TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • 06/07/2007 Gb. Staminali del midollo osseo per riparare il cuore infartuato (www.aduc.it)

    Ricerca personalizzata

     Cellule staminali adulte prelevate dal midollo osseo dei pazienti per curarne il cuore colpito da infarto: guidato da un italiano, inizia ad agosto all'universita' di Bristol un trial clinico unico al mondo su 60 pazienti reduci da infarto che riceveranno le staminali durante l'intervento chirurgico di bypass.
    Diretta da Raimondo Ascione, che dopo laurea in medicina e specializzazione in Cardiochirurgia all'Universita' Federico II di Napoli e' partito alla volta di Bristol nel 1997, la sperimentazione e' finanziata con 210.000 sterline per 3 anni dalla British Heart Foundation.
    Anticipato in un'intervista all'Ansa da Ascione, il trial sara' annunciato al Congresso 'cellule staminali autologhe per malattie cardiovascolari' a Bristol il 24-25 Giugno e dara' i primi risultati tra un anno.
    Nell'infarto per assenza di ossigenazione un'area cardiaca va incontro a morte cellulare e il tessuto cicatrizza, lasciando il cuore con una ridotta capacita' di pompare il sangue che puo' portare ad insufficienza cardiaca. Le staminali dovrebbero sostituire il tessuto cicatrizzato con nuovo tessuto cardiaco.
    Nel trial, spiega Ascione, solo alcuni dei 60 pazienti reduci (da 10 giorni a 3 mesi) da ampio infarto anteriore riceveranno l'impianto di cellule per confrontare l'uso delle cellule con placebo.
    'Il trial e' unico nel suo genere sia perche' e' puramente chirurgico sia per il tipo di cellula staminali usate, per i sistemi di somministrazione delle cellule, di controllo dell'efficacia (con risonanza magnetica cardiaca), infine perche' ha un design in doppio cieco, (staminali confrontate con placebo)'.
    'Useremo cellule selezionate (e rare) dette CD133+ del midollo osseo del paziente capaci di rigenerare sia la componente cellulare sia quella vascolare cardiaca, come dimostrato da vari autori e dal mio gruppo con studi in vitro'.
    'Ci aspettiamo di dimostrare in modo definitivo il valore di tali cellule nelle riparazione dell'area cardiaca infartuata mediante l'approccio chirurgico che a nostro avviso e' ideale per ottimizzare rilascio, posizionamento, ritenzione delle cellule, tutti fattori questi che possono condizionare il successo dello studio'.
    'Lo studio ha creato un grosso entusiasmo. Se dovesse dimostrarsi valido il sistema da me proposto si tratterebbe di un passo avanti incredibile, tale da rivoluzionare il trattamento dell'infarto miocardico acuto e il suo impatto sull'aspettativa di vita nonche' sui costi sanitari'.

  • Archivio Cellule Staminali
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO