TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • 15/05/2008 Melinda se ne infischia. Il nostro viaggio: Identità multiculturale in Bosnia Erzegovina (http://www.infinitoedizioni.it)

    Ricerca personalizzata

    Comunicato stampa

     

    La casa editrice

     

    Infinito edizioni

     

    presenta il nuovo libro

    Melinda se ne infischia

     

    di Daniele Dell’Agnola

    prefazione di Dario Vergassola

     

    sabato 17 maggio, ore 17,00

    presso la libreria dal Libraio

    Via Pontico Virunio, 6 Mendrisio (Canton Ticino)

     

    Interverrà: Giulia Fretta (Televisione Svizzera italiana)

    Sarà presente l’Autore

    Musiche a cura dell’Autore insieme a Gianni Casotti, Filippo Lafranchi e letture a cura di Ioana Butu

     

    Il mondo degli adolescenti spiegato agli adulti come mai prima

     

     

    Dell’Agnola restituisce agli adole­scenti la libertà, quindi la dignità, di esistere ancora come magnifiche e por­tentose creature capaci di rifondare mondi con la fantasia e, cosa ben più straordina­ria, capaci di inventare un linguaggio per descriverli e nominarli.

    Ma il merito va innanzitutto a chi rispetta e sa capire queste giovani vite, e cioè l’autore di un libro che ci ricor­da, anche divertendoci, come le avventure minime e i sogni di una 17enne siano – ci piace illuderci – la civiltà. Sta qui il valore umano e linguistico (in una parola, lettera­rio) di Melinda se ne infischia”. (Damiano Realini, la Regione Ticino)

    Leggere Melinda se ne infischia diventa per un adulto un efficace ripasso di una materia che, forse, ci siamo dimenticati: la Cresciologia” (dalla prefa­zione di Dario Vergassola).

     

    L’autore

    Daniele Dell’Agnola, classe 1977, insegna italia­no in una scuola superiore e in una media, suona la fisarmonica e ha pubblicato tre libri per il tea­tro: Millepiedi (2001), la trilogia Tentativi ritmici (2003) e Rocco Pieno di Cuore (2004). Nel 2005 ha composto, disegnato e scritto l’opera teatrale-narrativa Mondo fico (libro + CD musicale).

     

     

    Comunicato stampa

     

    La casa editrice

     

    Infinito edizioni

     

    presenta in collaborazione con il teatro Le Salette

     

    Il nostro viaggio

    Identità multiculturale in Bosnia Erzegovina

     

    di Enisa Bukvić

    prefazione di Predrag Matvejević

    introduzione di Francesco De Filippo

     

    sabato 17 maggio, ore 17,00

    presso il teatro Le Salette

    vicolo del Campanile, 14 Roma

     

    Interverranno: Predrag Matvejević, Midhat Haračić, (Ambasciatore Bosnia Erzegovina in Italia), Francesco De Filippo (Ansa), Gianguido Palombo

    Sarà presente l’Autrice

     

    Musiche di Zlatan Lazarevic, letture a cura di Stefano Dionisi e Irina Dobnik

    Assaggi di specialità bosniache

     

    La ricerca dell’identità nelle proprie radici
    e attraverso la dissoluzione di un mondo multiculturale

     

    Un doppio viaggio sospeso tra la vita dell’autrice, che oggi si definisce “bosniaca perciò multiculturale”, e il dissolvimento della Jugoslavia.

    Il racconto dell’esperienza personale di Enisa Bukvić è al contempo la narrazione di un difficile cammino interiore alla ricerca di una nuova identità – con i problemi d’integrazione legati al suo essere straniera – e del tragico passaggio della ex Jugoslavia da un’unità multiculturale alla guerra e al genocidio degli anni Novanta.

    “Enisa Bukvić aiuta non soltanto la nostra gente, dispersa in emigrazione, a veder meglio la realtà presente e a evitare il ritorno di un passato tragico. Volevo con queste righe salutare l’impegno di una compagna di strada, ringraziandola per quello che ha fatto e che continua a fare” (dalla prefazione di Predrag Matvejević).

     

    Il libro ha il patrocinio della Provincia di Crotone, Provincia di Caltanissetta,  Co.Pros, Eticamente e delle associazioni Bosna u srcu, Bosnia Herzegovina Oltre i Confini – Piacenza

     

    I diritti d’autore derivanti dalla vendita di questo libro sono devoluti all’associazione femminile “Viktorija 99” di Jajce, attiva nei settori della salute e della difesa dell'ambiente.

     

    L’autrice

    Enisa Bukvic è nata a Bijelo Polje (Montenegro). Laureata in Scienze agrarie a Sarajevo e specializzata in Scienze dell’alimentazione a Roma, ha maturato una lunga esperienza lavorativa dapprima nell’industria agro-alimentare jugoslava e italiana, poi nella ricerca scientifica, nella formazione e nella cooperazione con organizzazioni non governative (ong) italiane e internazionali. Dal 1998 lavora presso l'Oim (Organizzazione Internazionale per le Migrazioni). Vive a Roma da vent’anni. Per contattarla: enisabukvic@yahoo.com

     

    Comunicato stampa

     

    La casa editrice

     

    Infinito edizioni

     

    presenta

     

    Grecia, solo ritorno

     

    di Alan Zamboni

    prefazione di Thomas Bendinelli

     

    domenica 18 maggio, ore 16,00

    presso la biblioteca

    via Scuole, 7 MONTIRONE (BS)

     

    Sarà presente l’Autore.


    La presentazione sarà accompagnata da musiche a cura di Alan Zamboni.

     

     “…Ci sono persone che hanno un istinto innato, come se perdersi facesse parte di un gioco che conoscono perfettamente e, per loro, le strade non finiscono mai”.

     

    Un romanzo breve e due racconti costituiscono questo profondo e geniale lavoro in cui – sullo sfondo dei panorami di Nissiros, Tilos, Simi e Patmos – si snodano le vicende di personaggi al confine tra favola e realtà, verità e leggenda. Viaggiatori spesso solitari percorrono strade mai scontate, dove cadono certezze e si rimane sostenuti solo dall’immaginazione, immersi nell’inebriante fascino del viaggio.

    I tre scritti legano l’Hellas classica (Il bacio di Eco), quella del secondo dopoguerra (La strada per Grikòs) e una favolistica Grecia contemporanea (Fabulae Graecae).

    Le storie si svolgono tra le isole del Dodecaneso, sfiorando continuamente il mare, la terra e il mito.

    Vero protagonista di questo lavoro è il senso del tempo, accompagnato dall’amore per le cose inutili. Perché, come suggerisce il padre di uno dei protagonisti, «le cose, per essere davvero belle, devono essere inutili» (dalla prefazione di Thomas Bendinelli).

     

    Con il patrocinio della Fondazione  Nikolajewka –  Onlus. Un futuro migliore per i disabili è un futuro migliore per tutti

     

    L’autore

    Alan Zamboni nasce a Brescia. Comincia a scrivere canzoni negli Anni ’90. Il suo lavoro di cantautore si è concretizzato nel 2001 con la pubblicazione del disco Jirandolita Gupil seguito, nel 2006, da Mise en abyme. Collabora come scrittore di testi con diversi musicisti. Nel 2002 è tra i 10 finalisti del Premio Nazionale di Musica d’autore del Comune di Sermide. Nello stesso anno le sue liriche Poesia, La sedia a dondolo e Scatola di numeri vengono inserite nell’antologia del Premio Internazionale di Poesia Age Bassi. Ha vinto il secondo premio al concorso internazionale di narrativa Guido Gozzano; con il brano Occhi, i miei i tuoi ha ricevuto una menzione speciale al XVIII Premio internazionale di poesia Nosside.

     

    Comunicato stampa. Personaggio sociale 2008 “all’asta” su Internet per aiutare le vittime della distrofia muscolare di Duchenne e Becker

     

     

    Giovane attore romano Personaggio sociale 2008 “all’asta” su Internet per aiutare le vittime della distrofia muscolare di Duchenne e Becker

     

    È Andrea de Rosa, 25 anni, attore romano, tra i volti più giovani e promettenti del grande schermo (ottimo protagonista, tra l’altro, nel film Notte prima degli esami e nel più recente Ultimi della classe), il vincitore della prima edizione del Premio Honoris Causa, ideato dall’agenzia di comunicazione Estrogeni.

     

    Andrea è stato riconosciuto da una giuria in qualità di Personaggio sociale 2008 per il suo impegno nel non profit, e in particolare per essersi speso a sostegno dell’Associazione Parent Project Onlus (www.parentproject.org) e dei bambini affetti dalla Distrofia Muscolare detta di Duchenne e Becker, una forma di distrofia muscolare che colpisce i bambini maschi dall’età di due anni e per la quale non esiste purtroppo al momento cura.

     

    Per la consegna del premio, Estrogeni ha pensato di rilanciare l’impegno di Andrea de Rosa: il riconoscimento gli sarà infatti consegnato nei prossimi giorni da uno o una dei suoi fan, ovvero colui o colei che vincerà l’asta indetta su eBay e che si svolgerà dal 19 al 26 maggio (il link sarà on line da lunedì pomeriggio).

     

    In palio, una cena con Andrea nel prestigioso Ziro Restaurant di Roma. Il ricavato dell’asta sarà devoluto a Parent Project, a supporto del programma “Una diagnosi per tutti”, il cui obiettivo è garantire la diagnosi genetica (alla base di ogni possibile approccio terapeutico) a tutti i ragazzi affetti da Distrofia Muscolare Duchenne e Becker, estendendo se necessario la ricerca alle familiarità.

     

    Per ulteriori informazioni sull’iniziativa:

    Daniela Girfatti

    d.girfatti@estrogeni.net

    0645427764

    3346387494



    http://www.infinitoedizioni.it

  • Archivio Adolescenza
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO