TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 17/11/2006 Contromafie in diretta (Gennaro Buonauro, Francesco Loiacono, Marco Fratoddi, Emma Sansone, Mariangela Paone, www.lanuovaecologia.it)

    Ricerca personalizzata

    DIRETTA: Jervolino: «C'è spazio per la speranza». Concluso il primo pomeriggio a Contromafie. Pausa in attesa del concerto di Angelo Branduardi


    16.10: L'arrivo del premieri Romano Prodi
    "Ho incontrato il viceministro degli Esteri dell'Irano che mi ha portato una lettera del presidente Ahmadinejad. E' una lettera d'impegno e di apertura al dialogo con l'Occidente".

    15.55: Donati: le mafie nel traffico del doping
    "Negli ultimi dieci anni in Europa c'è stato un dilagare di scandali legati ai farmaci dopanti che hanno riguardato lo sport professionistico. Ma non solo. Anche il mondo amatoriale, delle palestre, dei militari". Sandro Donati, maestro dello sport ex dirigente Coni, oggi lavora con Libera Sport ed è consulente dell'agenzia mondiale antidoping. "Dietro questo traffico mondiale - continua - c'è un dedalo di mafie che va contrastato con una seria azione istituzionale e informativa"

    15.45: Scalfaro: serve l'esempio dei politici
    "MI rendo conto che non si può mantenere la stessa intensità ma ogni giorno bisogna insegnare ai giovani che la legge va risspettata. Il mondo politico è sensibile a insegnare che si rispettino le leggi ma non sempre a insegnarlo con l'esempio.". Così l'ex presidente della Repubblica OScar Luigi Scalfaro che ha ricevuto prima del proprio intervento una standing ovation dalla sala. "Verrà un giorno - ha aggiunto - in cui ci saranno giovani che potranno dire 'mio nonno mi raccontava che all'epoca del bisnonno c'erano le mafie'".

    15.25: I saluti delle istituzioni
    "Facciamo della legalità il principio di vita quotidiano". Così Enrico Gasbarra, presidente della provincia, durante i saluti delle istituzioni. Anche il sindaco Veltroni ha rivolto i saluti: "Non si deve parlare solo di emergenza ma di un impegno ordinario, far crecere la consapevolezza ed educare alla leglità"

    15.11: Veltroni: vicini a Ciotti
    "Siamo qui oggi per stare vicini al lavoro straordinario portato avanti da Luigi Ciotti per cercare di contrastare l'illegalità". Veltroni è entrato nella sala, gremitissima. I lavori sono appena iniziati: sta parlando Enrico Gasparra, il presidente della provincia di ROma. Fra i presenti anche l'attore Giulio SCarpati

    15.00: Iervolino: Non molliamo
    "Oggi è una giornata importante per tutte le regioni ma per npoi di più. Oggi c'è una certezza

     

    ancora di speranza infatti a Napoli lavoriamo con Libera e i giovane lavorano con noi. Le associazioni sono una componente importantissima perchè sono i cittadini: sia che lo Stato sia presente sia che sia assente. Ieri l'università di napoli si è fermata per quindici minuti contro la camorra. Il motto era "Contro la camorra non molliamo. Non è assolutamente vero che la Camorra ha vinto a Napoli. Io sono qui per portare sì il grido di dolore della mia città, ma anche il grido di orgoglio e speranza. Noi non abbiamo bisogno dell’esercito e del manganello. Abbiamo bisogno di politiche di sviluppo, di lavoro di recuperare il tessuto sociale. Poi anche delle forze dell’ordine. L’informazione deve essere sempre libera e senza censure. Ma far passare Napoli da città ferita dalla camorra a città di camorristi è inaccettabile".


    14.45: Caselli: testo unico contro la mafia
    "Questa giornata è importante perché è un'opportunità unica di ritrovare tanti saperi, prospettive intorno ad un tavolo e ragionalre sulla mafia. Ragionare non sul fatto appena accaduto ma sulla struttura del fenomeno mafioso. Nella lotta alla mafia sarebbe importante un testo unico della legislazione anitimafia per fare chiarezza ed aggiornare alcuni profili come quelli dei testimoni. E' importante ridurre la grande palude di consenso in cui i mafiosi nuotano, è l'antimafia dei diritti. Per lottare contro la mafia bisogna pereguire le collusioni: finché c'è mafia essa farà di tutto per assicurarsi coperture e complicità". Così Gian Carlo CAselli, ex procuratore capo antimafia a Palermo, all'ingresso della sala.

    14.35: Forgione: attenti a cosa nostra
    "Il fatto che Cosa nostra si sia inabissata dimostra che proprio in questi anni ha accumulato una forza pervasova meò sostema degli appaliti e istituzionale. Non parlerei di emergenza: le mafie sono un fattore strutturale di una modernizzazione distorta del Mezzogiorno". Lo ha detto Francesco Forgione all'ingresso di Contromafie.


    14.15:Forgione e Lumia a Contromafie
    Il nuovo presidente della commissione antimafia, Francesco Forgione, e il vicepresidente Beppe Lumia sono appena entrati nell'Auditorium

    14.00:Antimafia a scuola
    Nell'attesa che inizino i lavori prosegue la raccolta di firme della

     

    petizione che richiede di portare un'ora di antimafia a scuola. Info: www.libera.it

    13.45: il traffico blocca i partecipanti
    Giornata difficile a Roma, a causa dello sciopera generale. Il traffico sta rendendo difficile l'afflusso degli ospiti all'auditorium, probabimlente l'avvio dei lavori dovrà slittare

    13.15: è arrivato Angelo Branduardi
    Angelo Branduardi, che terrà stasera il concerto di chiusura della giornata a Contromafie, è appena arrivato all'Auditorium. "La mia presenza spero serva a dare più visibilità a questi temi - ha detto - Canto la laude di San Franceco, propongo il messaggio francesscano di pace e libertà contro le mafie. Sono qui per la libertà, la libertà di dire e contraddire, di essere una comunità e non un antistato"

    12.45: Volontari al lavoro
    Sono duecento i volontari che mandano avanti la macchina organizzativa di Libera. Provengono in larga parte dalla sede del Piemonte e hanno già allestito i tavoli per la registrazinoe, l'ufficio stampa e gli altri banchetti per la diffusione dei materiali che funzinoaeranno durante questa prima giornata di lavoro all'auditorium. In sala sono attese almeno 2.000 persone. Oltre a La Nuova Ecologia seguierà in diretta la manifestazinoe anche Radio Città Futura e la tv indipendente Arcoiris

    12.15 Pietro Grasso interviene domenica
    Il procuratore nazionale antimafia, Pietro Grasso, ha fatto sapere che per motivi improrogabili non parteciperà, come previsto, alla prima giornata di Contromafie. Il suo intervento è stato spostato a domenica, giornata conclusiva, durante l'assemblea plenaria all'Angelicum


    11.30 In diretta dall'Auditorium di via della Conciliazione, a Roma. La prima giornata degli Stati generali dell'antimafia di Libera si presenta già molto animata: i giornalisti, oltre 160 quelli accreditati, cominciano ad affluire. Si sono presentati anche i primi gruppi di giovani e di studenti. Proseguono i preparativi per questo evento che entrerà nel vivo a partire dalle ore 14.00. Noi siamo già qui con la nostra redazione per seguire i lavori in collaborazione con Narcomafie.

  • 19/11/2006 Archivio Contromafie

  • Archivio Mafia
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO