TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • 25/09/2009 Da oggi ritorna "Puliamo il mondo" (BS, http://www.helpconsumatori.it)

    Ricerca personalizzata

    Vogliamo città più pulite e vivibili e lo chiediamo liberando strade e piazze dai rifiuti il 25, 26 e 27 settembre": torna la versione italiana dell'evento di volontariato ambientale Clean Up the World, organizzato in Italia dal Legambiente in collaborazione con la Rai.

    "Vogliamo città più pulite e vivibili e lo chiediamo liberando strade e piazze dai rifiuti il 25, 26 e 27 settembre. Un gesto simbolico e concreto". Parte oggi Puliamo il Mondo, la versione italiana dell'evento di volontariato ambientale Clean Up the World, organizzata in Italia da Legambiente in collaborazione con la Rai. Per tutto il fine settimana, da oggi fino a domenica, volontari con guanti e ramazze puliranno dai rifiuti strade, piazze, parchi, spiagge e fiumi, o saranno impegnati in progetto di riqualificazione di spazi degradati, discariche, aree abbandonate. La scorsa edizione della campagna ha visto l'adesione di 1800 comuni e circa mezzo milione di volontari fra famiglie e studenti, insegnanti e associazioni, che hanno ripulito 5000 aree dai rifiuti abbandonati.

    "Fare finta di niente non serve: i rifiuti ci sono e vanno gestiti - ha dichiarato Rossella Muroni, direttore generale di Legambiente, alla presentazione dell'evento -. Non farlo è controproducente e pericoloso, come hanno dimostrato anche le pesanti vicende campane e il caso Sicilia. L'impegno delle amministrazioni nel garantire una corretta gestione integrata e il coinvolgimento attento e consapevole di tutti i cittadini sono gli ingredienti necessari ad affrontare quella che è già una delle maggiori questioni ambientali. La scommessa rifiuti si può vincere purché nessuno chiuda gli occhi e ognuno ci metta del suo. Ecco perché continuiamo con entusiasmo a organizzare Puliamo il Mondo. Per coinvolgere e sensibilizzare un numero sempre crescente di persone. Ad oggi hanno già aderito 1620 Comuni e ci auguriamo che le adesioni continuino a crescere in questi giorni".

    Quali le iniziative? Tra i vari appuntamenti, oggi a Napoli il Console Generale degli Stati Uniti, insieme ad altri diplomatici americani, parteciperà all'iniziativa di pulizia di via Piedigrotta con i volontari di Legambiente. Domenica 27, in Abruzzo a Tempera, una frazione dell'Aquila pesantemente colpita dal terremoto e situata sul fiume Vera, i volontari saranno impegnati nella pulizia degli argini del torrente e il ripristino degli arredi urbani. A Firenze, la tre giorni di pulizie si concluderà insieme alle comunità degli immigrati. Ad Agrigento saranno ripulite alcune aree del parco dell'Addolorata trasformate in discariche. A Milano, pulizia del Tempietto della Notte ritrovato sotto la collinetta del parco di Villa Finzi, insieme agli speleologi.

    23/09/2009 Inizia il 25 settembre la tre giorni di "Puliamo il Mondo" (VC, http://www.helpconsumatori.it)

    "Smettiamola di nascondere i problemi": è questo l'invito di Puliamo il Mondo 2009, la versione italiana del più grande evento di volontariato ambientale nel mondo, "Clean Up the World", organizzata in Italia da Legambiente e giunta alla sedicesima edizione. Il 25, il 26 e il 27 settembre un esercito di volontari muniti di guanti, rastrelli e ramazze si ritroveranno in ogni parte d'Italia per ripulire dai rifiuti abbandonati strade, piazze, parchi, spiagge e fiumi.

    La tre giorni di Puliamo il Mondo chiama a raccolta cittadini di tutte le età ma anche amministrazioni locali. La partecipazione dei volontari va dalla pulizia di una zona a veri e propri progetti di riqualificazione di spazi degradati, di aree abbandonate e di discariche abusive ma anche di divulgazione dell'importanza della raccolta differenziata dei rifiuti.

    Nata a Sidney in Australia nel 1989, Clean Up the World è la più importante campagna di volontariato ambientale del mondo cui partecipano centinaia di paesi e più di 35 milioni di persone dimostrando, con un gesto concreto, come sia forte la consapevolezza che la salute dell'ambiente riguarda i popoli di tutto il pianeta. L'iniziativa è stata portata in Italia nel 1993 da Legambiente e da allora è presente su tutto il territorio nazionale grazie all'instancabile lavoro di oltre 1.500 gruppi di "volontari dell'ambiente", che organizzano l'iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, comitati e amministrazioni cittadine.

    Maggiori informazioni sui programmi e le località in cui si svolge "Puliamo il Mondo" sul sito internet www.legambienteonline.it
     

    22/09/2009 Arriva l'EcoPatente (VC, http://www.helpconsumatori.it)

    Sensibilizzare i ragazzi circa l'importanza di una condotta di guida responsabile nei confronti dell'ambiente e insegnare loro ad avere uno stile più "soft" al volante: ecco l'obiettivo del progetto EcoPatente promosso da Confedertaai (Confederazione titolari autoscuole agenzie d'Italia) e da Legambiente e presentata questa mattina a Roma.

    L'iniziativa coinvolgerà circa 200 mila giovani fra i 17 e i 18 anni che da ottobre prossimo e fino a febbraio 2010 si iscriveranno a un corso presso le 700 autoscuole che finora hanno aderito al progetto. Ad ogni autoscuola verrà inviato un kit didattico per formare i ragazzi sulle regole di conduzione dei mezzi nel rispetto dell'ambiente. Per poter acquisire l'EcoPatente, al termine del corso, i futuri automobilisti dovranno rispondere correttamente alle dieci domande di un questionario.

    http://www.helpconsumatori.it

  • Archivio Ambiente
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO