TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 01/06/2007 In Italia i Boscimani privati delle loro terre per i diamanti (sservatoriosullalegalita.org, http://www.osservatoriosullalegalita.org)

    Ricerca personalizzata

    Ha avuto luogo ieri presso il Senato una conferenza stampa sulla vicenda umana e giudiziaria dei Boscimani, una cui delegazione (guidata da Roy Sesana, vincitore del Right Livelihood Award 2005) e' presente in Italia per sensibilizzare sul problema dell'esproprio di fatto dalle loro terre ricche di giacimenti diamantiferi.

    Il 13 dicembre 2006 l'Alta Corte del Botswana ha dichiarato gli sfratti posti in essere in precedenza "illegali e incostituzionali" ma le autorita' di quel Paese continuano a frapporre ostacoli al ritorno a casa dei nativi. Per questo i Boscimani, sostenuti dall'associazione Survival, chiedono l'iuto dell'opinione pubblica internazionale.

    E il problema dell'impedimento agli indigeni di vivere nelle proprie terre o di goderne liberamente si ripete in altri Paesi del mondo, per cui la vicenda boscimane, sia quella umana che quella giudiziaria, puo' servire a mettere l'accento su queste situazioni anche in Italia, Paese che non ha ancora ratificato la Convenzione ILO 169, la piu' importante legge internazionale che difende i diritti umani dei popoli indigeni di tutto il mondo.

    La Convenzione 169 riconosce i diritti di proprietà della terra dei popoli tribali e stabilisce che essi debbano essere consultati ogniqualvolta vengono varati leggi o progetti di sviluppo che possono avere un impatto sulle loro vite. Riconosce, inoltre, le pratiche culturali e sociali dei popoli tribali, garantisce il rispetto delle loro tradizioni e chiede che le loro risorse naturali vengano protette.

    Nonostante non vi siano popoli tribali entro i suoi confini, la Convenzione si applica anche all’Italia. Anche il parlamento europeo ha chiesto a tutti gli Stati membri di ratificarla, trattandola come una questione della "massima urgenza". Per questo durante la conferenza stampa e' stato chiesto al Governo di portare alla discussione del Parlamento i disegni di legge gia' presentati.

    Si chiede inoltre ai cittadini di scrivere al Ministro D'Alema chiedendo la ratifica della Convenzione ILO 169.

  • Archivio Diritti Umani
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO