<
TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • 06/11/2006 Bush un pericolo per la pace del mondo, secondo un sondaggio (Rico Guillermo, http://www.osservatoriosullalegalita)

  • Pagina Internazionali
  • Pagina 11 Settembre
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Guerra
  • Ricerca personalizzata

    George W. Bush e' ai primissimi posti della classifica delle fonti di pericolo per la sicurezza e la pace dell'umanita'. E' quanto pensa la maggioranza degli intervistati in Gran-Bretagna, Canada e Messico per un sondaggio internazionale realizzato dalla societa' di ricerche EKOS.

    Il sondaggio e' stato commissionato dal britannico Guardian, dallo Star di Toronto, da La Presse del Canada, dal giornale messicano Reforma e da Haaretz in Israele, ed ha analizzato le risposte di 1000 persone di ogni paese alla fine di ottobre. Il margine dell'errore era 3%.

    Per molti Bush e' un pericolo alla stregua di Kim Jong (Corea del Nord) e di Mahmoud Ahmadinejad (Iran). Per i Britannici addirittura Bush e' al secondo posto dopo Osama Bin Laden e precede l'Iran. Da notare che i tre Paesi studiati sono alleati dell'America.

    In Israele, dove ovviamente la minaccia maggiore e' identificata in Ahmadinejad, che ha parlato in diverse occasioni contro lo Stato ebraico. Lo 'vota' il 92% degli intervistati, mentre Osama e' all'89% e Bush e' un pericolo solo per il 23%.

    In Canada, nella classifica delle minaccia grandi o medie Osama raggiunge l'88%, seguito nell'ordine da Kim (86%), Ahmadinejad (77%) e Bush e Nasrallah, in parita' al 74%. L'83% dei Messicani identifica Bush come minaccia grande o moderata subito dopo Bin Laden, che raggiunge l'88%.

    Per la maggiornza del campione analizzato in Gran-Bretagna, Canada e Messico (69%, 62% e 57%), la politica estera degli USA dal 2001 in poi ha messo in pericolo il mondo , mentre in Israele ha questa idea solo il 36%. Circa il 60% dei Messicani, ei Canadesi e degli Israeliani crede che gli USA voglino intervenire militarmente in Iran o in Korea di Nord per bloccare la proliferazione delle armi nucleari.

    In Gran-Bretagna, dove la popolarita' di Tony Blair ha subito danni dalla guerra di Irak, il 71% ha detto che il conflitto non stato giustificato. Lo credono anche l'89% dei Messicani, il 73% dei Canadesi e il 34% degli Israeliani.

    Negli USA, che non erano oggetto del sondaggio, la popolarita' di Bush e' stata in calo negli ultimi mesi, in prossimita' della tornata elettorale di meta' mandato.

    Non e' dato sapere come abbia potuto incidere su di essa la pubblicazione dei risultati di questa indagine, ma anche - per contro - la notizia la tempestiva sentenza del tribunale speciale per l'Iraq che ha condannato a morte Saddam Hussein riconoscendone i crimini contro l'umanita' per ave giustiziato 148 Sciiti.


  • Pagina Internazionali
  • Pagina 11 Settembre
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Guerra
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO