TuttoTrading.it



SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • 18/08/2008 Bambina soldato : vittima e carnefice nell'inferno Uganda (red, www.osservatoriosullalegalita.org )

    Ricerca personalizzata

    Nel mondo ci sono più di 300.000 bambini soldato; questa è la storia di uno di loro. Una storia che si apre tra le miserie di un’infanzia negata e si conclude con un messaggio di speranza che vorrebbe essere universale.

    Una storia di violenza, di coraggio e di incrollabile speranza nel futuro China Keitetsi aveva appena nove anni quando, in fuga da un’infanzia di sopraffazioni e di violenze domestiche, venne arruolata tra le fila dell’Esercito di Resistenza Nazionale ugandese.

    Dieci anni più tardi riuscì finalmente a scappare dagli orrori della guerra e dai trattamenti inumani che, come tanti bambini soldato, aveva dovuto subire da parte dei propri superiori: abusi, stupri, umiliazioni continue.

    Dopo infinite difficoltà, China è stata finalmente aiutata dalle Nazioni Unite a mettersi in salvo e a raggiungere la Danimarca, dove tuttora vive e lavora con i bambini.

    La sua testimonianza sofferta e preziosa è ora raccolta in questo libro, un documento eccezionale capace di portarci nel vivo di una delle più grandi e trascurate tragedie dell’età contemporanea, quella di regimi ed eserciti che nella lotta per il potere non esitano a usare i bambini come carne da macello.

    China Keitetsi vive tra la Danimarca e il Ruanda. Grazie al suo coraggio nel rompere il silenzio è diventata difensore di tutti i bambini che subiscono traumi e vengono privati dei loro diritti. Aiutarli è ormai la sua ragione di vita. Tiene conferenze sul problema dei bambini soldato in tutta Europa. E' stata invitata a parlare presso le Nazioni Unite, l'Unesco e il Parlamento tedesco. Oggi ricopre il ruolo di ambasciatrice dell'Unicef.

    Bambina soldato
    Vittima e carnefice nell'inferno dell'Uganda
    di Keitetsi China
    Ed. Marsilio
    pagg. 324, euro 19,00



    http://www.osservatoriosullalegalita.org


    Copyleft dei testi citando l' autore e linkando la fonte

  • Archivio Internazionali
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti

    Clicca qui!

    VAI ALLA MAPPA DEL SITO