TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • 23/06/2005 Canada. L'Ecstasy crea Danni Irreversibili (www.aduc.it)

  • Pagina Droga
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Farmacologia
  • Pagina Disagio
  • Ricerca personalizzata

    L'ecstasy può compromettere irreversibilmente memoria e capacità di apprendimento anche una volta smesso di assumere le pasticche. E' quanto evidenziato da Konstantine Zakzanis della University of Toronto a Scarborough in uno studio apparso sulla rivista Neurology in cui sono stati coinvolti 15 individui. I giovani hanno riportato di aver assunto la droga dalle 3 alle 225 volte nel corso di un anno. In un precedente studio sullo stesso campione di individui Zakzanis aveva riportato un effetto dose-dipendente dell'assunzione di ecstasy su memoria e apprendimento: maggiore il numero di pasticche prese, più consistente il danno alle capacità mnemoniche osservato. Inoltre Zakzanis aveva evidenziato che questa droga aumenta il rischio depressione. In questo nuovo studio Zakzanis ha chiesto agli stessi individui di sottoporsi a nuovi test cognitivi. Metà del campione era ancora nel tunnel della dipendenza da esstasy, mentre i restanti erano astinenti da un anno dal consumo delle pasticche. E' emerso che rispetto ai test dell'anno precedente i soggetti che continuavano a prendere la droga mostravano un ulteriore peggioramento delle proprie funzioni cognitive. Tra coloro che invece avevano deciso di non assumerne più, purtroppo solo alcuni hanno recuperato almeno in parte capacità mnemoniche perse a causa delle pasticche. Quelli che ne avevano assunto massicce dosi, pur avendo smesso da un anno di drogarsi, non erano riusciti a recuperare le capacità danneggiate dall'assunzione delle pasticche. Ciò dimostra ancora una volta in modo chiaro che l'ecstasy fa malissimo, ha concluso Zakzanis, evidenziando che i danni provocati al cervello da questa droga possono essere irreversibili anche quando si cessa il consumo.


  • Pagina Droga
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Farmacologia
  • Pagina Disagio
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO