TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • 04/02/2006 Guerra USA-Terrorismo: Neutralità, Isolazionismo o Interventismo? (Giusbrin)

  • Guerra Terrorismo
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Petrolio
  • Pagina 11 Settembre
  • Ricerca personalizzata

    Le guerre islamiche (Afghanistan, Iraq) vedono protagonisti diretti USA ed Alleati da una parte e Integralisti Islamici dall'altra. Israele è il più importante protagonista indiretto. La causa fondamentale delle guerre islamiche è la conflittualità permanente Israele-palastnese-integralisti islamici.

    C'è chi, condannando la politica USA delle guerre preventive, afferma che gli USA devono ritirarsi dall'Iraq, o addirittura, ritornare all'isolazionismo cui ricorse all'inizio dello scorso secolo.

    Chi propone l’inversione politica? Gli Antiamericani, i nemici di sempre dell'Occidente. Perchè lo fanno?

    A questo quesito risponde Machiavelli "E sempre interverrà che colui che non è amico ti ricercherà della neutralità, e quello che ti è amico ti richiederà che ti scuopra con le arme. E li principi mal resoluti per fuggire è presenti periculi, seguono el più delle volte quella via neutrale, e il più delle volte rovinano. Ma, quando el principe si scuopre gagliardamente in favore d'una parte, se colui con chi tu ti aderisci vince, ancora che sia potente e che tu rimanga a sua discrezione, elli ha teco obligo, e vi è contratto l'amore; e li uomini non sono mai sí disonesti, che con tanto esemplo di ingratitudine ti opprimessino."

    A parte il fatto che gli USA sono stati attaccati al cuore direttamente l'11 settembre, l'invito all'America di ritirarsi è improponibile sia politicamente, sia strategicamente, sia ancora moralmente. Potevano gli Stati Uniti lasciar liberi gli Arabi di distruggere Israele? Quale credibilità avrebbero espresso ad i loro alleati ed al mondo?  Cosa accadrebbe ora se si ritirassero?

    Regalerebbero la vittoria al terrorismo ed agli Integralisti Islamici con conseguenze letali per l'umanità. Ci troviamo davanti alla più bieca irrazionalità: imporre con suicidi-stragismo l'integralismo religioso a tutto il mondo arabo e, poi, a tutti gli infedeli.

    Malattie come il cancro non si curano con l'Aspirina ma con decisi interventi chirurgici.

    Il ritiro degli USA creerebbe un vuoto di potere. Chi lo riempirebbe?

    Gli Antiamericani hanno oppiato la loro ragione.


  • Guerra Terrorismo
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Petrolio
  • Pagina 11 Settembre
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO