TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 22/08/2006 Nobel per la matematica: Matematico russo rifiuta il premio (http://www.canisciolti.info)

    Ricerca personalizzata

    Irrilevante". Così il russo Gregorij Perelman ha definito la prestigiosa medaglia Fields, considerata come un premio Nobel per la matematica, che gli doveva essere consegnata dal re Juan Carlos oggi a Madrid. L'occasione era solenne, e coincideva con la prima giornata del prestigioso Congresso internazionale della matematica, in programma nella capitale spagnola fino al 30 agosto.

     

    Perelman ha preferito rimanere nella sua San Pietroburgo, mentre circa 3 mila matematici si riunivano a Madrid per il loro XXV Congresso internazionale. Di medaglie, comunque, ne sono state consegnate tre: al russo Andrei Okunkov, all'australiano Terence Tao e il francese Wendelin Werner. Il presidente dell'Unione matematica internazionale (Umi) John Ball ha detto di aver fatto il possibile affinché Perelman, 40 anni, capace di risolvere poco tempo fa uno dei più importanti problemi matematici, la "Congettura di Poincaré", accettasse la 'sua' medaglia.

    Un riconoscimento, questo, conferito ogni quattro anni insieme con 11mila euro a studiosi che non abbiano compiuto il quarantesimo anno di età. Quello di Perelman è stato il primo rifiuto nella storia del 'Nobel per la matematica', istituito nel 1936. Ieri il matematico russo aveva anticipato a The New Yorker la decisione di non ritirare il premio nonché quella di lasciare la comunità dei matematici professionisti. Queste dichiarazioni hanno seguito un silenzio di otto anni, per cinque dei quali nel suo appartamento di San Pietroburgo Perelman si è impegnato per risolvere la 'Congettura di Poincaré'.

    La medaglia Field - ha detto il matematico a The New Yorker - "è del tutto irrilevante per me. Se la soluzione è quella giusta non c'e bisogno di nessun altro riconoscimento". Deluso dalla mancanza di etica nelle matematiche, Perelman ha affermato che "mentre non ero conosciuto avevo la possibilità di dire anche cose brutte sulla professione e di essere trattato come una mascotte. Da quando sono noto, non posso più dir nulla. Per questo me ne sono dovuto andare".

    La maggior parte dei matematici - ha proseguito lo studioso - "sono più o meno onesti ma tollerano coloro che non lo sono". Perelman ha smesso di insegnare nel dicembre scorso al liceo Steklov di San Pietroburgo e vive grazie ai pochi soldi risparmiati finora e alla pensione della madre. Altri matematici esperti nella "Congettura di Poincaré", come gli statunitensi Richard Hamilton e John Morgan, presenteranno le loro conclusioni sulla soluzione data da Perelman. Nel 2000, il Clay Mathematics Institute of Massachusetts individuò i sette problemi non risolti delle matematiche, fra cui quello di Poincaré, il principale problema della topologia geometrica. Per chi fosse riuscito a risolvere l'enigma fu messo in palio un premio di un milione di dollari.

    Geniale matematico francese, Henri Poincare fu sul punto di scoprire la teoria della relatività prima di Einsten. Nel 1904, si pose il quesito se in una figura a tre dimensioni una linea può essere ridotta a un punto e diventare una sfera senza tagliare né la figura, né la linea. Senza rispettare le regole della comunità scientifica, dopo mesi di silenzio seguenti l'annuncio dell'avvenuta risoluzione del problema Perelman l'ha pubblicata su Internet in 473 pagine invece di inviarla a riviste di prestigio. Allo stesso tempo, lo studioso ha rifiutando il milione di dollari del premio. Le conseguenze della sua scoperta si faranno notare soprattutto nel campo della fisica teorica perché "sicuramente grazie a lui si scoprirà la forma del universo, un vero mistero", dice il matematico spagnolo Jesus Bastero. Da quando Perelman ha pubblicato la soluzione al problema nessun matematico è riuscito a trovare un eventuale errore.

  • Archivio Personaggi
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO