TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • 06/02/2006 Caro Vita, Intesaconsumatori: "Famiglie sempre più Indebitate" (PO, www.helpconsumatori.it)

    Ricerca personalizzata

    Intesaconsumatori, commentando i dati diffusi da Cgia, si dichiara ''molto preoccupata''per l'indebitamento delle famiglie ma è ''ancora piu' allarmata dalla disattenzione del Governo che incita alla cultura del debito piuttosto che a quella del risparmio''.

    Elio Lannutti ha affermato: ''Dopo i dati di Bankitalia, Assofin ed altre fonti, che confermano una crescita abnorme (+24,6%) del credito al consumo, con banche e finanziarie che fanno affari d'oro sui bisogni primari delle famiglie, anche gli ultimi dati diffusi dalla Cgia di Mestre, confermano una realta' sotto gli occhi di tutti, eccetto che del Governo: famiglie italiane che stringono la cinghia di fronte al carovita, costrette ad indebitarsi per sbarcare il lunario''. Continua affermando che, i dati ''dimostrano la totale assenza del Governo da politiche sociali e di contrasto al debito, per scelte di politiche economiche errate che hanno arricchito la rendita, i monopoli ed i cartelli, prodotto rincari di tariffe insostenibili, mentre al contrario, l'attenzione si e' indirizzata verso forme pericolose che incitano all'indebitamento, sia con la cessione del quinto dello stipendio estesa a lavoratori atipici e pensionati che prima erano esclusi, con tassi di interesse che viaggiano oltre il 20% su base annua, che l'incitamento legislativo a favorire la vendita delle case degli anziani, per sbarcare il lunario. Che il Governo abbia favorito monopoli e cartelli, aiutato le imprese che si erano comportate male stangando i consumatori e le famiglie, e' un dato incontrovertibile: basta guardare alla legge salvacompagnie ed alla mancata riduzione delle accise sui carburanti, che ha fruttato 3,2 miliardi di euro di surplus fiscale.''

    Le 4 associazioni hanno inoltre elaborato uno schema riportante i cambiamenti dei prezzi avvenuti dal 2001 a fine 2005, per alcuni generi di consumo quotidiano e che quindi incidono con un peso maggiore sui bilanci della famiglia media. Intesaconsumatori ha sottolineato che
    "Troppo spesso il dibattito politico tra i partiti si basa su sterili polemiche e questioni lontane anni luce dall'interesse dei cittadini e dalla quotidianità della vita delle famiglie. Con tale iniziativa vogliamo sensibilizzare la classe politica e spingerla ad occuparsi con più incisività dei temi che davvero stanno a cuore ai cittadini, primo fra tutti l'aumento dei prezzi per i beni di prima necessità".

    Ecco i valori in euro:

    2001 2005 VAR. %

    AFFITTO € 610,00 € 1.010,00 +66%
    RC AUTO € 667,50 € 822,40 +23%
    BENZINA € 1,00 € 1,27 +27%
    GAS € 879,87 € 969,56 +10%
    LUCE € 334,20 € 369,29 +10%
    RSU (100 MQ) € 175,36 € 213,66 +22%
    LATTE (1 LITRO) € 1,08 € 1,35 +25%
    ACQUA MIN. (1 LITRO) € 0,36 € 0,65 +81%
    VINO ( 1 LITRO) € 1,81 € 3,99 +120%
    OLIO (1 LITRO) € 5,06 € 7,10 +40%
    PANE (1kG) € 1,80 € 2,49 +38%
    PASTA (1KG) € 0,84 € 1,20 +43%
    POMODORI (1 KG) € 0,40 € 1,99 +398%
    PATATE (1 KG) € 0,35 € 0,65 +86%
    BIGLIETTO AUTOBUS € 0,77 € 1,00 +30%
    ASPIRINA € 2,79 € 3,50 +25%

  • Archivio Crisi Economica
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO