26/07/2006 Federfarma: Lavoriamo per il Benessere di tutti. Per chi lavora il Governo? (NZ, www.helpconsumatori.it)

  • Concorrenza Mercati
  • Pagina Commercio
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Agricoltura
  • Comincia con questa domanda il volantino che Federfarma ha redatto per spiegare ai cittadini la posizione delle farmacie e le ragioni alla base della giornata di chiusura decisa dalle farmacie per protestare contro false liberalizzazioni. Non è vero che le farmacie vogliono impedire la vendita di farmaci al supermercato. Per le farmacie è giusto che i farmaci di automedicazione siano venduti in qualsiasi esercizio commerciale, anche senza il farmacista. È così nei Paesi d'Europa in cui i farmaci di automedicazione sono venduti anche fuori dalla farmacia.

    "Il Governo, invece sottolineano i farmacisti privati, vuole che i farmaci siano disponibili solo negli ipermercati. Per ottenere ciò si è inventato l'obbligo tutto italiano (suggerito dalla Coop) della presenza del farmacista. Guarda caso, il farmacista se lo potranno permettere solo i più grandi punti vendita delle maggiori catene di supermercati. Quelli dove le famiglie vanno, con l'automobile, per fare provviste".

    I farmacisti, le istituzioni europee e l'Antitrust - si legge dalla nota stampa - vogliono che i cittadini possano trovare l'aspirina in qualsiasi esercizio commerciale, compresi i piccoli supermercati e gli autogrill in autostrada. Questo è realizzabile solo se non c'è l'obbligo della presenza del farmacista. Il Governo dice di voler far risparmiare i cittadini. Ma la realtà è un'altra spiegano i farmacisti: il Governo vuole garantire l'esclusiva della vendita dei farmaci di automedicazione a pochi grandi gruppi economici, i soli che possono permettersi di assumere farmacisti.

    Oggi le farmacie scioperano, rimangono chiuse perché sostiene Federfarma "vogliono difendere il diritto dei cittadini a trovare un farmaco quando ne hanno realmente bisogno e perché non vogliono fare la stessa fine di tanti piccoli negozi di quartiere costretti a chiudere".

    Il servizio farmaceutico sarà assicurato da circa 1.500 farmacie private di turno. Nel centro di Roma si terrà una manifestazione di farmacisti in camice bianco.


  • Concorrenza Mercati
  • Pagina Commercio
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Agricoltura