TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni






    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 20/11/2006 Oggi giornata mondiale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza (Elisa Mabrito, http://www.osservatoriosullalegalita.org)

    Ricerca personalizzata

    Si celebra oggi la Giornata dei diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza, nell'ambito della giornata mondiale del bambino promossa dall'UNICEF per ricordare il 17° anniversario dell’approvazione della Convezione ONU dei Diritti dell'Infanzia da parte dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite (20 novembre 1989). Varie iniziative si sono tenute e si terranno in tutta Italia.

    Da noi l'anniversario giunge in un momento in cui gli adolescenti sono purtroppo al centro dell'attenzione come autori e vittime di violazioni dei diritti per gli episodi di violenze e bullismo verificatisi nelle scuole, e spesso venuti alla ribalta grazie a agghiaccianti filmati girati con il telefonino e diffusi con vari mezzi. La politica e la societa' si interrogano sulle cause piu' profonde di quanto accade e sui mezzi per arginare il fenomeno, e alcuni autori di pestaggi vengono sospesi, mentre la magistratura in alcuni casi non ha dubbi e punisce i genitori: sono le famiglie a dedicare poca attenzione allo sviluppo del rispetto per gli altri nei figli.

    Ma anche nel nostro Paese ci sono bimbi e ragazzi che "non godono ancora dei diritti più elementari: la famiglia, la salute, l'istruzione, il rispetto, l'incolumità fisica e psicologica", come ricorda Telefono Azzurro, che per "tenere accesa la speranza che i bambini possano vivere in una società che li rispetti davvero" ha varato il 18 e 19 novembre in mille piazze italiane l'iniziativa Accendi l'Azzurro, un progetto per divulgare e costruire una cultura di tutela dei diritti dei più piccoli.

    Il Comune di Bologna, in collaborazione con enti e associazioni cittadine e nazionali, ha organizzato nell'arco di due mesi incontri, seminari, letture, laboratori, spettacoli e altre iniziative fra le quali la seconda edizione di “Pensieri diritti”. La manifestazione, spiega il Comune, "ha l'obiettivo di rendere più visibile e fruibile da tutte le famiglie il patrimonio di risorse e servizi educativi e culturali della città, nonché sensibilizzare la popolazione sul tema dei diritti e del benessere psico-fisico dei bambini e dei ragazzi" ed e' dedicata anche agli adulti che di loro si occupano.

    Oggi alle 10, presso il Teatro Alemanni, si terra' una seduta congiunta del Consiglio Comunale e Provinciale sul tema "Etica e Sport", e un dialogo di rappresentanti di varie discipline sportive con studenti di alcune scuole medie superiori. Saranno presenti il sindaco di Bologna Sergio Cofferati e la presidente della Provincia di Bologna Beatrice Draghetti e gli atleti Ester Balassini (atletica leggera), Mauro Checcoli (sport equestri), Giancarlo Marocchi (calcio), Emanuela Pierantozzi (judo) e Renato Villalta (pallacanestro).

    Mercoledì 22 novembre, dalle 9 alle 17, presso la Sala del Baraccano: seminario "L'affidamento condiviso nella legge n.54/06: prospettive e modalità operative". Sempre oggi, alle ore 17, in Vicolo Bolognetti 2, Quartiere San Vitale, si terra' un Consiglio delle ragazze e dei ragazzi del Quartiere congiunto con i consiglieri adulti. I ragazzi e le ragazze sono stati eletti l’anno scorso nel Consiglio delle ragazze e dei ragazzi del Quartiere (CQR). Durante la seduta congiunta verrà illustrata dai ragazzi l’attività svolta durante l’anno scolastico passato.

    Il progetto di cittadinanza attiva e di partecipazione alla vita del Quartiere, spiega l'amministrazione, "ha come obiettivo quello di familiarizzare i ragazzi con la vita pubblica e con la politica, per favorire una sorta di apprendistato educativo alla cittadinanza; far conoscere ed interessarsi al proprio territorio, far decidere insieme imparando a confrontare le proprie idee con quelle degli altri. È anche un modo per far riflettere gli adulti, i quali prendono decisioni che riguardano la vita dei ragazzi (ambiente, cultura, urbanistica). Il confronto su queste tematiche potrà aiutarli a cambiare prospettiva e, attraverso la valutazione e la progettazione dei ragazzi, a modificare i propri punti di vista".

    Da oggi al 22 novembre, nel Palazzo della Regione, viale Aldo Moro, si terra' invece l'iniziativa "Educazione alla Cittadinanza attiva e ai diritti umani", mentre il 22 novembre, dalle 9 alle 17, nella Sala del Baraccano, Quartiere Santo Stefano, si terra' “L'affidamento condiviso nella legge n.54/06: prospettive e modalità operative", un corso di formazione sull’affidamento rivolto a operatori dei servizi sociali.

    Dal 28 novembre al 20 gennaio si terra' invece "I diritti degli adolescenti in una città multietnica", iniziativa promossa dal Centro per le famiglie del Comune di Bologna, e organizzata in collaborazione con le scuole medie Carracci e l'associazione Hamelin. I ragazzi leggeranno e discuteranno in classe il libro di Tahar Ben Jelloun "Non capisco il mondo arabo, dialogo tra due adolescenti". A conclusione dell'iniziativa è previsto a gennaio un incontro condotto dalla giornalista RAI Milena Gabanelli.

    Da mercoledì 29 novembre, nella Sede del Quartiere Santo Stefano, si svolgera' "Separazione e mediazione familiare. La scuola di fronte al fenomento delle separazioni coniugali", percorso di formazione per insegnanti delle scuole dell'infanzia del Quartiere Santo Stefano. Il Comune di Milano ha voluto invece celebrare l’appuntamento con una settimana di iniziative dal 16 al 24 novembre.

    "Il messaggio che vogliamo mandare è la necessità di un’attenzione costante verso i diritti dei bambini" ha affermato Mariolina Moioli, assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche Sociali. I temi sviluppati saranno quelli della conoscenza e l’accoglienza dell’altro, la valorizzazione della creatività e delle capacità espressive di ogni bambino, i diritti di tutti i giorni e il gioco. Ieri si e' svolta la settima marcia per i diritti dei bambini e dei ragazzi, da piazza Duomo al Castello Sforzesco.

    Al termine della marcia, a cura dei Vigili del Fuoco - testimoni Unicef - si e' tenuta l'iniziativa “Piccoli pompieri per un giorno” e visita sui loro automezzi, mentre a cura degli agenti della Polizia Locale, sono stati realizzati percorsi in bicicletta nello spazio “Ghisalandia”. Infine si e' tenuta una fiaccolata silenziosa da Largo Cairoli all’Ottagono della Galleria Vittorio Emanuele.

    E' rivolta invece alle scuole secondarie di Milano e Provincia l'iniziativa che si terra' il 22 novembre in via Mosè Bianchi 94 Milano, promosso dalla Fondazione Roberto Franceschi onlus e dal Centro Missionario Pime, in collaborazione con l'Associazione Culturale e Teatrale Itineraria, con il patrocinio della Provincia di Milano e dell'Ufficio Scolastico Regionale.

    Si tratta di una giornata a teatro sul diritto all'acqua per i bambini del mondo. L'Unicef, nel rapporto 2005, ha denunciato che in un anno un milione e seicentomila bambini, 4.500 al giorno, sono morti di diarrea, malattie parassitarie, colera e tifo. Tutte malattie dovute alla mancanza di acqua potabile e alle scarse condizioni sanitarie. Inoltre circa 1 miliardo di persone nel mondo non ha accesso all'acqua potabile, lo ha affermato l'Organizzazione mondiale della sanità in occasione della giornata mondiale dell'acqua che ha inaugurato «Water for Life 2005-2015», il Decennio internazionale dell'acqua deciso dall'assemblea generale dell'Onu. L'obiettivo scelto dalle Nazioni Unite per le azioni dei prossimi 10 anni è il riconoscimento da parte della comunità internazionale dell'accesso all'acqua come un diritto inalienabile e imprescindibile.

    All'interno della Giornata verrà presentato lo spettacolo: H2ORO - L'acqua un diritto dell'umanità Una rappresentazione teatrale per sostenere il diritto all'acqua per tutti Attraverso una documentazione rigorosa si affronteranno temi quali: la privatizzazione dell'acqua, le multinazionali, il contratto mondiale dell'acqua, le guerre dell'acqua e delle dighe, gli sprechi e dei paradossi nella gestione dell'acqua in Italia, il cosa fare noi-qui-ora, la necessità di contrastare e invertire l'indirizzo di mercificazione e privatizzazione. Uno spettacolo per affermare che un altro mondo è possibile, non all'insegna del denaro, ma della dignità umana. Lo spettacolo è stato premiato con una targa d'argento dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi ed è allestito dall'Associazione Teatrale Itineraria.

  • Archivio Bambini
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO