TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 28/11/2005 La Giusta Pena. Giornata per i Diritti e la Libertà (www.verdi.it)

    Ricerca personalizzata

    Il 28 novembre i Verdi visitano le carceri italiane per denunciarne le gravi condizioni. Urgente l'amnistia - indulto

    Giornata per i diritti e la libertà, contro il sovraffollamento e la precarietà sanitaria, per una detenzione finalizzata al recupero di chi ha sbagliato e per ricordare l'urgenza di un atto di amnistia - indulto.

     

    La organizzano i Verdi per il 28 novembre, giornata in cui deputati e senatori, consiglieri regionali e comunali visiteranno 30 istituti penitenziari sparsi in tutta Italia.

     

    Il presidente dei Verdi Alfonso Pecoraro Scanio e il deputato Paolo Cento visiteranno il carcere di Regina Coeli, istituto in cui nei giorni scorsi è morto un detenuto.

     

    “Il dramma della morte per meningite di un detenuto – dice Pecoraro Scanio – riporta l’attenzione sulla situazione carceraria. Le condizioni di vita negli istituti, già oggi insostenibili in diversi casi, rischiano di subire un forte peggioramento con l’approvazione della legge ex-Cirielli. Se approvata, favorirà alcuni cittadini eccellenti ma comporterà l'inasprimento delle pene detentive e l’impossibilità di accesso alle misure alternative nei confronti di tutti coloro che sono incorsi nella recidiva. Con effetti devastanti anche sul sovraffollamento”.

     

    Anche Cento sottolinea come la morte del detenuto sia “l'ennesima, drammatica morte all'interno di un carcere e la conferma delle disumane condizioni di vita di detenuti e degli operatori penitenziari", ha detto annunciando la presentazione di un’interrogazione al ministro della Giustizia Castelli.

     

    Da Aosta ad Agrigento la visita nelle carceri dei Verdi “servirà per ricordare la necessità e l’urgenza di un provvedimento di amnistia-indulto e di depenalizzazione per reati minori e sociali”.

     

    Il consigliere regionale dei Verdi Gianfranco Bettin visiterà la casa circondariale di Padova, per verificare le condizioni dei detenuti e la situazione complessiva dell'istituto penitenziario. Lo stesso giorno Luana Zanella, deputata dei Verdi alla Camera, visiterà le carceri di Vicenza e di Belluno.

     

    “Il crescente sovraffollamento di un circuito penitenziario popolato da 60 mila detenuti – prosegue Bettin -, a fronte di una capienza di 41 mila unità, si associa alla progressiva restrizione dei diritti, con il venir meno dell'accesso alle pene alternative e ai percorsi di reinserimento''

     

    I Verdi rilanceranno a livello locale alcune iniziative e proposte. I Consiglieri regionali Carlo Monguzzi e Marcello Saponaro visiteranno il carcere milanese di San Vittore e quello di Bergamo. A San Vittore farà visita anche il senatore Fiorello Cortiana.

     

    In Toscana oltre alle visite agli istituti, i Verdi rilanceranno alcune proposte legislative, ad esempio per migliorare il servizio sanitario penitenziario, puntando sull'integrazione con i presidi ed i servizi sanitari regionali, propone il consigliere regionale Fabio Roggiolani.

     

    “Ogni direttore generale di azienda sanitaria – spiega il consigliere - dovrà effettuare verifiche periodiche sullo stato di salute dei detenuti, sui risultati raggiunti e sulla soddisfazione dei detenuti stessi”. La proposta di legge inoltre, sottolinea Roggiolani, “promuove la costituzione, da parte della Regione, dell'ufficio del Garante presso il Consiglio regionale”.

  • Archivio Diritti Umani
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO