05/08/2006 Spagna. Speranze per le Cellule Produttrici di Insulina (www.aduc.it)

  • Cellule Staminali
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Salute
  • Pagina Sanità
  • Il direttore del centro andaluso di Biologia Molecolare e Medicina Rigenerativa, Bernat Soria, ha affermato che le ricerche realizzate nel suo laboratorio e “in molti altri” fanno sperare che entro cinque o dieci anni si possano avere cellule produttrici d’insulina. E’ una delle ricerche piu’ importanti del suo Centro, e i risultati si vedranno “a medio termine” poiche’ “gli esperimenti con cellule umane sono piu’ lenti di quelli con i topi”. E’ un territorio nuovo, nel quale ci si puo’ imbattere in difficolta’ impreviste e che rubano mesi o anni nel tentativo di risolverli.
    In quanto alla recente decisione del Consiglio europeo sui finanziamenti alla ricerca con le staminali, Soria ha osservato che e’ passata una proposta minimale, quella possibile per ottenere il consenso della maggioranza. Cosi’ e’ la politica -ha commentato- ma per lo meno e’ possibile lavorare, ed e’ gia’ molto per i gruppi che fanno ricerca. D’altro canto, se il Governo nazionale sapra’ mantenere l’impegno, come pare, di raddoppiare gli investimenti per la ricerca entro la legislatura, la Spagna e’ ben situata a livello europeo con il 2% del Pil da spendere in ricerca scientifica. Un beneficio certo per l’Europa potrebbe venire dagli Stati Uniti, che sono un grande motore in quest’ambito, se solo vi investissero anche loro anziche’ cercare di bloccare le sperimentazioni con le staminali. Infine, “saperne di piu’ sulle cellule staminali puo’ aiutare nella lotta al cancro su vari fronti”; come quello di “identificare quale sia la cellula staminale cattiva che alimenta il cancro; se non la uccidiamo, non uccidiamo il cancro”.

  • Archivio cellulestaminali
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO