TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 14/11/2006 Abbandonato ancora (Riccardo Rossi, http://www.korazym.org)

    Ricerca personalizzata

    Signore aiutalo! Parlo di un tuo figlio romeno di 15 anni che è stato abbandonato di nuovo. Si chiama Ciprian e la sua madre adottiva non lo vuole più. La lettera di un nostro lettore, uno spunto di riflessione.

    Signore aiutalo! Parlo di un tuo figlio romeno di 15 anni che è stato abbandonato di nuovo. Si chiama Ciprian e la sua madre adottiva non lo vuole più. Ciprian fu cacciato dalla madre naturale quando aveva dodici anni e fu buttato per la strada. Il padre naturale lo aveva lasciato quando lui era ancora più piccolo. Si trovò all’improvviso, solo e disperato per le strade d’Onesti (una città povera della Romania). Lo trovammo che dormiva vicino alla stazione dei treni e gli offrimmo di venire con noi, lui si fidò e venne. Nei giorni seguenti ci accorgemmo di come quel bimbo avesse un cuore puro e buono. Veniva da una tribù Rom che lo aveva cacciato, la sua mamma era alcolista e prostituta e lo aveva buttato via come un cencio, il padre, un imbroglione lo aveva lasciato e quando dopo tanti anni lo rivide, gli chiese soldi. Ma tutto questo non ebbe riscontri il lui, voleva solo essere amato e amare. La sera quando noi andavamo ad incontrare la gente che vive in strada, veniva con noi e c’indicava tutti i luoghi dove dormivano, dove si radunavano. Ricordo che il suo affetto per noi che lo avevamo accolto in seminario era enorme. Quando eravamo per le vie d’Onesti e incontravamo qualche senza fissa dimora aggressivo, lui piccolino (alto sul 1.45, mingherlino) li fronteggiava minaccioso, mettendo il suo piccolo corpo davanti al nostro, per farci da scudo. Quest’immagine mi torna spesso alla mente, quanto coraggio e quanto amore in quel bimbo, che nella sua vita aveva conosciuto solo delusioni. Poi dopo varie peripezie, venne il bel giorno in cui venne adottato da una donna romena. Imparò a leggere e scrivere (era analfabeta come la tradizione Rom impone) e tutti i giorni, così piccolino, andava a messa perché da grande voleva diventare sacerdote e aiutare il prossimo. Ora apprendo, dai miei amici che sono in missione in Romania, che anche la madre adottiva non lo vuole più. Signore innanzi tutto sostienilo nell’animo, non farlo vacillare, non fargli perdere la speranza e l’amore. Al solo pensiero di questa sua nuova tragedia mi viene da piangere, abbandonato di nuovo, per l’ennesima volta. Signore fagli trovare una nuova casa, colma d’amore. Aiuta i miei amici in questa ricerca, che stanno bussando a tante porte per trovare chi lo accolga. Riempi di Spirito Santo questa missione, grazie Signore, per questo ti preghiamo.

    Chiedo a chi legge una preghiera per Ciprian. Per chi non crede, dedicategli un pensiero d’amore.

    Per ulteriori informazioni: E-mail di Riccardo Rossi

  • Archivio Chiesa
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO