TuttoTrading.it

 Questo sito
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • M5S TDG
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics
  • 28/12/2007 Approvato decreto milleproroghe per il 2008. Rottamazione auto, sì del governo

    Ricerca personalizzata

    Via libera dal Consiglio dei ministri alla rottamazione delle auto.

    Bonus in arrivo per chi deciderà di rottamare le vecchie auto e proroga degli incentivi per la rottamazione dei motorini. Bonus di circa 700 euro per chi rottama una vecchia auto Euro2 e un maxibonus da 1.200 euro (700+500 euro) per chi fa il 'due per uno', cioè ne rottama due per acquistarne una.

    Bonus speciale per chi rottama la vecchia auto senza acquistarne una nuova: un abbonamento per tre anni ai mezzi pubblici o facilitazioni per il 'car sharing'.

    Il provvedimento è valido anche per i possessori di macchine 'Euro 2' immatricolate prima di gennaio '97. Per usufruire delle agevolazioni dovute alla rottamazione, le nuove vetture acquistate dovranno essere del tipo Euro 4 o Euro 5, con emissioni di 140 grammi di Co2 per la verde e di 130 per il diesel

    Il provvedimento sulla rottamazione non riguarda i veicoli commerciali Euro2 e le auto, sempre Euro2, immatricolate dopo il 1 gennaio 1997. Incentivi prorogati anche per i motorini, per i quali il pacchetto rottamazione prevede cinque anni di bollo gratis se si lascia un Euro 0 per un Euro3. Inoltre il costo di rottamazione, se non supera il tetto di 80 euro, è a carico del bilancio dello Stato e anticipato dal venditore.

    Bersani ha affermato che "con la proroga della rottamazione di auto e motocicli sono stati rafforzati rispetto allo scorso anno, gli obiettivi ambientali, favorendo un parco auto decisamente più ecosostenibile e intensificando le misure che incentivano il ricorso al trasporto pubblico locale. Questa decisione, spiega il ministro, va a completare le scelte già fatte nella Finanziaria di quest'anno, vale a dire più rinnovabili, più risparmio energetico negli edifici e nelle industrie. Così si saldano i grandi obiettivi di tutela ambientale con la qualificazione dei consumi, lo stimolo alla crescita e all`occupazione".

    Il presidente dei Verdi e ministro dell'Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio ha affermato: "Il vecchio concetto di rottamazione è stato rottamato. Con l'introduzione degli standard ambientali che abbiamo richiesto il risultato sarà diminuire le emissioni di Co2 e ridurre il parco auto in circolazione. Ora spero che il Parlamento migliori ulteriormente la norma ed introduca un meccanismo premiante per chi acquista auto con emissioni inferiori a 120g/Km e penalizzanti per chi acquista veicoli a forte impatto, come ha già fatto il governo francese. Il bonus economico ed i tre anni di abbonamento ai mezzi pubblici o soldi per il car sharing per chi rottama senza acquistare un'altra auto, il forte incentivo alla formula due per uno, ovvero la sostituzione di due vecchie auto con una nuova meno inquinante, e l'aver vincolato gli incentivi a limiti di emissione di Co2 rendono questo provvedimento più sostenibile per l'ambiente e la qualità della vita. E' noto che siamo contrari alla vecchia rottamazione perché in passato è servita solo ad aumentare il numero delle auto circolanti, ma con questi nuovi criteri ci saranno benefici anche per l'ambiente. Inoltre ho chiesto ed ottenuto l'impegno del governo per reintrodurre i mille vagoni per i pendolari nel percorso parlamentare del milleproroghe o in altro provvedimento".

    Sconti e incentivi sono previsti anche per chi rottama elettrodomestici.

    Sono cinque i punti del "piano" rottamazione. Il decreto milleproroghe conta 56 articoli, tutti quelli che sono rimasti fuori dalla Finanziaria.

    Queste alcune delle proroghe

    1) Difesa: prorogate al 31 gennaio 2008 le autorizzazioni di spesa per le assicurazioni del personale dei trasporti strategici delle missioni militari italiane internazionali in attode. Il Consiglio dei ministri ha prorogato di un anno le missioni italiane all'estero. La proroga è contenuta nel decreto "Milleproroghe" approvato oggi dal CdM e riguarda le missioni in Afghanistan, Kosovo e Libano. Il decreto sarà all'esame del Parlamento a fine gennaio 2008.

    2) Turismo: proroga per la prevenzione degli incendi nel settore turistico: il periodo per completare l'adeguamento alle disposizioni di prevenzione incendi delle strutture ricettive turistico-alberghiere con oltre 25 posti letto, esistenti alla data di entrata in vigore del decreto del ministro dell'Interno 9 aprile 1994, è prorogato al 30 giugno 2008. Ulteriore slittamento, dunque, di sei mesi in materia di prevenzione incendi per le strutture ricettive turistico-alberghiere; prorogato al 31 dicembre 2008 il periodo di riferimento per le spese sostenute da parte dei gestori di attività commerciali per l'eliminazione delle barriere architettoniche;

    3) Lavoro: slitta fino alla scadenza dei consigli di amministrazione il mandato dei presidenti e dei consigli di indirizzo di Inps, Inail, Inpdap e Ipsema.

    4) Salute: passa al 31 dicembre 2008 il termine per l'adozione del decreto di aggiornamento delle tariffe massime delle prestazioni sanitarie. al 31 dicembre 2009 la possibilità che il ministero della salute, si avvalga del personale medico assunto a tempo determinato; al 31 dicembre 2008 il termine per le industrie farmaceutiche titolari di autorizzazioni all'immissione in commercio di medicinali non soggetti a prescrizione medica ai fini della comunicazione del prezzo massimo di vendita; a tutto il 2010 l'autorizzazione di spesa per il funzionamento della Fondazione Istituto mediterraneo di ematologia;

    5) Giustizia: in attesa dellla riforma organica della magistratura onoraria, i giudici onorari e i vice procuratori onorari il cui mandato scade alla fine del 2007, sono prorogati nell'esercizio delle funzioni fino al 30 giugno 2008. 6) Trasporti: prorogata al 1° luglio 2008 l'entrata in vigore delle disposizioni di limitazione alla guida per i neopatentati, nel primo anno dal conseguimento della patente, solo agli autoveicoli con un rapporto potenza/tara superiore a 50 kw/t. 7) Agricoltura: prorogate al 31 dicembre 2008 il termine per la chiusura delle liquidazioni coatte amministrative dei consorzi agrari; al 31 dicembre 2008 il termine per l'esercizio dei compiti del Commissario straordinario per le emergenze zootecniche; al 31 dicembre 2008 il termine per l'operatività del Fondo per la meccanizzazione; entro 60 giorni dall'entrata in vigore del decreto-legge la ripresentazione delle domande per ottenere i benefici previsti dalla legge n.237 del 1993 da parte dei soci di cooperative agricole in accertato stato di insolvenza;

    8) Sviluppo economico: prorogati al 30 giugno 2008 il termine per il riordino delle partecipazioni societarie dell'agenzia nazionale per l'attuazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa SpA; al 31 dicembre 2008 gli incentivi per la rottamazione di autoveicoli (accompagnata da un bonus e dall'abbonamento al trasporto pubblico locale o al servizio di car sharing) e per la sostituzione di automobili euro 0, euro 1, euro 2 immatricolate prima del 1° gennaio 1997, con altre di categoria euro 4 ed euro 5 con bassa emissione di CO2;

    9) Ambiente: prorogata al 31 dicembre 2008 l'applicazione del sistema di responsabilità individuale del produttore per i RAEE provenienti da nuclei domestici.
    Il presidente dei Verdi e ministro dell'Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio ha affermato: "Il vecchio concetto di rottamazione è stato rottamato. Con l'introduzione degli standard ambientali che abbiamo richiesto il risultato sarà diminuire le emissioni di Co2 e ridurre il parco auto in circolazione. Ora spero che il Parlamento migliori ulteriormente la norma ed introduca un meccanismo premiante per chi acquista auto con emissioni inferiori a 120g/Km e penalizzanti per chi acquista veicoli a forte impatto, come ha già fatto il governo francese. Il bonus economico ed i tre anni di abbonamento ai mezzi pubblici o soldi per il car sharing per chi rottama senza acquistare un'altra auto, il forte incentivo alla formula due per uno, ovvero la sostituzione di due vecchie auto con una nuova meno inquinante, e l'aver vincolato gli incentivi a limiti di emissione di Co2 rendono questo provvedimento più sostenibile per l'ambiente e la qualità della vita. E' noto che siamo contrari alla vecchia rottamazione perché in passato è servita solo ad aumentare il numero delle auto circolanti, ma con questi nuovi criteri ci saranno benefici anche per l'ambiente. Inoltre ho chiesto ed ottenuto l'impegno del governo per reintrodurre i mille vagoni per i pendolari nel percorso parlamentare del milleproroghe o in altro provvedimento".

    10) Finanze: prorogata al 31 dicembre 2008 l'agevolazione riconosciuta agli utilizzatori industriali, esclusi i termoelettrici, in virtù della quale viene ridotta del 40% l'accisa sul gas naturale per combustione per usi industriali; al 31 marzo 2008 il termine per l'approvazione dei modelli di dichiarazione delle imposte sui redditi e dell'IRAP relativi al periodo di imposta 2007; il provvedimento infine abroga la tassa sui contratti di borsa, risalente al 1923, e prevede inoltre che gli assegni vitalizi previsti a favore dei cittadini deportati in campi di sterminio nazisti K.Z. non siano conteggiati ai fini della determinazione dei limiti di reddito stabiliti per il riconoscimento del diritto all'assegno sociale e alla pensione sociale.

    11) Scuola e università: sblocco dei concorsi per i professori associati ordinari e assunzione di 1.050 ricercatori a cui dovrebbe seguire altre 3000 assunzioni secondo regole innovative rispetto agli standard europei. Cambiano anche i criteri di accesso degli studenti ai vari atenei: serviranno 105 punti per superare il numero chiuso: di questi 80 punti provengono dai test di valutazione e 25 dal curriculum scolastico dei candidati (triennio ed esame di Stato)

    12) Assunzioni nelle Amministrazioni Pubbliche: per 719 dipendenti di amministrazioni pubbliche i contratti a tempo determinato saranno trasformati in contratti a tempo indeterminato: dipendenti impiegati in Ministeri ed altre amministrazioni dello Stato come Enti pubblici non economici, Agenzie, Enti parco nazionale, Autorità di bacino, Enti di ricerca, Arma dei carabinieri, Corpo nazionale dei vigili del fuoco.

    13) Imprese di Pulizia: arrivano nuove disposizioni per la salvaguardia dei lavoratori del settore pulizie in caso di cambio di contratto di appalto da parte della società. Proroga di due anni della sospensione dei termini per gli adempimenti fiscali e contributivi per le zone del Molise colpite dal terremoto dell'ottobre 2002.

    14) Tassa sui contratti di borsa: viene soppressa la tassa sui contratti di Borsa

    15) Sanzioni antitrust: vengono prorogati i termini per l'utilizzo delle sanzioni da parte dell'Antitrust

    16) Sanità: sono prorogati alcuni rapporti a tempo determinato dei precari del Ministero della Salute

    17) Proroga per enti di previdenza: prorogato fino alla scadenza dei consigli di amministrazione dei rispettivi istituti il termine in scadenza dei presidenti e dei consigli di indirizzo e vigilanza dell'Inps, dell'Inail, dell'Inpdap e dell'Ipsema

    18) 5 per mille a sport dilettanti: il beneficio già concesso nel 2006-2007 per la distribuzione del 5 per mille anche alle associazione sportive dilettantistiche viene prorogato per le socirtà in possesso del riconoscimento del Coni

  • Archivio Decreto Milleproroghe
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO