TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 24/04/2006 Candidosi (Tratto dal libro: "Nutrizione cosciente" di Nevio Sgherla, www.disinformazione.it)

    Ricerca personalizzata

    Uno degli effetti indesiderati di una certa gravità imputabile al consumo di zucchero e di dolci che lo contengono è certamente la tanto diffusa candida albicans.
    La temuta candidosi ha certo molteplici cause: tra queste troviamo l'impiego di antibiotici (li troviamo anche nelle carni e nei latticini degli animali trattati con questi), l'uso di anticoncezionali, i trattamenti a base di cortisone. E poi ancora: problemi affettivi, alimenti sbilanciati e chimicizzati, eccessivo uso di prodotti a base di lieviti e di latticini. Quello che più favorisce però l'insorgere della candidosi è lo zucchero raffinato.

    Sono molte le persone che soffrono di dolori alle articolazioni, eruzioni ed altre problematiche cutanee, scarsa energia e scarsa resistenza alle infezioni, gonfiori addominali, prurito vaginale o anale, problemi alle unghie e in certi casi perdita di capelli, mughetto, spasmi addominali, stipsi o diarrea, dislessia ed altri sintomi ancora.

    Molte volte questi problemi sono "solamente" il risultato di un infezione di quel fungo o lievito che prende il nome di candida albicans (si conosce anche sotto il nome di monilia). Questo micete, alberga abitualmente nell'essere umano dove svolge al pari di altri batteri e funghi la sua normale attività ma non appena gli si dà modo, questo si moltiplica molto velocemente dando luogo a molte colonie che invece di svolgere un compito buono destabilizzano un organo o un sistema. Il fatto che dal dopoguerra ad oggi il consumo di zucchero raffinato abbia subito un impennata vertiginosa, ha portato come conseguenza molti problemi al nostro sistema immunitario e, per fronteggiare tali problemi, sono scesi in campo medicinali sempre più potenti. Questo uso e abuso di farmaci di sintesi ha provocato non pochi problemi nella sfera psicoaffettiva anche perché, sempre di più, questi farmaci sono stati usati in veterinaria e sono giunti nel nostro piatto in maniera inconsapevole. Spesso i problemi affettivi vengono consolati da cioccolatini, pasticcini, caramelle ecc.. dunque rieccoci nuovamente al punto di partenza.

    Rinunciando allo zucchero raffinato in primis, ai prodotti a base di latte e ai prodotti contenenti lieviti (tra questi anche la birra, l'alcol in generale e l'aceto) e sostituendo per almeno un paio di mesi lo zucchero bianco con quello di canna, i latticini con latte di riso e tofu, il pane con gallette di cereali soffiati, l'aceto con il limone e le bevande alcoliche con l'acqua o le varie tisane, di certo le persone affette da candidosi troveranno un beneficio. Per arrivare però alla scomparsa totale di questo fastidioso problema occorreranno anche dei trattamenti adeguati, erboristici oppure omeopatici, per questi trattamenti sarà però opportuno consigliarsi con un medico o un buon terapeuta.

    Sugli effetti dello zucchero (specialmente quello bianco) si potrebbero scrivere molti libri e molti sono già stati scritti ma il solo conoscere non basta. Conoscenza che non diviene azione, diviene spesso frustrazione

  • Archivio Malattie
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO