TuttoTrading.it


  

 Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
  • Scambia link
  • Vota Sito
  • Collabora
  • Pagina Pref.
  • Segnala Sito
  • Disclaimer

     Ec. Finanza
  • TuttoBanche
  • BorsaNews
  • BorsaQuote
  • BorsaGrafici
  • T. Economia
  • TraderNews
  • TraderArch.
  • Tradingonline
  • T. Dividendi
  • Gloss. Fin.
  • Glossario
  • ContoArancio

     Mondo Scuola
  • TuttoScuola
  • La Terra
  • Miss. Salute
  • Salute/Ben.
  • Adolescenza
  • Emergenze
  • T. Sondaggi
  • RaccoltaDiff.

     Mondo Internet
  • TuttoWeb
  • T. Download
  • T. Sicurezza
  • Gl.Sicurezza
  • Emigrazione
  • Quotidiani
  • TuttoMotori
  • T.Ricerche
  • T.Shopping
  • Racc.Diff.
  • Prev.meteo

     Mondo e Problemi
  • Mondo/Probl.
  • I Temi
  • Grandi Temi
  • Archivio Temi
  • T.Emergenze
  • T.Racc.Diff.

     Mondo Partenopeo
  • TuttoNapoli
  • TorreGreco
  • TuttoItalia
  • RaccoltaDiff.



    eXTReMe Tracker




    contatore visite

  • 05/09/2008 Hanna causa 135 morti ad Haiti (Francesco Pota, http://www.lanuovaecologia.it)

    Ricerca personalizzata




    Dopo il passaggio di Gustav e della tempesta tropicale Fray, che hanno causato 120 morti, l’isola caraibica è colpita da un nuovo uragano. Si attende l’arrivo di Ike, che è rimasto stabile a forza 4

    Non c’è tregua per Haiti. Sono ormai diversi mesi che l’isola caraibica è flagellata da tempeste e uragani. Prima l’arrivo di Fay, una tempesta tropicale, che ha causato 40 morti e poi ha lasciato il posto all’ormai celebre Gustav, che  ne ha causati 77 in tutta l’isola. In questi giorni sta colpendo l’isola l'uragano Hanna che ha ucciso fino a oggi 135 persone e causato gravi problemi sanitari con il rischio di epidemie. La regione più colpita è quella di Artibonite. con 102 morti, e il capoluogo Gonaives, come si vede dalla foto, è isolato e ancora sommerso dall’acqua. I 25.000 sfollati sono ospitati in rifugi provvisori. Un medico ha dichiarato che il principale ospedale della città è sommerso dall'acqua, e ha aggiunto: "I pazienti sono raggruppati all'interno di un'unica sala. La situazione è critica". Dopo il disperato appello lanciato dal presidente René Preval, iniziano ad arrivare i primi aiuti inviati da Spagna, Venezuela, Cuba, Stati Uniti e da organismi internazionali come Onu, Caritas.

    Solo la Minustah ha potuto fare alcune operazioni di soccorso con elicotteri. Una squadra di Medici senza frontiere, giunta ieri, ha allestito un pronto soccorso nella bidonville di Raboteau. Subito sopraffatto dal numero di persone che chiedono aiuto. Qui i cittadini ricordano ancora con terrore l'effetto devastante della tempesta Jeanne, che nel settembre del 2004 causò 3.000 vittime e 300.000 senzatetto.

    Dopo Hanna un nuovo uragano minaccia Haiti. Ike infatti si trova ora a 800 km dalle coste dell’isola e si sta rapidamente avvicinando. Il Centro nazionale degli uragani (Nhc) di Miami mantiene Ike sotto controllo data la sua grande pericolosità, infatti gli è stata attribuita forza 4. Si prevede che raggiunga Haiti e la Repubblica Dominicana entro domenica. Ike si avvicina ad una velocità di 22 kmh, con venti che raggiungo i 215 kmh.

    http://www.lanuovaecologia.it

  • Archivio Terremoti ed Altri Eventi Catastrofici
  • Ricerca personalizzata