24/11/2006 Pecoraro boccia il carbone pulito (www.lanuovaecologia.it)

  • Pagina Ambiente
  • Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Energia
  • Pagina Inquinamento
  • Il ministro dell'ambiente all'Ecoforum 2006 organizzato da Ecoradio: «Porterebbe solo nuove tasse per rientrare nel protocollo di Kyoto». Sì al polo dell'idrogeno a Civitavecchia / LINK: Ecoradio

    Le centrali a carbone “pulito” non taglierebbero i costi della bolletta del 20%, ma porterebbero solamente nuove tasse per compensare i costi delle emissioni prodotte dal combustibile fossile e rientrare nel protocollo di Kyoto. È l’opinione del ministro dell'Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio intervenuto oggi a “Ecoforum 2006”: la manifestazione

    organizzata ieri e oggi dall’emittente Ecoradio. «Non è vero che diminuisce la bolletta: con i costi del protocollo di Kyoto - ha detto il ministro dell'Ambiente- lo Stato dovrebbe sborsare una cifra elevata e si dovrebbero aumentare le tasse. Quindi il carbone non è la soluzione per il futuro, può permettere di fare affari ad alcune aziende. Rischiare di avvelenare il Pianeta per qualche guadagno in più non è un risultato utile».

    I combustibili fossili, che creano dipendenza energetica dall'estero, sono l'energia del passato secondo Pecoraro Scanio, quelle da utilizzare oggi sono le energie rinnovabili, mentre il futuro sarà all'insegna dell'idrogeno. Il ministro ha ribadito il suo no alla centrale a carbone di Civitavecchia, dove invece il ministero dell'Ambiente sostiene la nascita di un “polo dell'idrogeno” promosso dalla Regione. «Appoggio la Regione Lazio - ha detto Pecoraro Scanio - che ha stanziato fondi per tre anni in questo progetto, dove si impiegherà idrogeno da fonti rinnovabili».

    Il ministro ha anche parlato di una iniziativa con la Ue per realizzare un grande progetto europeo dedicato appunto all'idrogeno, rilanciando infine la sua proposta di liberalizzazione sull'energia fai da te, cioè l'autoproduzione da parte dei cittadini tramite le fonti rinnovabili, dai pannelli solari per le abitazioni ai biocarburanti per gli agricoltori.


  • Pagina Ambiente
  • Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Energia
  • Pagina Inquinamento