TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • 21/08/2009 Immigrazione, la nuova tragedia. Il racconto dei sopravvisuti e la testimonianza di Fortress Europe (http://www.infinito.it)  

    Ricerca personalizzata

     

     

     

     

    ''Siamo stati alla deriva per più di venti giorni, abbiamo incrociato almeno dieci imbarcazioni, ma solamente un pescatore si è fermato per darci cibo e acqua. Eravamo partiti in 78, siamo arrivati in cinque. Gli altri sono morti e abbiamo gettato i corpi in mare''. Le parole di un ragazzo eritreo, soccorso ieri al largo di Lampedusa insieme a quattro connazionali, segnalano l’ennesima tragedia dell’emigrazione nel canale di Sicilia.

    Il suo racconto del ragazzo, un diciassettenne, viene ritenuto attendibile dalle organizzazioni umanitarie mentre il Viminale esprime dubbi e perplessità. In serata le autorità maltesi hanno precisato di avere avvistato nei giorni scorsi sette cadaveri, ma di non averli recuperati perché in acque libiche.


    Il ragazzo, Habeton è il suo nome, ha raccontato di essere partito dalle coste libiche il 28 luglio su un gommone di soli 12 metri, con 78 persone a bordo, in maggioranza etiopi e con qualche eritreo.

    Dopo pochi giorni di viaggio erano terminati cibo, acqua, benzina e i cellulari erano scarichi. Il gommone avrebbe proseguito spinto dal vento e privo di rotta. Le persone avrebbero cominciato a morire e man mano venivano gettate in mare. Nel corso del drammatico viaggio i migranti avrebbero incontrato almeno 10 imbarcazioni a cui è stato richiesto aiuto, ma inutilmente. Solo nei giorni scorsi - lunedì o martedì - i superstiti hanno detto di avere incrociato un pescatore che ha dato loro acqua e cibo.

     

    Al racconto di Habeton si aggiunge la testimonianza del sito di Fortress Europe, l’osservatorio sulle vittime della migrazione fondato da Gabriele Del Grande, che afferma di essere stato contattato lo scorso 14 agosto con una mail da Malta per avere notizie ''di un gommone con 80-85 eritrei a bordo, tra cui 25 donne, che avrebbe dovuto lasciare le coste libiche intorno al 29 luglio. Da vari Paesi d'Europa i familiari dei passeggeri chiedevano notizie sulla loro sorte, inquieti.

     

    Abbiamo risposto di no, che non c'era stato nessuno sbarco di quelle dimensioni e che probabilmente erano stati respinti anche se non ci risultava una notizia di un simile respingimento. Escludevamo infatti che dopo 15 giorni l'imbarcazione potesse essere ancora alla deriva. Non è possibile passare inosservati con tutto il traffico di pescherecci e mezzi di pattugliamento che c'è nel Canale di Sicilia con il mare buono. Abbiamo sbagliato. Quel gommone era ancora alla deriva, e gli unici cinque superstiti sono stati soccorsi questa mattina a poche miglia da Lampedusa, dopo 23 giorni in mare''.

     

    Per approfondimenti sul tema dei migranti consigliamo il libro Mamadou va a morire. La strage dei clandestini nel Mediterraneo di Gabriele Del Grande.


    http://www.infinito.it

  • Archivio Immigrazione
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO