TuttoTrading.it

 Questo sito
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • M5S TDG
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics
  • 22/12/2007 Uova, insulti e gazebo abbattuti per Berlusconi 'mafioso e piduista' a Cinecittà (http://www.canisciolti.info)

    Ricerca personalizzata

    Il bilancio delle due ore di Silvio Berlusconi in un quartiere romano non proprio di destra come Cinecittà è di un uovo a bersaglio, insulti in dosi massicce, due gazebo abbattuti e qualche momento di tensione fra polizia e contestatori. Secondo un testimone, sarebbe volato insieme alle monetine anche un bullone. Comunque, il Cavaliere non si è lasciato intimorire e appena salito sul palco ha invitato i "signori contestatori" a "non guardarsi allo specchio" perché "si rovinerebbero la giornata". Quello che interessava a Berlusconi era soprattutto rimarcare la differenza "antropologica" tra chi contesta e chi, come gli azzurri, "si batterebbero" perché tutti possano esprimersi.

    Per far capire di non avere alcun timore e di non aver perso il buon umore, Berlusconi ritorna, durante il comizio, sull'incidente dell'acqua calda, felice che la borsa difettosa non abbia riversato il liquido "sul pisello". Risate collettive, il solito bagno di folla cercato dallo stesso Berlusconi, che ha messo a dura prova le guardie del corpo e il 'cordone' che durante il comizio ha diviso i sostenitori del Pdl dai giovani dei centri sociali Spartaco e Corto Circuito che anche con il megafono gridano all'ex premier: "Mafioso e piduista".

    La macchia d'uovo sul braccio e i due gazebo abbattuti sono l'unico segno che resta dell'incidente, visto che alla fine, allontanati i contestatori dei centri sociali, Berlusconi saluta la folla, non senza aver mostrato ad una bionda supporter i segni dell'ormai celebre bruciatura al petto".

    Con 162 sì e 153 no, l'Aula del Senato ha approvato in terza lettura il ddl Finanziaria. Arrivano sconti su Ici e affitti, aiuti per chi non riesce a pagare il mutuo sulla prima casa e norme per contrastare il caro-benzina. Ma per le famiglie le novità non finiscono qui. Per quelle più numerose con almeno quattro figli viene concesso un bonus di 1.200 euro l'anno. Molte le modifiche anche in campo fiscale. Ires e Irap cambiano volto: calano le aliquote e arrivano nuove regole. I lavoratori dipendenti, inoltre, potranno sperare in una diminuzione delle tasse a partire dal prossimo anno. E ancora, dopo anni di dibattito, sbarca in Italia la 'class action', l'azione collettiva risarcitoria a tutela dei consumatori.

    Corposo anche il pacchetto dei tagli ai costi della politica, dal quale sono previsti risparmi per circa 3,5 miliardi di euro in tre anni. Il prossimo governo sarà più snello con un limite massimo di 12 ministri e 60 componenti per l'intera compagine governativa e arriva un contenimento degli sprechi anche su consiglieri e assessori: viene ridotto il numero, le indennità e i gettoni di presenza. Si fissa poi un tetto agli stipendi dei manager pubblici e arriva una sanatoria per i precari della Pubblica amministrazione. Più fondi alla sicurezza e garanzie sui prezzi: nasce il cosiddetto 'Mister Prezzi' con il compito di vigilare anche sulle tariffe.

    Queste, ma anche molte altre, sono le novità in arrivo con la Finanziaria 2008 da 16,4 miliardi licenziata definitivamente in terza lettura dal Senato. Il testo della manovra nel corso del passaggio in Parlamento è lievitato sia per entità (passando dagli iniziali 10,9 miliardi a 16,4 miliardi) sia per numero di norme (da 97 articoli è arrivata a 1.201 commi divisi in tre testi).

    http://www.canisciolti.info

  • Archivio Finanziaria
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO