10/12/2005 Emergenza Val di Susa: Tavolo a Palazzo Chigi (www.governo.it)

  • Pagina Ambiente
  • Pagina Denunce
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Inquinamento
  • Si Ŕ svolta oggi 10 dicembre 2005 a Palazzo Chigi una riunione per affrontare sul piano istituzionale l'emergenza in Val di Susa con la partecipazione per il Governo, del Vice Presidente del Consiglio On. Gianfranco Fini, il Sottosegretario alla Presidenza dott. Gianni Letta, il Ministro dell'Interno On. Giuseppe Pisanu, il Minstro delle Infrastrutture e Trasporti Pietro Lunardi, il Ministro della Salute On. Francesco Storace, il Ministro per le Politiche Comunitarie On. Giorgio La Malfa, il Sottosegretario agli Affari Regionali On. Luciano Gasperini, il Sottosegretario al Ministero dell'Ambiente On. Roberto Tortoli, il Sottosegretario del Ministero per i Beni e le AttivitÓ Culturali On. Mario Pescante ed il Prefetto di Torino dott. Goffredo Sottile ed inoltre, il Presidente della Regione Piemonte Prof.ssa Mercedes Bresso, il Presidente della Provincia di Torino dott. Antonio Saitta, il Sindaco di Torino dott. Sergio Chiamparino, il Presidente della ComunitÓ Montana Alta Val di Susa dott. Mauro Carena, il Presidente della ComunitÓ Montana Bassa Val di Susa dott. Antonio Ferrentino, il Sindaco di Susa dott. Sandro Piano, il Sindaco di Mompantero dott. Roberto Tavellin, il Sindaco di Bussoleno dott. Giuseppe Joannas, il Sindaco di Venaus dott. Nilo Durbiano, il Sindaco di Bardonecchia dott. Francesco Avato, il Sindaco di Almese dott. Bruno Gonella, il Presidente delle Ferrovie dello Stato spa ing. Elio Catania e l'Amministratore Delegato di RFI ing. Mauro Moretti.
    Dopo un lungo dibattito nel quale il Governo ed i rappresentanti delle Amministrazioni locali hanno ampiamente discusso sulla attuale situazione in Vai di Susa e ribadito la necessitÓ di riportare ad una situazione di legalitÓ e di normalitÓ il territorio, le parti hanno convenuto sui seguenti cinque punti:

    1) Istituzionalizzazione del "Tavolo di Palazzo Chigi", integrato rispetto all'odierna composizione ed esteso al rappresentante del Coordinatore della Commissione Europea e alla Gronda di Torino;

    2) rilancio e potenziamento dell'Osservatorio, giÓ istituito presso il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, esteso ai Ministeri della Salute, dell'Ambiente e delle Politiche Comunitarie, aperto agli esperti delle diverse competenze e affidato alla responsabilitÓ di una personalitÓ di alto prestigio e di riconosciuta competenza professionale. SarÓ questo il luogo di confronto per tutti gli approfondimenti di carattere ambientale, sanitario ed economico, anche per dare risposta alle preoccupazioni espresse dalle popolazioni della Valle;

    3) riconoscimento e rispetto del sito giÓ identificato e consegna del cantiere alla societÓ LTF;

    4) immediato avvio di una straordinaria procedura VIA per la galleria di prospezione di Venaus;

    5) i lavori di scavo della galleria di prospezione inizieranno solo al termine di tale procedura e dopo che l'Osservatorio avrÓ presentato la sua relazione conclusiva al "Tavolo di Palazzo Chigi


  • Pagina Ambiente
  • Pagina Denunce
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Inquinamento