TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • 06/03/2006 British Columbia. Studenti Omosessuali piu’ a Rischio Droghe (www.aduc.it)

  • Pagina Droga
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Farmacologia
  • Farmacovigilanza
  • Ricerca personalizzata

    Il 14% degli studenti superiori di Vancouver e Victoria ha ammesso di avere provato le metamfetamine e altre droghe da discoteca. Ma secondo una ricerca condotta in forma anonima nel 2003 su 607 giovani tra i 13 e i 19 anni di sei scuole superiori, i coetanei omosessuali o bisessuali hanno 17 volte piu' probabilita' di consumare sostanze stupefacenti.
    Il dottor Doug McGhee, tra gli autori della ricerca, ha dichiarato che ci sono due possibili spiegazioni per questa maggiore probabilita’ dei ragazzi gay di consumare droghe. La prima e' l'alta disponibilita' di queste sostanze negli ambienti frequentati dai ragazzi; la seconda potrebbe essere la prematura identificazione di se stessi come omosessuali o bisessuali.
    La ricerca, pubblicata nel B.C. Medical Journal, rivela che il 13,6% degli adolescenti consuma metamfetamine, ecstasy, ketamine, ma il consumo e' pressoche' occasionale o sperimentale. Per esempio, del 27% che ha ammesso il consumo delle metamfetamine, solo una parte le consuma regolarmente.
    Thomas Lampinen, epidemiologo nel campo del virus dell’HIV/AIDS, e coautore della ricerca, ha dichiarato che non c'e' alcuna epidemia di metamfetamine nelle scuole superiori.


  • Pagina Droga
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Farmacologia
  • Farmacovigilanza
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO