TuttoTrading.it

12/12/2007 Carlo Parlanti, confermata l'ingiustizia (daniela992)

Ricerca personalizzata
GIOCHI GIOCATTOLI
Articoli da regalo
Attività creative
Bambole e accessori
Bestseller generali
Burattini e tetrini
Calendari dell' avvento
Collezionabili
Costruzioni
Elettronica per bambini
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Elettronica per bambini
GIOCHI GIOCATTOLI
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Giochi di imitazione
Giochi da tavola
Giochi educativi
Modellismi
Peluche
Personaggi Giocattolo
Puzzle
Sport Giochi Aperto
Strumenti Musicali
Veicoli

Il 10 dicembre, giornata mondiale dei diritti dell'uomo, ha visto l'ennesimo calpestamento dei diritti di Carlo Parlanti.

La risentenza, ha registrato la conferma degli anni di pena del Parlanti, nonostante l'ineccepibile ricorso presentato dall'avvocato Charles Kelly Kilgore. La risentenza, va spiegato, non è un ulteriore grado di giudizio, ma una revisione della sentenza, per illeciti tecnici. In questa udienza non è possibile presentare ulteriori prove, ma bisogna basare il proprio ricorso esclusivamente su precedenti creati da ulteriori casi. Ciò che appare necessario evidenziare è che è assurdo riproporre in una risentenza lo stesso giudice che ha affrontato il caso in primo grado: appare infatti ovvio che nessun giudice abbia la volontà di confutare ufficialmente se stesso nonostante l'esaustività di un ricorso. Bisogna inoltre ricordare che secondo la legislazione californiana, il giudice ha in questi casi, nonostante tutto il  potere di stabilire a sua discrezione la decisione da prendere.

Ovviamente la conferma della pena di Carlo era un evento insperato ma tutt'altro che inaspettato. La ferita emotiva è stata grande sia per la famiglia che per noi blogger che supportiamo Carlo Parlanti.

Proprio questo ha portato però ad una forte reazione: numerose le iniziative partite oggi tra le quali una che , con molta probabilità doveva essere presa tempo fa: spiegare avvalendosi delle trascrizioni in maniera semplice e comprensibile, perché Carlo Parlanti è innocente.

A gennaio la Corte europea per i diritti umani, affronterà il caso di Carlo, opportunamente denunciato dall'associazione di diritti umani "Secondo Protocollo": la speranza è che possa rappresentare il primo spiraglio di luce per il questo project manager vittima di un sistema giudiziario fallato e della follia di una donna.

Iniziamo quindi, e continueremo ad intervalli cadenzati a spiegare ciò che si legge nelle trascrizioni. Riportiamo fedelmente:

(per una corretta comprensione B: avvocato di Carlo Parlanti nel processo; W: la presunta vittima, R: il district attorney, il procuratore; C: il giudice)

B: ora, uhm... signora, ricorda di avere detto a B.W che non avrebbe denunciato il sig. Parlanti se avesse deciso di rimanere con lei.
W. non ho detto questo.
B: ma non l'ha mai detto?
w: No, non 'ho fatto.
B: lein non ha mai detto signora che se Mr. parlanti le avesse chiesto scusa o avrebbe deciso di stare con lei non lo avrebbe denunciato alla polizia?
w: non è quello che ho detto
B: nemmeno scritto in una email?
W: è stata cambiata, io non ho detto quello
b:Signora, lei lo ha mai scritto in una email?
w: no
B: allora mi faccia essere sicuro di essere stato chiaro. Nemmeno al sig. W. alla sig.ra Anedda, non ha mail scritto questo a nessuno dei due?
w: No.

[....]

B:lei non ricorda di aver scritto a Mr. Whitney un'email in cui gli disse,"Ho appena scoperto oggi di cosa è accusato Carlo. Digli di correre"?.

R: Obiezione. riformula male la testimonianza.

C: Accolta.

B: Signora, ha mai ricordato di aver scritto un'email a Mr. Whitney in cui gli ha detto, "Ho appena scoperto oggi di cosa hanno accusato Carlo. Digli di correre"?

W: No, non ricordo di averla mandata

Al processo viene acquisita come prova una e-mail della donna al suddetto Mr Whitney , datata 30 agosto, praticamente due mesi dopo la violenza ed un mese dopo la denuncia presentata dalla donna, riportante il seguente testo:

"I just find out today what they charged Carlo with tell him to run!!!!!!

Letteralmente "Ho appena scoperto oggi di cosa hanno accusato Carlo, digli di scappare!!!!" 

La donna ha più volte negato di aver contattato il sig. Whitney sotto giuramento. La mail presentata come prova, confuta la testimonianza della donna.

Carlo Parlanti F25457
310-1-12U Po Box 9
Avenal, CA 93204
USA

13/12/2007 SERATA AL CIRCO VIENNA A FAVORE DI CARLO PARLANTI

L'incasso della serata di giovedì 13 dicembre del Circo di Vienna, locato nell'ampio spazio del parcheggio in prossimità Palaterme, via Cimabue a Montecatini sarà devoluta a favore di Carlo Parlanti. Importante, dunque, partecipare a questa serata. l'invito, per chi è in zona è quello di passare una serata di allegria questa sera, (lo spettacolo è previsto per le 21 circa) allegria, che allo stesso tempo farò del bene a Carlo.

  • Archivio Diritti Umani
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Società Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO