TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 06/03/2008 Energie pulite (http://www.verdi.it)

    Ricerca personalizzata

    In un recente sondaggio elettori di destra e di sinistra hanno messo al primo posto le energie rinnovabili: lo ha dichiarato oggi il presidente del Gse (Gestore servizi elettrici) Carlo Andrea Bollino, intervenendo al forum "L'energia a supporto dell'investimento e dell'occupazione nel rispetto dell'ambiente" promosso a Roma dalla Flaei-Cisl.

    Secondo i cittadini italiani dunque "incentivare le fonti rinnovabili costituisce la priorità per il prossimo governo sul fronte energia. Inoltre le rinnovabili potrebbero dare sviluppo in Italia - ha aggiunto Bollino - invece che pagare fonti estere. Se oggi la benzina costa cento, il prezzo paga due lavoratori, un privato all'estero e uno pubblico italiano (tramite le accise). Gli stessi cento sulle fonti rinnovabili sosterrebbero due lavoratori".

    Il ministro dell'Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio ha ribadito ai microfoni di EcoTv la necessità di sostenere le fonti pulite, visti anche gli alti costi del petrolio, e bacchettato chi sostiene il nucleare: "I costi economici sono esorbitanti e sproporzionati rispetto al dato scientifico, che nessuno menziona, che la materia prima, l'uranio, è in esaurimento. L'unico programma che dice chiaramente che bisogna investire sull'efficienza energetica, sul risparmio, sulle fonti pulite, sul solare e sulla raccolta differenziata è quello della Sinistra Arcobaleno. Gli altri programmi elettorali illudono i cittadini e fanno partire giri d'affari".

    Intanto gli italiani, sull'ecosostenibilità delle loro abitudini, si rivelano volonterosi ma un po' confusi: questo emergerebbe da una ricerca intitolata "Casa e ambiente" realizzata da Synodate su commissione di Procter & Gamble ed Enel.

    Il 79% degli italiani pensa che la raccolta differenziata sia importante, ma solo il 2% getta le batterie scariche negli appositi contenitori. Il 30% del campione intervistato ritiene importante utilizzare lampadine a basso consumo energetico, il 20% spegnere lo stand by degli elettrodomestici, ma solo il 15% pensa sia importante preferire la doccia al bagno per non sprecare acqua.

    Soltanto il 28% del campione intervistato utilizza i mezzi pubblici o condivide l'auto con altre persone invece di utilizzarla singolarmente. Secondo questa analisi, gli "ecosensibili" - che conoscono i modi per ridurre i consumi di acqua ed energia" - sono il 26% del campione intervistato, gli "ecocompatibili" - che mettono in pratica diversi accorgimenti per il risparmio energetico all'interno delle loro case - sono il 35%, mentre gli "energivori" costituiscono il 39% del campione: poco attenti alle tematiche ambientali, ne vedono soprattutto le conseguenze economiche come caro-petrolio e aumento del costo dell'energia.

    http://www.verdi.it

  • Archivio Energia
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO