TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 26/10/2006 Germania : Shock per Foto Soldati con Teschio in Afghanistan (Gabriella Mira Marq, http://www.osservatoriosullalegalita.org)

  • Guerra Terrorismo
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Petrolio
  • Pagina 11 Settembre
  • Ricerca personalizzata

    La Germania e' sotto shock per le immagini dei soldati che giocano a pallone e compiono altri atti irriverenti con un teschio in Afghanistan, vicino Kabul.

    Bild titola: “Foto scioccanti dai soldati tedeschi„. Der Spiegel parla di "foto macabre" e afferma che esse ledono la reputazione delle forze armate tedesche. Anche il cancelliere Angela Merkel ha parlato di immagini "scioccanti".

    Sono cinque le fotografie oggetto dello scandalo emerse mentre il paese dibatte il ruolo dell'esercito nelle operazioni di sicurezza all'estero. E sono sei i soldati identificati e sospettati di profanazione di cadavere per aver commesso gli atti incriminati, fra cui la simulazione di un gesto sessuale e il cranio affisso ad una sbarra di metallo della jeep.

    Le espressioni dei soldati sono definite dalla stampa tedesca "ghignanti". Secondo la radio Deutschlandfunk uno dei sospetti avrebbe riconosciuto i fatti addebitati.

    "Quattro di loro non sono piu' nell'esercito" - ha fatto sapere il ministro della difesa Franz Josef Jung in una dichiarazione alla tv pubblica - " e per gli altri due tireremo le conclusioni appropriate".

    Gli atti sono oggetto di una doppia inchiesta: militare interna al minitero della difesa e penale. Per quest'ultima i responsabili rischiano fino a tre anni di prigione.


  • Guerra Terrorismo
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Petrolio
  • Pagina 11 Settembre
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO