TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • 17/05/2008 Badanti e di colf: Per il Governo ci sono i clandestini di seria A e clandestini di serie B (http://www.canisciolti.info)

    Ricerca personalizzata

    Il ministro per le Pari Opportunità, Mara Carfagna ha chiesto al governo una previsione normativa a parte per persone immigrate oggi clandestine in Italia ma di fatto occupate con funzioni di badante e di colf.

    DRAMMA SOCIO- ASSISTENZIALE - «Il giusto e doveroso giro di vite sull’immigrazione non può non tener conto - spiega il ministro- del problema relativo a badanti e collaboratori domestici ancora non regolarizzati senza i quali l’Italia vivrebbe un dramma socio-assistenziale che coinvolgerebbe le famiglie con minori, anziani e portatori di handicap». Per tale ragione, «senza ipotizzare alcuna sanatoria indiscriminata - rende noto la Carfagna- ho posto alla Presidenza del Consiglio la necessità di ricercare una fattispecie diversa per questi immigrati, valutandone tempi e modi per una rigida e controllata regolarizzazione». Poiché «saper distinguere tra immigrato-risorsa e immigrato-problema è doveroso per chi vuol garantire la sicurezza dei cittadini senza mai perdere di vista il valore della solidarietà».

    MARONI - Nel contempo il ministro dell’Interno, Roberto Maroni ribadisce la propria contrarietà a qualsiasi ipotesi di sanatoria per gli immigrati irregolari, ma promette distinzioni su figure come quelle delle badanti. «Non ci può essere sanatoria per chi è entrato irregolarmente, ma terremo conto, naturalmente, delle situazioni che hanno un forte impatto sociale come quella delle badanti», ha detto il titolare del Viminale a margine della Festa della polizia. «Non è giusto mettere sullo stesso piano - ha continuato - chi viene per commettere reati, violentare donne o rapinare ville e chi viene e svolge un compito sociale importante e magari è irregolare perché non ha chiesto e ottenuto il permesso di soggiorno. Distingueremo, ma escludo la possibilità di fare nuove sanatorie». «La sanatoria - ha concluso il capo del Viminale - appartiene alla stessa categoria dell’indulto. E noi siamo contrari all’indulto e alle sanatorie indiscriminate».

    ROTONDI - Anche Gianfranco Rotondi, ministro per l'Attuazione del programma, si dice d'accordo nel differenziare la posizione di colf e badanti. Nei confronti degli immigrati che delinquono «bisogna avere il pugno di ferro», ma «quando ci troviamo di fronte a chi ha una posizione regolare è diverso. Concordo con i ministri Maroni e Carfagna a proposito di colf e badanti che hanno un importante impatto sociale: a loro bisogna guardare con un'attenzione diversa perchè rappresentano una risorsa per l'Italia».

    http://altrenotizie.org
    Quest'opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

  • Archivio Immigrazione
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO