (Comitato per l'Acqua Pubblica di Napoli, Comitato Campano per l'Acqua Pubblica )

    Ricerca personalizzata

    "Bene le parole dell'assessore Realfonso. Ma stiamo ancora aspettando fatti concreti verso la ripubblicizzazione dell'acqua".



    Ieri il Comitato per l'Acqua Pubblica di Napoli insieme ad attivisti dei comitati per l'acqua di Ato 3 è intervenuto nel convegno organizzato dall'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici sul tema del governo dell'acqua. Alla presenza dell'assessore al bilancio del Comune di Napoli Riccardo Realfonso il comitato ha ribadito la necessità e la possibilità di un governo pubblico del servizio idrico chiedendo che l'assessore si esprimesse sulla proposta di gestione diretta dell'acqua attraverso lo strumento dell'Azienda Speciale.

    All'assessore è stato poi consegnato un documento della Commissione Ambiente dell'Ordine degli Avvocati che si esprime favorevolmente in merito alla possibilità legislativa della gestione attraverso Azienda Speciale del servizio idrico. 

    Alcuni attivisti hanno poi aperto nella sala uno striscione con su scritto "Ripubblicizzare si può. Acqua pubblica adesso!".

    La risposta dell'assessore ci ha soddisfatto solo in parte. Prendiamo atto della sua posizione di principio chiaramente espressa a favore dell'azienda speciale e quindi di una gestione diretta da parte dell'ente locale del servizio idrico. Ma a queste parole stentano a seguire fatti concreti. Per questo chiediamo che l'assessore faccia una delibera di indirizzo per istituire un gruppo di lavoro che indichi i tempi e possibilità di una Azienda Speciale per l'acqua di Napoli.

    La delibera proposta dall'assessore che istituisce il controllo analogo sulle società comunali è un passo importante, ma rimane nell'ambito della gestione privatistica delle S.p.A. e quindi sempre suscettibile di alla messa sul mercato del servizio come avvenuto in molte parti d'Italia. Togliere di mezzo le S.p.A. significa preservarsi da future privatizzazioni che in tutta Italia hanno causato aumenti delle tariffe, peggioramento del servizio e diminuzione delle garanzie per i lavoratori.

    Per noi la gestione pubblica dell'acqua è una questione di democrazia: o l'acqua viene gestita direttamente dagli enti locali aprendo spazi di partecipazione dal basso per i cittadini, oppure ciò che domina è il mercato e si va verso un progressivo svuotamento di significato degli enti locali.

    In una situazione di crisi economica ripubblicizzare i servizi essenziali e preservare un bene comune come l'acqua è fondamentale per mettere in campo politiche sociali che possano affrontare l'acuirsi della disoccupazione di massa e garantire a tutti i cittadini il diritto all'acqua.

    Comitato per l'Acqua Pubblica di Napoli
    Comitato Campano per l'Acqua Pubblica

    Una data importante per il popolo dell’acqua 

    25 marzo 2009


    Una data importante per il popolo dell’acqua, che chiede un governo pubblico e partecipato del servizio idrico!!!!

    Partecipiamo tutti e sosteniamo la difesa di questo bene prezioso e della sua gestione.

    CI RIGUARDA TUTTI!!!

    Sosteniamo il Comitato Acqua di Castellammare di Stabia

    ( al quale chiedo di mettere in rete il testo del loro manifesto )

    Appuntamento alle ore 9 davanti alla sede del TAR Campania, p.zza Municipio - Napoli. Portate striscioni , cartelloni e quant’altro ritenete opportuno per esprimere apertamente il vostro pensiero in merito.

    Vi inoltro il Comunicato Stampa del Comitato Stabiese.

    Fate girare la notizia.



     Consiglia Salvio

                                                                                                      Il giorno 25 marzo 2009 alle ore 09.15 si discuterà, presso la Sede del TAR Campania, in Piazza Municipio – Napoli, il ricorso presentato dal Comitato e dall’Unione Nazionale Consumatori sulla nullità dell’affidamento dei Servizi idrici integrati nell’ATO3 Campania e la cessazione dell’affidamento al 31 dicembre 2010

    La difesa dei Comitati e dell’Unione Nazionale Consumatori è stata affidata all’Avv. Luigi  Vingiani in collaborazione con gli Avv. Gennaro Tornese ed Enzo Vitiello

    Parteciperanno a sostegno della manifestazione personalità politiche, associazioni, dott. Luigi Conventi del Comitato di Nola,  Consiglia Salvio Responsabile del Coordinamento Comitato acqua. Sono stati invitati per l’occasione la cittadinanza e i comitati favorevoli alla ripubblicizzazione.

     

     

     

    Eventuali comunicazioni potranno essere indirizzate presso i seguenti indirizzi:

    Unione Ass. Stabiesi presso “Città Viva” - Via Cosenza, 31 – 80053 Castellammare di Stabia (NA)- 

    www.stabiacittaviva.it                                                 

    email: postmaster@stabiacittaviva.it - tel. 081 8711698 – 3280174871

    Unione Ass. Stabiesi presso “Ass.Aurora” - Via Pioppaino,2/A - 80053 Castellammare di Stabia (NA)-

    www.associazioneaurora.org      

     email: info@associazioneaurora.org  - tel. 3392879929

    Unione Ass. Stabiesi presso “Unione Naz. Consumatori”- Via Principe Amedeo n. 46  - Castellammare di Stabia - Telefono e fax: 081391540

    Riunione della rete civica di ATO3

    Il 25 marzo è stata una data molto significativa ed impegnativa per il popolo campano.

    Sia per l'acqua che per i rifiuti.

    In mattinata c'è stato il presidio al Tar,ove si è discusso il ricorso avente ad oggetto le modalità di affidamento della gestione idrica alla Gori SpA e la sua dismissione, alla luce dell'art.9 bis della finanziaria ultima.

    Tra un mese sapremo quanto verrà deciso in merito.

     

    E' VENUTA FUORI DA PARTE DI TUTTI I PRESENTI LA VOLONTA' DI CREARE UN MOMENTO DI CONFRONTO DEMOCRATICO E CONDIVISO,SIA A LIVELLO TECNICO (confronto sulla fattibilità dell’affidamento della gestione affidata ad ente pubblico)CHE OPERATIVO. MA SUL SERIO E AVENTE COME INETRLOCUTORI TUTTI COLORO CHE SI DICONO A FAVORE DELLA GESTIONE DELL'ACQUA.

     

    In ATO2 e in ATO3 molto si sta muovendo, ma dobbiamo creare una connessione forte tra tutti i movimenti, ormai è chiaro: tutta la questione è meramente politica Lo conferma il testo che abbiamo consegnato all'assessore Realfonzo venerdì scorso, prodotto dagli avv. Montalto e Gianniello, e approvato dall'Ordine degli Avvocati.

    Ve lo inoltrerò su richiesta, per non appesantire questa email.

     

    Fatta una breve ma molto partecipata riunione si è deciso di fare la

     

    RIUNIONE DELLA RETE CIVICA DI ATO3 LUNEDÌ PROSSIMO ALLE TERME DI CASTELLAMMARE, ALLE ORE 17,00 ( ODG:INCONTRO COL NEO-PRESIDENTE DI ATO3 SORRENTINO,E VARIE).

     

    Si è proposto anche di vedersi quanto prima  come Coordinamento campano di lì a poco. Data e luogo da deifnire.

    Lunedì 30 marzo sarebbe auspicabile anche la presenza di almeno una persona delle realtà attive e presenti negli altri ato campani.

     

    Nel pomeriggio, ad Acerra, si è svolta la prima delle due manifestazioni contro l'apertura del mostro/inceneritore. Tanti gli striscioni rappresentativi di tutte le realtà impegnate a difesa della salute e del territorio, non solo campano.

     

    CHI INQUINA IL SUOLO INQUINA ANCHE LE FALDE IDRICHE!

     

    In allegato il comunicato stampa del 25 mattina, riguardante il ricorso al Tar, inoltrato dal Comitato Stabiese.

    Pregasi darne ampia diffusione.

    Ciao.

    Consiglia

     

     

    -----Messaggio originale-----
    Da: postmaster@stabiacittaviva.it
    Oggetto: Comunicato stampa del 25 marzo 2009

     

    Oggi, ci siamo ritrovati presso la sede del TAR Campania in

    Piazza Municipio a Napoli, con i nostri striscioni, i nostri

    cartelli e soprattutto con la nostra presenza per

    accompagnare i nostri legali nella difficilissima avventura

    giudiziaria e per ritrovarci ancora una volta tutti insieme

    uniti per la stessa lotta contro l'ingiustizia. Cittadini,

    solo cittadini fatta eccezione per Tonino Scala e Padre Alex

    Zanotelli che da sempre ci accompagna in questa battaglia di

    giustizia e di ideali. In verità c'era tra noi anche lo

    spirito di Don Gennarino che sono sicuro, non ci

    abbandonerà mai. Tutti coloro i quali, politici

    innanzitutto, che hanno portato avanti a loro la bandiera

    della ripubblicizzazione dell'acqua e che oggi erano

    assenti, hanno perso una ulteriore occasione per stare

    vicino ai cittadini, la gente oppressa.

    La lotta continua. Coraggio, non abbiate paura.

    Noi non ne avremo.

    Enzo Guadagno

  • Archivio Acqua
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO