TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 08/04/2007 Sempre più iracheni chiedono asilo (Simone Baroncia, http://www.korazym.org)

    Ricerca personalizzata

    Nel 2006 i cittadini iracheni sono stati il gruppo più numeroso di richiedenti asilo nei paesi industrializzati: è quanto ha annunciato nei giorni scorsi l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati.

    Nel 2006 i cittadini iracheni sono stati il gruppo più numeroso di richiedenti asilo nei paesi industrializzati: è quanto si legge in un comunicato dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, che riporta statistiche ancora provvisorie compilate in base di informazioni fornite dai diversi governi. Durante lo scorso anno il numero di domande d'asilo presentato nei paesi industrializzati da cittadini iracheni è cresciuto del 77%, passando dalle 12.500 del 2005 alle 22.200 del 2006. Nel corso del 2006, l'aumento è stato significativo nell'ultimo trimestre, quando ben 8.100 iracheni hanno inoltrato una richiesta d'asilo in uno dei 36 paesi che forniscono statistiche all'UNHCR su base mensile, come conseguenza della crescente violenza settaria in Iraq.

    La maggior parte di domande presentate da iracheni nel 2006 stata inoltrata in Svezia (9mila domande), seguita da Paesi Bassi (2.800), Germania (2.100) e Grecia (1.400). Attualmente circa 2 milioni di iracheni si trovano fuori del proprio paese devastato dal conflitto, soprattutto nei paesi limitrofi come Siria (1 milione) e Giordania (750mila), che non sono tuttavia incluse nel rapporto. Il netto aumento delle domande d'asilo presentate da cittadini iracheni risulta ancora più significativo se confrontato con la generale tendenza alla diminuzione del numero totale di domande nei paesi industrializzati. Nei 50 paesi considerati dal rapporto, lo scorso anno sono state inoltrate complessivamente 300.000 domande, il 10% in meno del 2005. Nel continente europeo il numero di domande d'asilo è stato il più basso degli ultimi 20 anni.

    Durante gli ultimi 5 anni, il numero di domande d'asilo nei paesi industrializzati si è dimezzato. In base al rapporto dell'UNHCR, la diminuzione del numero di richieste d'asilo può essere attribuita al miglioramento delle condizioni in alcuni dei principali paesi d'origine di richiedenti asilo, ma anche l'introduzione di politiche restrittive in molti paesi industrializzati può avere scoraggiato i richiedenti dal fare domanda. Dopo Stati Uniti e Francia, i paesi che nel 2006 hanno ricevuto il maggior numero di domande d'asilo sono Regno Unito, Svezia, Canada, Germania, Paesi Bassi, Austria, Grecia e Belgio. In Italia lo scorso anno sono state presentate oltre 10.000 domande d'asilo, circa il 10% in più delle 9.350 del 2005. Il maggior numero di domande d'asilo in Italia è stato presentato da cittadini eritrei (circa il 20%), seguiti da nigeriani (8%) e togolesi (6%).

  • Archivio Guerra Terrorismo
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO