TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • 20/12/2006 Cosa resta del Dpef nella Finanziaria (www.lavoce.info

    Ricerca personalizzata

    Il Documento di programmazione economica e finanziaria 2007-2011 approvato in luglio si poneva come obiettivo la riduzione o almeno il contenimento della spesa pubblica, intervenendo sui suoi aspetti strutturali. Chiedeva quindi di incidere sulle tendenze dei quattro grandi comparti: il sistema pensionistico, la sanità, l’impiego pubblico e gli enti locali.

    Alla luce della legge Finanziaria 2007 appena approvata al Senato, l’obiettivo viene solo in parte raggiunto.

    Cosa dicono i numeri

    Se guardiamo ai numeri, riscontriamo un aumento della spesa di 2,3 miliardi di euro per il 2007 – aumento progressivamente decrescente negli anni a seguire (tabella 1). Viene, invece, largamente rispettato il secondo obiettivo indicato nel Dpef, ovvero "la ricerca di nuove entrate". La variazione delle entrate complessive si aggira intorno ai 15,5 miliardi, dei quali circa 6 miliardi provengono dalla manovra sul trattamento di fine rapporto. Il saldo, cioè la riduzione del deficit 2007 imputabile alla Finanziaria, è dunque pari a 13,2 miliardi di euro.

     

    Tabella 1 – Variazione di spese ed entrate e correzione del deficit nella Finanziaria 2007 (milioni di euro)

    2007

    2008

    2009

    VARIAZIONE SPESE

    2.327

    1.996

    1.809

    VARIAZIONE ENTRATE

    15.580

    12.116

    14.306

    AGGIUSTAMENTO (CHECK)

    -13.253

    -10.120

    -12.497

    Fonte: elaborazione dati da legge finanziaria 2007 e decreto legge 262

     

    In effetti, gli stanziamenti complessivi per i quattro comparti diminuiscono di quasi 5 miliardi di euro (tabella 2), in linea con le indicazioni del Dpef. Tuttavia, la diminuzione nei quattro comparti è più che compensata dai maggiori stanziamenti in altri capitoli di spesa. I più consistenti sono quelli relativi al rifinanziamento dell’attività delle ferrovie e dell’Anas.

     

    Tabella 2 – Evoluzione della spesa totale e nei quattro comparti (milioni di euro)

    2007

    Variazione delle spese nei quattro comparti

    -4.885

    Variazione altre voci di spesa pubblica

    7.212

    Variazione spesa totale

    2.327

    Fonte: elaborazione dati da legge Finanziaria 2007 e decreto legge 262

     

    Un’analisi più dettagliata dei quattro comparti fondamentali rivela però che gli obiettivi di contenimento della spesa sono in realtà concentrati soltanto in due di essi: sanità e enti locali. Le tabelle 3 e 4 mostrano, infatti, un incremento degli esborsi per il pubblico impiego nel 2007 di circa 700 milioni, determinati soprattutto dai rinnovi contrattuali (circa un miliardo) e dalla spesa per la scuola (circa 230 milioni di euro). Mentre le uscite per la previdenza crescono di circa 500 milioni di euro, un incremento quasi interamente dovuto al fondo erogazione Tfr, +424 milioni.

    Il sistema pensionistico, però, è interessato anche da un notevole incremento delle entrate - oltre 9 miliardi di euro - ottenuto grazie agli incrementi delle aliquote contributive e al trasferimento del Tfr all’Inps (5.938 milioni di euro).

    I tagli alla spesa per gli enti locali provengono dalla nuova formulazione del Patto di stabilità interno, che prevede una riduzione dei trasferimenti di oltre 3 miliardi di euro.

    Per la sanità, l’abbattimento dei costi è costituito per la maggior parte da misure strutturali di contenimento delle spese (944 milioni), dall’abbattimento delle tariffe per le prestazioni automatizzabili e dall’introduzione del ticket per pronto soccorso e specialistica (859 milioni).

     

    Tabella 3 – Variazione della spesa e delle entrate nel pubblico impiego, sanità, previdenza ed enti locali (milioni di euro).

    2007

    2008

    2009

    Pubblico impiego
    Totale var. spese

    727

    2.160

    2.030

    Sanità
    Totale var. spese

    -2.858

    -3.266

    -4.066

    Totale var. entrate

    111

    -59

    45

    Previdenza
    Totale var. spese

    521

    912

    1.635

    Totale var. entrate

    9.275

    8.359

    8.701

    Enti Territoriali
    Totale var. spese

    -3.275

    -4.071

    -4.520

    Fonte: elaborazione dati da legge Finanziaria 2007 e decreto legge 262.

    Tabella 4 Evoluzione della spesa 2007 nel dettaglio

    Pubblico impiego Mln. di euro
    Minori spese correnti
    Scuola

    230

    Altro

    157

    Maggiori spese correnti
    Rinnovi contrattuali 2006-2007

    1070

    Altro

    44


     

    Sanità Mln. di euro
    Minori spese correnti
    Misure strutturali contenimento spese

    944

    Abbattimento tariffe prestazioni automatizzabili

    279

    Ticket pronto soccorso e specialistica

    859

    AIFA

    800

    Altro

    67

    Maggiori spese correnti
    Fondo cofinanziamento progetti regionali PSN

    66

    Altro

    26

    Minori entrate
    Minori interventi correttivi

    1290

    Maggiori entrate
    Proroga incremento automatico aliquote Sanità

    1401

     

     

     

     

    Previdenza Mln. di euro
    Minori spese conto capitale
    Soppressione fondo garanzia accesso al credito

    0

    Maggiori spese correnti
    Fondo erogazione TFR

    424

    Malattia apprendisti e malattia e maternità cococo

    93

    Altro

    4

    Minori entrate
    Fondo erogazione TFR e Estensione sospensione quota TFR versata a fondo

    234

    Fondo erogazione TFR e Fondo erogazione TFR - estensione esonero

    323

    Riduzione premi Inail

    100

    Altro

    35

    Maggiori entrate
    Fondo erogazione TFR

    5938

    Incremento aliquote pens. Artigiani e comm..

    1355

    Incremento aliquote pens. Lav. Dipendenti

    991

    Incremento aliquote pens. Parasubordinati

    1287

    Incremento contributi apprendisti

    747

    Contributo solidarietà pensioni d'oro

    37

    Incremento aliquote pens. Artigiani e comm..

    0

    Incremento aliquote pens. Lav. Dipendenti

    -271

    Incremento aliquote pens. Parasubordinati

    -102

    Incremento contributi apprendisti

    0

    Contributo solidarietà pensioni d'oro

    -15

    Fondo erogazione TFR - estensione esonero

    0

    Enti Locali Mln. di euro
    Minori spese correnti
    Patto stabilità interno enti territoriali

    3275

    Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO