TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • 11/10/2007 Bersani taglia i consumatori? Clamorosa bufala di "Libero" (AL, http://www.lavoce.info)

    Ricerca personalizzata

    Help Consumatori ha verificato l'attendibilità della notizia data ieri da "Libero" circa l'eliminazione dei progetti per la tutela dei cittadini e ha scoperto che si tratta di una bufala: il giornalista - spiegano dal MSE - non ha tenuto conto del nuovo assetto del Bilancio.

    Consumatori allarmatissimi da ieri, dopo l'uscita sul quotidiano "Libero" diretto da Feltri di una notizia titolata "Bersani taglia i consumatori". Nel pezzo, firmato da Luca Maurelli, si leggeva tra l'altro:"Il ministro-paladino dei consumatori, Pierluigi Bersani, ha cominciato a tagliare proprio da loro, eliminando apparentemente del tutto i progetti per la tutela dei cittadini e diminuendo dell'8,4% anche i fondi destinati al semplice "funzionamento" degli organi ministeriali preposti". HC ha verificato direttamente al Ministero l'attendibilità della notizia, scoprendo che si tratta di una vera e propria "bufala". Il giornalista, spiegano fonti del Ministero, non ha tenuto conto del nuovo assetto del Bilancio, compilato da quest'anno in una nuova struttura per "missioni e programmi", e non ha considerato la riforma del Ministero dello Sviluppo economico che riattribuisce competenze e budget tra le nuove Direzioni. In particolare, a proposito dei fondi provenienti dalle multe comminate dall'Autorità antitrust, che sono destinate a progetti per i consumatori da una norma voluta dall'allora ministro Enrico Letta nella Finanziaria 2000, non si è tenuto conto che si tratta di "partite straordinarie" e non di quelle ordinarie contenute nel Bilancio.

    PDF: L'articolo di Libero

    http://www.lavoce.info

  • Tutto sul Decreto Bersani e le Liberalizzazioni
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO