TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • 09/11/2006 Antonio Maria Costa si dimetta da capo agenzia Onu sulle droghe (www.aduc.it)

  • Pagina Droga
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Farmacologia
  • Farmacovigilanza
  • Ricerca personalizzata

    Il capo dell'agenzia sulle droghe delle Nazioni unite Antonio Maria Costa, 'farebbe bene a dimettersi visto che la sua politica, in questi ultimi anni, ha determinato l'incremento della produzione, della diffusione e del consumo delle sostanze stupefacenti'. Lo ha detto, nel corso di convegno a Bruxelles, Giusto Catania, eurodeputato della Sinistra unitaria europea e relatore della risoluzione sulla strategia antidroga dell'Unione europea adottata dal Parlamento di Strasburgo nel 2004.
    Nel corso del convegno sono intervenuti rappresentanti di oltre cinquanta organizzazioni europee e di quelle contadine della Bolivia e della Colombia.
    'La strategia repressiva e proibizionista tracciata nella Convenzione dell'Onu sulle droghe deve essere assolutamente abbandonata e l'assemblea generale delle Nazioni unite del 2008 a Vienna dovra' modificarne la filosofia e la natura criminale', ha aggiunto.
    Per Catania (Prc) 'sta crescendo nel mondo la consapevolezza che il proibizionismo e' un alleato fondamentale delle organizzazioni criminali, serve un cambio di rotta e confidiamo molto nei governi progressisti latino-americani ed europei'.


  • Pagina Droga
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Farmacologia
  • Farmacovigilanza
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO