TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • 08/02/2008 Vincere in Calabria per non perdere l’Italia. Dal Sogno ... una Grande Alleanza (Marco Seven, http://www.korazym.org)

    Ricerca personalizzata

    Clicca qui per ingrandire|


    Avere un progetto, credere in un sogno, combattere per vederlo diventare realtà: l’esempio viene da una terra dove per molto tempo la gente amareggiata e disillusa si è arresa all’inerzia di un destino all’apparenza ineluttabile.

    La solidarietà della Conferenza episcopale calabra

    Nei giorni 4 e 5 febbraio 2008 si è riunita la Conferenza episcopale calabra, presieduta da mons.Vittorio Mondello, arcivescovo di Reggio Calabria, presenti tutti i vescovi calabresi e con la partecipazione di mons. Cornelio Femia, in qualità di amministratore diocesano della diocesi di Locri - Gerace. La Conferenza episcopale calabra ha incaricato l'amministratore diocesano, mons. Cornelio Femia, di porgere il saluto ed esprimere il sentimento di vicinanza e solidarietà della stessa Conferenza al Consorzio Goel, Calabra Welfare e Comunità Libere, in qualità di organizzatori della manifestazione nazionale del 1° marzo a Locri.

    Nella Locride per RESISTERE e VINCERE in Calabria! La manifestazione del 1° marzo a Locri su Arcoiris.tv, la televisione indipendente della gente, per la gente

    NADiRinforma incontra Vincenzo Linarello, presidente del Consorzio Goel, in occasione della presentazione della Manifestazione che le organizzazioni che da anni lavorano alacremente nella Locride a salvaguardia del contesto sociale stesso in contrapposizione alla criminalità organizzata, hanno promosso a Locri il 1° marzo prossimo venturo: "Nella Locride per VINCERE in Calabria. Un'Allenza contro l'ndrangheta e le massonerie deviate, per la democrazia e il bene comune!". Linarello ci spiega come l'Italia intera sia oramai contagiata - da nord a sud - dall'espansione strisciante delle mafie e dei poteri occulti, veri e propri tumori della democrazia e del bene comune. Si assumono decisioni pubbliche in luoghi privati, si trasforma la politica in "Borsa" degli interessi individuali, si lede la concorrenza ed il libero accesso ai mercati. Ci si impadronisce di "beni pubblici" sottraendoli alla collettività, si emargina chi "non conta nulla", in quanto pare non avere potere di scambio, s empre secondo i parametri imposti. A tutt'oggi hanno aderito all'Allenza più di 500 organizzazioni sociali e più di 2000 cittadini a dimostrazione che il nostro Paese è alla ricerca della sua stessa identità allineandola ad un concetto di libertà e di democrazia. Per aderire si può fare riferimento al sito Internet Consorziosociale.coop oppure alle Botteghe del Commercio Equo o al CSV. Per informazioni si può fare riferimento al numero verde 800 91 35 40.


    Durata: 43' 52". Produzione: Arcoiris Bologna.

     



    Cambiare le cose è possibile. Avere un progetto, credere in un sogno, combattere per vederlo diventare realtà: l’esempio viene da una terra dove per molto tempo la gente amareggiata e disillusa si è arresa all’inerzia di un destino all’apparenza ineluttabile.

    Ma le sinergie tra forze istituzionali, come il Consorzio nazionale CGM, il Polo CGM Calabria e il Consorzio Consolida di Trento, il Progetto Policoro della Chiesa italiana e l’impegno concreto, con la sua opera pastorale, di mons. Giancarlo Maria Bregantini hanno fatto rinascere una volontà di cambiamento, che si è manifestata in questi anni principalmente in tre realtà: il Consorzio Sociale GOEL, un consorzio di imprese sociali della Locride, il cui nome di origini bibliche sta a significare la funzione di liberazione e riscatto che intende rivestire il consorzio nei confronti delle fasce sociali escluse ed emarginate del proprio territorio; Calabria Welfare, il consorzio regionale della cooperazione sociale, la più grande impresa sociale in Calabria; Comunità Libere, una rete nonviolenta di cittadini, famiglie, imprese, organizzazioni sociali, lo sforzo collettivo e consapevole di tante persone e realtà verso un unico progetto di liberazione economica e sociale per i propri territori e la propria regione, guidato da chiari valori etici di ispirazione cristiana.



    La partenza di mons. Bregantini, dopo un iniziale periodo di difficoltà, ha spinto il Progetto GOEL a sentire la necessità di essere accompagnati da una rete più ampia, per sensibilizzare tutta l’Italia sul problema della ‘ndrangheta e delle massonerie deviate, poteri occulti che come un cancro hanno contagiato il Paese intero, il bene comune, la democrazia stessa, da Nord a Sud, con un sistema che genera precarietà e mantiene la precarietà, come sostiene Vincenzo Livarello, presidente del Consorzio GOEL, nella conferenza stampa di presentazione della prima Manifestazione Nazionale "Dal sogno ... una grande alleanza", che si svolgerà a Locri il 1° marzo prossimo.

    La manifestazione sarà l’eco delle risposte di centinaia di enti e di migliaia persone giunte da tutta Italia in risposta all’Appello "Nella Locride per vincere in Calabria" promosso lo scorso novembre da Consorzio GOEL, Calabria Welfare e Comunità Libere, per costruire un’Alleanza per la Locride e la Calabria.

    Fino a ieri, 7 febbraio, data di presentazione della manifestazione del 1° marzo, il numero di enti che hanno sottoscritto l’Alleanza è di 464, mentre 1.800 sono le persone singole che hanno capito e sposato il progetto. Un coinvolgimento ampio e significativo, considerando il fatto che l’adesione all’Alleanza comporta la disponibilità a mettersi in gioco in prima persona, non una semplice e sterile dichiarazione di comunione di intenti.
    Attraverso queste sottoscrizioni si è costituita una doppia Cabina di Regia: una a livello nazionale (ACLI, CGM - Consorzio nazionale della Cooperazione Sociale, LIBERA, GioC, CTM Altromercato, Greenpeace ITALIA, CSV.net, LEGACOOP nazionale, Associazione Botteghe del Mondo, Pax Christi, Movimento Nonviolento, Rete di Lilliput, AITR - Associazione Italiana Turismo Responsabile, MIR, Federcasse - Federazione italiana delle Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali, Rete Radié Resh, Consiglio Regionale Liguria, Confcooperative Emilia Romagna, Lega Ligure Cooperative e Mutue, CISL Lombardia, CGIL Lombardia, CGIL CISL e UIL Emilia Romagna, Federazione Trentina della Cooperazione, Confcooperative Lombardia, Giovani delle Acli, ANCI Emilia Romagna, Legacoop Emilia Romagna, Federsolidarietà Lombardia, Forum Terzo Settore Emilia Romagna, Comitato Trentino-Locride, Federsolidarietà Emilia Romagna, Vita, etc.); l’altra a livello regionale (Calabria Welfare, Comunità Libere, Coldiretti, Confcooperative, Legacoop, Ammazzateci Tutti, Consorzio Sociale GOEL, Consorzio Kalon Brion, CERESO, Consorzio CS Meridia, Centro Calabrese di Solidarietà, Consorzio Mare Nostrum, Consorzio Jobel, Fondazione Betania, Centri Servizio del Volontariato della Calabria, AIAB Calabria, etc.).

    Rappresentanti di alcuni di questi enti sono intervenuti alla presentazione a Milano, a ribadire la loro posizione a fianco delle realtà calabresi che hanno deciso di non abbassare più la testa; tra gli altri Marco Siino, vice presidente Comitato Addiopizzo ("Denunciare per combattere, perché qualcosa sta cambiando"); Gianluca Castelnovo, delle Confcooperative e Federsolidarietà Lombardia ("Condividere e testimoniare comunione di valori e scelta di puntare su forme di mutualismo per risolvere i problemi"); don Fabio Corazzina, coordinatore Pax Christi ("Il cambiamento vuol dire anche rinuncia; rinuncia al vantaggio del silenzio, rinuncia ad ogni privilegio, rinuncia ad ogni connivenza tra comunità religiosa e malavita").

    L’impegno dei membri del consorzio per un cambiamento radicale della situazione gli ha procurato attacchi, attentati, intimidazioni, nonchè campagne diffamatorie e tentativi di delegittimazione, anche attraverso la politica e le istituzioni corrotte e corruttibili. Uno degli obiettivi della Manifestazione del 1° marzo 2008 è prevenire attacchi a questo movimento di cambiamento, che vuole lanciare il messaggio: "Non siamo soli!", perché questa è una battaglia che riguarda tutti, da Nord a Sud. Secondo obiettivo è quello di aiutare la gente a risollevarsi dallo sgomento e credere nel cambiamento possibile. Terzo è allargare il movimento e uscire dai meccanismi di controllo del territorio, come ad esempio il posizionare uomini chiave in posizione chiave alimentando un circolo vizioso da combattere offrendo alla gente alternative al soddisfacimento dei bisogni.

    Dal Sogno ... una Grande Alleanza
    Locri, 1° marzo 2008


    29 febbraio 2008
    Ore 21.00 Veglia di Preghiera Ecumenica per la Libertà e la Democrazia in Calabria

    1° marzo 2008
    Ore 12.00 Convocazione a Locri del corteo e segno simbolico di avvio della giornata (si pensa ad un segno forte, che parli anche alla 'ndrangheta e alle massonerie deviate, che esprima il desiderio di cambiamento, che non abbia bisogno di parole per essere inteso)
    Ore 12.30 Avvio del Corteo verso la piazza di Locri
    Ore 13.30 Festa e Testimonianze: si alterneranno artisti (musicisti, locali e nazionali) e testimonianze d'impegno di esponenti nazionali delle sigle che hanno firmato l'Appello
    Ore 18.00 Si conclude la Manifestazione "sigillando" l'Alleanza - prefigurata nell'Appello - tra enti e persone a livello nazionale.
    Ore 20.00 Concerto per la Libertà e la Democrazia in Calabria

    - Firma l’Appello dell’Alleanza per la Locride: clicca qui.
    - Programma preliminare e note organizzative: clicca qui.
    - Scarica la Scheda di adesione: clicca qui.
    - Scarica il Volantino: clicca qui.


    http://www.korazym.org
    Quest'opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

  • Archivio Mafia
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO