TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • 19/10/2006 Finanziaria News 19 Ottobre (http://www.canisciolti.info)

  • Pagina Leggi
  • Temi Archivio
  • Temi Ultimi
  • Pagina Assicurazioni
  • Pagina Lavoro
  • Ricerca personalizzata

    19/10/2006 Confcooperative e Legacoop preoccupati del trasferimento del Tfr(http://www.canisciolti.info)

    ''Confermiamo una grande preoccupazione per il pesante impatto che il trasferimento del TFR al Fondo Unico dell'INPS puo' avere sulle imprese del mondo cooperativo''. E' quanto dichiarano, in un comunicato, Luigi Marino, presidente di Confcooperative e Giuliano Poletti, presidente di Legacoop che hanno incontrato, a Palazzo Chigi, in serata, il Governo in materia di TFR. Secondo Marino e Poletti, ''l'impatto potrebbe avere effetti assai gravi per le cooperative ad alta densita' occupazionale, gia' di natura sottocapitalizzate''.

    ''Auspichiamo che il Governo - conclude il comunicato - rinunci all'attuazione di questo provvedimento che se, pero', fosse inevitabile dovrebbe esentare sia le imprese sotto una determinata fascia dimensionale, sia le imprese nelle quali il costo del lavoro raggiunge soglie del 40-50% in rapporto ai costi di produzione''.

    19/10/2006 Berlusconi chiama Forza Italia in piazza il 28 e 29 ottobre

    Silvio Berlusconi chiama Forza Italia alla mobilitazione generale contro la Finanziaria scendendo in piazza il 28 e il 29 ottobre . In una lettera inviata oggi, il Cavaliere chiede a deputati e senatori di Fi, coordinatori di Regioni, Province e grandi citta' a promuovere iniziative "in tutte le piazze" per illustrare le "menzogne di Prodi" sulla manovra. Berlusconi sostiene che anche molti elettori del centrosinistra si sentono "traditi" e guardano al futuro con "preoccupazione".

    19/10/2006 Prodi: A Verona le contestazioni erano organizzate

    ''Dopo una Messa con il Santo Padre, solo una clacque organizzata, e non un gruppo di fedeli, puo' rivolgersi al presidente del Consiglio insultandolo''. E' la reazione dello staff del presidente del Consiglio, Romano Prodi, che all'esterno dello stadio Bentegodi, dove si era svolta la cerimonia con Papa Ratzinger, e' stato fatto oggetto di insulti mentre saliva in macchina.

    Appollaiato al terzo piano degli spalti, un gruppo di persone, per lo piu' giovani, ancorche' con il fazzoletto giallo o azzurro distribuito dall'organizzazione, si e' rivolta al capo del governo, sia all'ingresso che all'uscita dallo stadio contestandolo. ''Evidente la contestazione, tanto piu' che lo stesso gruppo ha invece applaudito Berlusconi''.

    Negli ambienti vicini a Prodi viene confermato, tra l'altro, che c'e' stato un affettuoso saluto di Benedetto XVI sia al presidente del Consiglio sia a sua moglie Flavia, sia ad altri ministri, come Fioroni. Altrettanto cordiale il saluto a Prodi del presidente della Cei, il cardinale Ruini, e di numerosi vescovi. Verso l'uscita dallo stadio, il presidente di An, che precedeva Prodi, e' stato salutato da un gruppo al grido ''Fini, Fini''; quando si e' avvicinato Prodi, sono scattati i fischi. ''Evidente la strumentalizzazione partitica - affermano dallo staff di Prodi - tanto piu' grave perche' a margine di una cerimonia religiosa con il Papa''.

    19/10/2006 Tfr: Accordo in quattro punti tra Governo e parti sociali

    Una nota di Palazzo Chigi ufficializza il raggiunto accordo governo-parti sociali sul trasferimento del Trattamento di Fine Rapporto, previsto nella manovra per il 2007. ''Si e' svolto nel pomeriggio a Palazzo Chigi - si legge nel comunicato - un incontro tra Governo, Confindustria, CGIL, CISL e UIL sui temi del Trattamento di fine rapporto e della previdenza integrativa. Per il Governo erano presenti il sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio, Enrico Letta, il ministro dell'Economia e delle Finanze, Tommaso Padoa-Schioppa, il ministro del Lavoro, Cesare Damiano, il sottosegretario all'Economia, Nicola Sartor''.

    ''Nel corso dell'incontro - spiega la nota - e' stato raggiunto un accordo che riguarda le condizioni di avvio anticipato della previdenza integrativa e del trattamento della parte di salario che continuera' ad affluire al Tfr. Gli elementi dell'accordo possono cosi' essere sintetizzati:


    1) l'avvio anticipato della previdenza integrativa avverra' secondo le norme della legge n. 243/2004. Esso comprende l'anticipo al 2007 delle compensazioni previste dalla legge, quale condizione per la destinazione di parte del Tfr ai fondi integrativi o all'INPS;
    2) per tutte le imprese al di sopra di 50 dipendenti saranno integralmente destinati all'INPS i fondi non affluiti alla previdenza integrativa. Questa disposizione sara' riesaminata nel 2008;


    3) il Governo si impegna a rivedere il trattamento fiscale dei fondi integrativi con l'intento che questo sia in linea con quello applicato alla previdenza integrativa degli altri paesi europei;


    4) il Governo si impegna a riprendere e concludere la discussione aperta

    19/10/2006 Governo vieta la vendita degli alcolici in autostrada 24 ore su 24

    Stop alla vendita e alla somministrazione all'alcol in autostrada 24 ore su 24. Lo prevede il ddl proposto dal ministro Turco. Il consiglio dei ministri ha approvato il disegno di legge di 'semplificazione degli adempimenti amministrativi connessi alla tutela della salute', che estende su tutte le 24 ore lo stop agli alcolici nelle aree di servizio autostradali. Attualmente, la legge italiana vieta la sola somministrazione di superalcolici tra le 22 e le 6.

    19/10/2006 Berlusconi: Prodi è un irresponsabile, se ne deve andare

    Il leader dell'opposizione di centrodestra Silvio Berlusconi ha detto oggi che le dichiarazioni del presidente del Consiglio Romano Prodi - seguite all'annuncio del declassamento dell'Italia da parte di due agenzie di rating - sono irresponsabili, e ha invitato il premier a lasciare il governo. Quelle del presidente del Consiglio, si legge in una nota del presidente di Forza Italia, sono "dichiarazioni irresponsabili e contrarie al vero", visto che Prodi "cerca di scaricare queste decisioni sul precedente governo".

    Le due agenzie di rating Fitch e S&P hanno tagliato oggi il merito di credito dell'Italia rispettivamente ad AA- da AA con outlook stabile da negativo e ad A+ da AA- con outlook stabile. Subito dopo la notizia del downgrade di Fitch, Prodi ha detto che il declassamento era atteso dal governo visto lo stato in cui era stato lasciato il Paese dall'esecutivo precedente, dicendosi però sicuro di un miglioramento nei prossimi giudizi. "Le motivazioni della decisione di queste agenzie sono lì, nero su bianco, e sono una solenne e sonora bocciatura di questa Finanziaria", sottolinea Berlusconi. "Questo è un governo che, bocciato dalla maggioranza degli italiani, dalla Banca di Italia, dalla finanza internazionale dovrebbe avere il buon senso di restituire le chiavi di Palazzo Chigi prima di arrecare altri e irreparabili danni al paese", conclude.

    19/10/2006 Comuni italiani: La manovra finanziaria resta insostenibile

    La proposta del Governo di ridurre l'effetto della manovra nei confronti dei comuni di 500 milioni di euro, di eliminare il vincolo alla crescita del debito, di finanziare un fondo per i piccoli comuni di 260 milioni di euro, di riportare fuori dalla manovra le spese per opere cofinanzaite e per la legge obiettivo computate per 266 milioni di euro, rappresenta certamente ''un passo in avanti che alleggerisce il peso della manovra'', ma la Finanziaria resta ''ancora eccessiva e non sostenibile dai comuni italiani qualora le proposte avanzate dall'Esecutivo non troveranno conferma negli emendamenti governativi che saranno presentati in Parlamento''.

    Il Comitato direttivo dell'Anci ha approvato questa mattina un ordine del giorno nel quale esprime un giudizio sospeso sulla manovra. Per questo l'Anci chiede ''un ulteriore alleggerimento della manovra, che vada nella direzione proposta dall'Anci e che veda investimenti strutturali nelle materie dell'inquinamento, del trasporto pubblico locale e della casa''.

    19/10/2006 Verona: Standing-ovation per Berlusconi, qualche fischio per Prodi

    L'ex presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, e' stato accolto da una valanga di applausi allo stadio Bentegodi di Verona, dove il papa sta per celebrare la messa . ''Presidente, ci manchi'', gli hanno gridato dalle tribune. ''Silvio, Silvio, Silvio'', ripetevano in molti, scandendo il nome dell'ex presidente del Consiglio. Prima di entrare allo stadio, dove Berlusconi e' arrivato in auto, accompagnato da Gianni Letta, l'ex capo del governo si e' soffermato a parlare con i giornalisti e ha distribuito una dichiarazione sul papa.

    ''Papa Benedetto XVI - scrive tra l'altro Berlusconi - e' un grande conforto per i credenti e per tutti gli uomini di buona volonta' perche' ha trovato un nuovo modo di rendere presente il papato nella chiesa e nel mondo dopo in grande vuoto lasciato dalla straordinaria figura di Giovanni Paolo II''.

    Il presidente del Consiglio, Romano Prodi, al suo arrivo allo stadio di Verona dove Papa Benedetto XVI celebrerà la messa è stato accolto da alcuni applausi e diversi fischi dalle persone che attendevano allo stadio. La Verona degli industriali ha riportato un po' di gelo all'arrivo del premier, alcuni giovani hanno gridato "buuh" e "torna a casa" al premier. Allo stadio sono arrivati anche Gianfranco Fini, Pier Ferdinando Casini, Rocco Buttiglione e Rosy Bindi.

    19/10/2006 Damiano: Sul Tfr trattiamo sul numero dei dipendenti

    'Si sta parlando di una soglia di 50 dipendenti. Francamente non so se sara' questa la soluzione'. Dice Damiano sul Tfr. Cosi' il ministro del Lavoro risponde ai giornalisti a proposito dell'ipotesi di escludere il trasferimento del Tfr all'Inps per le aziende piu' piccole sottolineando che l'ipotesi 'e' una voce molto insistente''.

    19/10/2006 Berlusconi: Sono determinato a liberarmi di Romano Prodi

    "State tranquilli, sono determinatissimo a liberarmi di Prodi". Silvio Berlusconi 'tranquillizza' così alcuni simpatizzanti che, fuori da un ristorante nel centro di Roma dove l'ex premier ha cenato con i senatori di FI, gli chiedono un'opposizione nei confronti del presidente del consiglio.

    "Siamo pronti a fare un'opposizione durissima - assicura Berlusconi - su tutte le cose che non ci piaccionO e che sono tantissime".

    19/10/2006 Berlusconi: Intercettare il malcontento dei senatori dell'Unione

    Intercettare il malcontento provocato dal governo Prodi nel paese e verificarlo anche in senato. E' l'esortazione che Silvio Berlusconi avrebbe rivolto ai senatori di Forza Italia, riuniti questa sera in un ristorante romano.

    Nel corso di un breve intervento che Berlusconi ha svolto prima della cena, il cavaliere avrebbe reso noto alcuni nuovi sondaggi -che darebbero il centro destra nettamente in vantaggio rispetto all'opposizione- e avrebbe ringraziato i senatori per il lavoro svolto sin qui nella Camera, dove l'esecutivo di Romano Prodi detiene un minor numero di seggi.

    Archivio

  • 29/09/2006 Varata la Finanziaria da 33,4 mld
    Archivio


  • Pagina Leggi
  • Temi Archivio
  • Temi Ultimi
  • Pagina Assicurazioni
  • Pagina Lavoro
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO