TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • 26/11/2008 EDITORIALE. Quaranta euro e tanto buonumore: ecco la ricetta Tremonti-Berlusconi (A. Longo, http://www.helpconsumatori.it)

    Ricerca personalizzata

    Allegria! Come diceva l'inossidabile Mike. Arriva la social card da 40 € al mese!. Cosa si compra con 40 €? Un paio di chili di pasta (3-4 €), mezzo chilo di manzo (7-10 €), una bottiglia di vino (2-4 €), tre chili di pane (6 €), dieci litri di benzina o la bolletta mensile del telefono (12-15 €). Restano spiccioli per un paio di riviste settimanali o in alternativa 4-5 quotidiani.

    Ecco la risposta del governo italiano alla crisi planetaria. Ecco la risposta alle difficoltà di milioni di cittadini che ormai, secondo i dati di Confesercenti, al 15 del mese non sanno più come fare ad andare avanti. Tremonti stringe i cordoni della borsa e offre questi umilianti spiccioli alle famiglie in difficoltà, che magari hanno perso anche l'unico reddito del capofamiglia, licenziato perché precario o in "esubero". Berlusconi invece allarga un sorriso a 32 denti (finti anche quelli, come i capelli?) e incoraggia: bisogna avere fiducia nel futuro, essere ottimisti. E tutto si aggiusta!
    Non so se siamo ancora il 7° Paese tra quelli più industrializzati, certo stiamo conquistando il primato del pressappochismo e del dilettantismo. Ma possiamo sempre consolarci, perchè fra pochi mesi diventeremo il Paese più avanzato nella tv, con il digitale terrestre.

    E forse ci verrà offerto un abbonamento gratuito a Mediaset Premium. Allegria!

    26/11/2008 GOVERNO. Ecco la "Carta Acquisti": 40 euro al mese, sconti e tariffa Enel agevolata (VC, http://www.helpconsumatori.it)

    Il Ministro dell'Economia e delle Finanze, Giulio Tremonti, il Ministro del Lavoro, Salute e Politiche Sociali, Maurizio Sacconi e il Sottosegretario alla Presidenza, Paolo Bonaiuti, hanno presentato questa mattina la "Carta Acquisti", varata a giugno scorso dal governo e che sarà operativa dal prossimo primo dicembre fornirà alle famiglie dai redditi più bassi che ne potranno usufruire 40 euro al mese più sconti del 5% in esericizi commerciali convenzionati e l'accesso automatico alla tariffa sociale sulle bollette dell'Enel.

    La Carta Acquisti è una normale carta di pagamento elettronico, uguale a quelle che sono già in circolazione e ampiamente diffuse nel nostro Paese. Principale differenza e che con la Carta Acquisti le spese, anziché essere addebidate al titolare della Carta, sono addebidate e saldate direttamente dallo Stato.

    La Carta vale 40 euro al mese. Per le domande fatte prima del 31 dicembre, la Carta sarà inizialmente caricata dal Ministero dell'Economia e Finanze (MEF) con 120 euro, relativi ai mesi di ottobre, novembre e dicembre 2008. Successivamente, nel corso del 2009, la Carta sarà caricata ogni 2 mesi con 80 euro (40 euro per 2) sulla base degli stanziamenti via via disponibili.

    Due sono le categorie aventi diritto:gli anziani con 65 anni o più e le famiglie con bambini piccoli. Per ottenerla bisognerà recarsi, a partire da dicembre, in un ufficio postale abilitato portando con se:

    • Modulo di richiesta (disponibile sul sito del MEF) complilato in ogni sua parte con i relativi allgati (in particolare un'attestazione ISEE in corso di validità)
    • Originale e fotocopia del documento d'identità

    Nella generalità dei casi verrà consegnata subito una Carta Acquisti. Qualora non venisse consegnata subito il cittadino potrà scegliere se ritirarla successivamente nello stesso ufficio e se farsela recapitare a casa. La Carta, a meno di riscontri negativi nei database dell'Amministrazione sulle dichiarazioni effettuate nel modulo di richiesta, sarà utilizzabile già nel secondo giorno lavorativo successivo alla consegna.

    Requisiti per beneficiare della Social Card

       La social card è una carta prepagata utilizzabile dai cittadini che ne fanno richiesta entro il 31 dicembre 2008 presso gli Uffici Postali e che hanno i requisiti di legge  previsti dal D.L. n. 112 del 2008.
    Essa potrà essere utilizzata per gli acquisti di prodotti alimentari e per accedere direttamente alla tariffa elettrica e del gas agevolate per un totale di 40 euro mensili con una carica ogni due mesi di 80 euro, mentre a dicembre si riceveranno 120 euro per i tre mesi ultimi del 2008.  Ne possono beneficiare i cittadini che ne fanno richiesta entro il 31 dicembre 2008 presso gli Uffici Postali e che hanno i requisiti di legge  previsti dal D.L. n. 112 del 2008.

      Questi sono i requisiti richiesti:

    1) essere cittadino italiano, residente in Italia ed iscritto all’Anagrafe

    2) esibire l’indicatore della situazione economica familiare rilasciato dai CAF, dall' INPS o dai COMUNI e compilare i moduli ISEE, per vedere se si ha diritto alla “carta per gli acquisti” che viene concessa solo agli anziani di almeno 65 anni o ai bambini di età inferiore ai 3 anni che abbiano un Isee non superiore a 6.000 euro.
    L' indice ISEE sale a 8.000 per i pensionati che hanno superato i 70 anni

    3)dichiarare di essere in possesso di un’ unica casa di abitazione e di un' un’unica autovettura

    5) dichiarare di avere un’unica utenza del gas  e dell’elettricità;

    6) dichiarare di possedere meno di 15.000 euro di risparmi in Banca e alle Poste

      Ne dovrebbero avere diritto solo un milione e trecentomila italiani, circa un quinto di tutti quelli che ne stanno facendo domanda

    http://www.helpconsumatori.it

  • Archivio Finanziaria
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO