TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • 26/01/2008  La musica che non c'è /2 Dana Glover e Michael Franks (Gianni Giletti, http://www.korazym.org)

    Ricerca personalizzata

    L’intensità vocale della bianca Dana Glover che canta musica nera ed il gusto esotico che emerge dalla musicalità e ritmicità di Michael Franks. Una rubrica nuova, che parla di musica, ma di quella vera.

    L’intensità vocale della bianca Dana Glover che canta musica nera ed il gusto esotico che emerge dalla musicalità e ritmicità di Michael Franks caratterizzano il secondo appuntamento con la rubrica di musica curata da Gianni Giletti, membro della Fraternità del Sermig di Torino. Una rubrica nuova, che parla di musica, ma non della solita “sbobba” che troppo spesso subiamo dai mass-media; parliamo di musica vera, che trasmette emozioni, che tocca il cuore e che non è tanto conosciuta. Meglio, tentiamo ogni settimana di trovare un disco - di ieri o di oggi - che ancora ci possa far sognare, spaziando un po' su tutti i generi. Le caratteristiche che deve avere il "lettore tipo" sono la curiosità e la ricerca della qualità della musica.

    DANA GLOVER, TESTIMONY - Dreamworks 2002

    Abbiamo una notizia sensazionale: una bella donna, vestita, che canta! Roba da prima pagina. Generalmente le donne in musica non si coprono molto e sentendo come cantano, capisci anche perchè! Per Dana Glover, niente di tutto questo: anche se ha fatto la modella da 16 a 18 anni, la cosa che noti subito in questo suo disco di debutto non è il fisico, ma la voce. Una voce davvero grande, che spazia dal pop più melodico al rhythm 'n' blues più spavaldo con una sicurezza e una versatilità sbalorditiva. Di sè dice: " Anche se sono cresciuta con il gospel e la vecchia scuola della soul music voglio che la mia musica mostri che io vengo dal sud degli States".

    Dana infatti è una ragazza di campagna, bianca, con la fortuna di avere genitori musicisti che le insegnano già da bambina a cantare e a suonare il pianoforte. Inoltre, invece di assorbire la cultura country, tipica di quelle zone per un bianco, i suoi gusti musicali si dirigono verso la musica nera, in particolare gospel e soul. Così comincia a scrivere le sue prime canzoni a 14 anni, impregnate di musicalità nera. A 16 anni la ragazza si trasferisce a New York con la famiglia per seguire la carriera di modella, ma si accorge presto che non è la sua strada, tanto è vero che due anni dopo torna al sud, a Nashville in Tennessee, capitale della musica country, dove comincia a cercare una casa discografica per produrre le sue canzoni. Ma non è ancora la volta buona: per trovare la strada per il successo deve andare a Los Angeles dove conosce Robbie Robertson, mitico leader di The Band, la band che ha accompagnato Bob Dylan negli anni più ispirati della sua carriera. Robertson intuisce il talento della ragazzina, le fa da produttore e la sponsorizza presso una major discografica per incidere questo disco che esce nel novembre del 2002. Il successo è immediato grazie anche ad un singolo (Thinking over) che entra nella colonna sonora di un film di successo, Shrek.

    La qualità che la rende particolare è l'intensità della voce; Dana non può vantare l'estensione vocale di una Mariah Carey (anche se si difende) ma rispetto a lei possiede un’espressività che la rende davvero rara nel panorama musicale odierno. Inoltre, sono più che discrete le sue qualità di composizione: le canzoni che canta infatti sono tutte scritte da lei e questo la dice lunga sulla genuinità dell'artista. Un debutto da tenere d'occhio !

    Qui puoi trovare un assaggio della voce di Dana Glover


    MICHAEL FRANKS, PASSIONFRUIT - Wea 1983

    Mi ha sempre affascinato la musicalità di questo timido artista, che si fa conoscere soprattutto con i dischi (almeno in Europa) centellinando i tour e i concerti. Questo disco, in particolare, ci spiega come si può fare della grande musica senza voler strafare. Un pugno di grandissimi musicisti, in particolare nella parte ritmica (Steve Gadd e Nana Vasconcelos sono dei “numeri uno” tra i batteristi e i percussionisti), idee chiare e abbastanza originali nello scrivere le canzoni, cura maniacale negli arrangiamenti... e il gioco è fatto! Le canzoni si susseguono, prese per mano dalla voce sussurrata del Nostro e ci portano in luoghi esotici, lontani eppure così vicini perchè appartengono ai nostri sogni e alla nostra insopprimibile voglia di scappare, almeno con la fantasia, verso mari e spiagge da sogno. Straconsigliato a chi va matto per il “soft”.



  • 18/02/2008 La musica che non c'è /4 Chet Baker e Jeff Kuckley
    Parlando di musica non ci sono solo le sfumature del ritmo o le melodie; i colori che offrono una tromba e l’intensità della voce possono regalare emozioni uniche. Conosciamo Chet Baker e Jeff Buckley...
  • 08/02/2008 La musica che non c'è /3 Danny Gatton e George Winston
    Quando la musica non ha etichette nasce da talenti che usano la passione come primo ingrediente. La bravura del chitarrista americano Danny Gatton e del pianista George Winston. Una rubrica nuova, che parla di musica, ma di quella vera...
  • 10/01/2008 La musica che non c'è /1 Janis Ian e Gov't Mule
    Una rubrica nuova, che parla di musica, ma di quella vera, che trasmette emozioni, che sa toccare il cuore e che non è tanto conosciuta. Un nuovo spazio curato per Korazym.org dagli amici di Nuovo Progetto, la rivista mensile del Sermig... Ecco una “pillola” per gustare la musicalità di Michael Franks

    http://www.korazym.org
    Quest'opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

  • Archivio Musica
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO