TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • 11/12/2006 Politica e finanziaria 11 dicembre (http://www.canisciolti.info/)

    Ricerca personalizzata

    Pier Ferdinando Casini, sull'ipotesi di un grande centro

    Pier Ferdinando Casini, sull'ipotesi di un grande centro che unisca Margherita, Udc e Udeur, ha detto: "Oggi non c'e' il presupposto - ha spiegato il leader dell'Udc dalla sede bolognese del suo partito - domani vedremo, ogni giorno ha la sua pena". Casini ha anche affrontato il tema del bipolarismo: "In tutta Europa - ha sottolineato - il bipolarismo e' tra sinistra e centro e non tra sinistra e destra, ma per fare questo ragionamento bisognerebbe che ci fosse anche una parte di Forza Italia". Casini ha poi concluso specificando di aver fatto un ragionamento "in liberta'".

    A chi gli chiedeva un commento sulle differenze tra Udc e An rispetto al ruolo dell'opposizione: "Non voglio fare polemiche - ha spiegato - capisco Fini. Ci sono delle situazioni che lo portano a vedere le cose diversamente. Io stimo Fini. Ma le nostre strade sono di alleati che stanno all'opposizione assieme, che conducono una battaglia in Parlamento e che hanno idee un po' diverse sul futuro dell'opposizione. D'altronde, se non si hanno idee diverse adesso non so quando si possano avere".

    Bossi e Berlusconi: Nel 2007 nascerà la Federazione della liberta'

    Nascera' nel 2007 la Federazione della liberta', non ancora un partito unico ma l'avvio di un processo federativo nella Cdl.Lo hanno deciso, durante una colazione di lavoro, Silvio Berlusconi e Umberto Bossi, e anche Fini ha assicurato l'adesione di An.La fase costituente partira' tra gennaio e febbraio 2007. Bossi, a quanto si e' appreso, ha osservato che la Federazione 'farebbe uscire la Lega dall'empasse' sulla riforma elettorale, disinnescando la 'mina' del referendum.

    Prodi: Il nostro sta diventando un Paese incivile

    Amareggiato? No, non è la parola giusta, piuttosto preoccupato, questo sì. Ma non per me: per il paese. Perché questo sta diventando un paese incivile e alla fine il degrado lo pagheremo tutti. Chi pensa il contrario si illude. Attenti a seminare vento". Il presidente del Consiglio, Romano Prodi, in un colloquio con Repubblica torna sulla contestazione ricevuta ieri al Motoroshow di Bologna.

    Prodi non ha dubbi sulla dinamica di quanto accaduto: "Erano venti persone, non di più e mi aspettavano. Tutto era organizzato. Non ho il minimo dubbio. Ecco il senso politico della contestazione". Il premier spiega di esserne sicuro perché "li ho visti con i miei occhi, prima ancora di arrivare. Mi aspettavano...era proprio un muro, uno sbarramento. Per bloccarmi e per fischiarmi". Il professore racconta ancora di non aver voluto cambiare programma pur essendosi accorto di quello a cui andava incontro: "Non sono stato al loro gioco - dice - ho fatto la visita che avevo progettato. Ho stretto centinaia di mani".

    Le critiche non lo intimidiscono e Prodi assicura: "Io non mollo, potete starne certi". A suo avviso la colpa delle proteste di Bologna ma anche di quelle a Mirafiori non è della Finanziaria: "Colpa della propaganda. E del clima incivile in cui è precipitato il paese...Non ho timore ad ammettere che anche noi abbiamo delle colpe, ma sono infinitamente inferiori rispetto a quelle della destra". Quindi la lezione da trarre è "chiara: io vado avanti perché ho la coscienza a posto e la gente lo sa, mistificazioni a parte. Per il resto il clima non mi piace. Fermiamoci a riflettere prima di precipitare nel degrado. Finchè siamo in tempo".

    Archivio

  • 29/09/2006 Varata la Finanziaria
    Archivio

  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO