TuttoTrading.it

 Questo sito
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics
  • Terrore a Londra: una prospettiva spirituale (Fausto Carotenuto, www.disinformazione.it)

    Ricerca personalizzata

    Esplosioni innescate dall’odio, dal risentimento e dalla paura…
    Corpi martoriati, tempeste della psiche che si spargono nel mondo risucchiando le energie degli uomini… indirizzandole verso strade di bestialità e di separazione…
    Questo è il risultato delle bombe di Londra, e del frastuono di dichiarazioni aspre, bellicose, che le segue… E cosa rischia di venire fuori dalle “giuste reazioni” occidentali se non ancora milioni di corpi martoriati, uragani dell’anima, buchi neri capaci di risucchiare energie di intere aree della Terra, deserti dello spirito?
    Povera Umanità! Pensiamo di essere al colmo del progresso, ma stiamo toccando il fondo dell’abisso dell’anima… E non ce ne accorgiamo. Non ci accorgiamo che tutto quello che succede dipende da ognuno di noi: noi siamo contemporaneamente le vittime ed i carnefici!
    Ma vediamo di capire come tutto ciò è possibile…e soprattutto cosa possiamo farci.

    L’epoca dei “risvegli” Nel mio articolo della scorsa settimana sull’Iran, avevo fatto un rapido quadro del funzionamento delle dinamiche del Bene e del Male sulla Terra nella nostra epoca. Lo stesso sfondo è alla base dei fatti di Londra e delle dinamiche che li circondano. E’ in corso una fase embrionale, ma rapida e fortissima, di sviluppo delle coscienze individuali: una parte significativa dell’umanità comincia ad essere attraversata da impulsi positivi che sorgono nei cuori e nelle menti di milioni di persone: ancora una minoranza, ma in crescita estremamente rapida.
    Facciamo attenzione: questo fenomeno non emerge dai media, dalle televisioni o dai giornali, che sono quasi tutti nelle mani dei poteri più oscuri. Non viene fuori nelle grandi organizzazioni, sottoposte quasi tutte agli stessi poteri… Ma lo possiamo rilevare facilmente nella nostra vita quotidiana, intorno a noi: quante persone si fanno sempre più domande e non accettano le risposte preconfezionate dei poteri politici o religiosi tradizionali! Quante persone si rendono chiaramente conto che non esistono solo le cose materiali… ma ben altro… Quante persone non ce la fanno più ad affrontare la vita con i mezzi e con le idee materialiste che dominano lo nostra cultura, e cercano strade nuove… In pochi anni il numero dei “risvegli” è in crescita esponenziale.
    E’ l’evoluzione umana, condotta dal mondo spirituale, dalle forze del Bene, che preme dentro di noi…
    Le forze del Male hanno il compito di ostacolare questa crescita in tutti i modi, per sollecitare ed addestrare al massimo i muscoli della nostra coscienza…. Ed in questo momento, se non agiscono in fretta ed in modi eclatanti, rischiano di perdere rapidamente le grandi organizzazioni, i grandi apparati del potere terrestre sul quale fondano da millenni il proprio regno… Le “armate nere” sono ai livelli massimi di emergenza, perché le “armate bianche” hanno cominciato una riscossa silenziosa - e spesso inconscia - ma forte come non mai nella storia dell’umanità.
    Ma procediamo con ordine.

    Una Storia fatta di scontri tra servi degli stessi padroni I gruppi elitari che applicano le strategie del Male sono in possesso delle fonti del potere finanziario, economico, politico e militare, e di settori estremamente importanti delle gerarchie religiose.
    Nel corso della Storia, tranne poche eccezioni, i grandi scontri di eserciti, di religioni, di popoli e di culture, sono stati guidati da individui che, in entrambi i fronti di volta in volta in lotta tra loro, hanno servito lo stesso padrone: le forze oscure che fanno da ostacolo alla crescita umana.
    Nella Storia recente, dopo aver creato e sfruttato abilmente fenomeni come il fascismo, il nazismo, il comunismo e lo scontro Est-Ovest, le strategie del Male si sono volte alla fabbricazione e manipolazione di uno scontro, quello tra Occidente e Islam, che non sarebbe mai sorto naturalmente. E’ la riedizione dello conflitto medievale tra Crociati e Islam: ebbe successo nelle strategie oscure di allora, e viene riproposto ora… Ora che tutta una serie di determinati impulsi medievali positivi, come quelli templari, federiciani o catari, sta non casualmente riattraversando l’umanità.
    Nel Medio Evo il grande impulso a mettere insieme le ricchezze spirituali occidentali e islamiche, alla base del più profondo e autentico movimento crociato, venne intenzionalmente deviato, già in partenza, nel sangue e nelle stragi… Ai nostri tempi si sta creando un enorme vortice negativo capace di assorbire le energie che dovremmo usare per la crescita della coscienza. Si vuole impedire che importanti semi medievali producano fiori luminosi nell’età dello spirito…
    Allora si trattava di uno scontro di potenze comparabili per forza politica, militare ed economica: le armate islamiche e quelle occidentali. Ora questo tipo di battaglia non è possibile in campo aperto, perché le forze occidentali sono superiori in modo schiacciante, incomparabile: e allora si è inventato il terrorismo islamico, per rendere possibile uno scontro, un vortice oscuro che altrimenti non si sarebbe innescato. Un terrorismo con capi “mitici” ed inafferrabili, che non si può sconfiggere… Un mostro ideale da combattere… un nemico perfetto… Capace di sbucare nel cortile di casa nostra a seminare morte in qualsiasi momento… Questo tipo di terrorismo rende credibile e fattibile la riedizione dello scontro occidente-islam.
    Rende possibile gestire e manipolare per decenni un conflitto che altrimenti durerebbe pochi giorni.

    Come è venuto fuori il terrorismo islamico? La base “ideologica” gliel’ha fornita la politica di potenza occidentale, prima con le crociate, poi con l’imperialismo francese e soprattutto britannico subentrati alla oscura dominazione ottomana. Generazioni e generazioni di islamici hanno visto eserciti stranieri e potentati economici e politici occidentali dominare la scena dei loro Paesi, sfruttare le loro risorse, piantare basi militari straniere nei pressi dei “luoghi santi” dell’Islam, inventare e sostenere regimi dominati da impulsi oppressivi,  sanguinari e oscuri. Questa è la base di risentimento accuratamente predisposta nel mondo islamico…
    A questo hanno lavorato gli strateghi del Male servendosi soprattutto dei poteri occidentali e di alcuni loro terminali nel mondo mediorientale.
    Il lavoro sull’altro fronte, quello islamico, dura da lungo tempo, ed ha trovato una grande accelerazione negli ultimi dieci anni. Di questo si sono occupate determinate congreghe massoniche mediorientali e certe sette segrete islamiche che da tempo producono una serie di “Sheikh”, o “Imam”, o Maestri “neri”, dotati di grande influenza su certe scuole coraniche. Generazioni di ragazzi sono state cresciute con raffinate tecniche di vera e propria “magia nera”, condizionando le loro anime ed in particolare il loro corpi “eterici”.
    La setta potente dei Fratelli Musulmani, oscure correnti wahabite della penisola arabica, strane e misteriose sette libanesi, siriane, iraniane, pakistane,ecc… Un complesso tessuto i cui vertici sono collegati alle stesse entità che controllano il fronte oscuro occidentale; quello al quale fanno capo le varie logge “nere”, il potere delle multinazionali, della finanza, dei media, degli eserciti e dei servizi segreti, le correnti religiose più potenti e retrive: il complesso di forze che in questo momento domina senza rivali il mondo occidentale. Anch’esso con i suoi riti, con le iniziazioni di giovani adepti modificati nelle proprie strutture animico-eteriche, che poi diventano potentissimi… E fanno spesso carriere stupefacenti…
    Schiere di fanatici “cani da caccia”, di “animali da combattimento”, di combattenti semiciechi, di manipolatori, preparati con cura a seconda del settore di intervento nel quale vengono lanciati. Nel campo islamico soprattutto trascinatori di uomini, plagiatori di giovani per renderli pronti al suicidio, sfruttatori astuti della fede e dei sentimenti. Nel mondo occidentale invece, nei laboratori “neri”, vengono ormai per lo più prodotti centinaia di raffinati manipolatori dei processi democratici, dei sistemi politici, economici e spirituali, capaci di confondere e deviare le coscienze più mature e più legate ai valori della libertà e dei diritti umani. In entrambi i casi un buon numero di poveri disgraziati ai quali qualcuno, coscientemente e nell’ambito di una unica strategia, ha spento determinate, indispensabili, calde forze del cuore, ed attivato particolari qualità fredde della mente e della volontà. Spesso la trasformazione si vede nei loro occhi…
    Questi uomini particolarmente condizionati sono relativamente pochi, ma sono ovunque, sparsi nelle grandi organizzazioni e nei punti sensibili del pianeta, pronti ad obbedire ai loro capi… Pronti ad applicare strategie ed a “comprare anime”. Quando dico “ovunque” lo intendo in senso letterale: nessun settore organizzato, nessun settore politico, finanziario, militare o religioso che abbia una rilevanza ne è privo. E’ un cancro trasversale che fino ad ora è brillantemente riuscito a dominare il mondo della materia e le sfere più basse del mondo psichico.

    Venendo ai fatti di Londra, quale è lo schema in funzione? Giovani terroristi, istruiti e condizionati dai loro cattivi maestri, e spinti dall’odio per un occidente “veramente” imperialista e dominatore, che “veramente” schiavizza e sfrutta i loro paesi, arrivano al punto da sacrificare sé stessi e le vite di persone innocenti. Questo genera un’onda di terrore, odio, ansia e paura che “contrae”, che “rattrappisce” le forze di amore dell’occidente. Che fa sorgere e rafforza pensieri e sentimenti negativi, e che finisce per trasformarsi nella disponibilità delle opinioni pubbliche ad essere manipolate dalle forze oscure occidentali fino a lasciarsi scivolare sempre di più nel buco nero delle azioni violente, delle aggressioni, dell’odio razziale o religioso… In nuove guerre infinite e ingiustificate, in ulteriori perdite di libertà: quelle libertà che sono l’ossigeno indispensabile alla crescita della nostra coscienza, che preme dentro di noi…
    Il quadro sembra veramente oscuro….
    Ma non è come sembra: così è come si vuole che ci appaia, ma questa è una trappola. Il quadro è serio, estremamente serio, ma le forze del Male non stanno affatto vincendo… O meglio: dipende solo da noi, da quello che faremo ora e nei prossimi anni, che vincano o meno… non da loro. Ci sono altri fattori in gioco, tutti positivi, che ci vengono tenuti accuratamente nascosti: le nostre private e potentissime armi a difesa della libertà e per la nostra crescita individuale e collettiva. Ben più forti dei mezzi messi in campo dalle “armate nere”.
    Vedremo quali sono….

    Una trappola raffinata ed estremamente pericolosa Ma prima esaminiamo almeno in sintesi che cosa è questa trappola che ci fa apparire le cose più oscure di quanto siano… L’opinione pubblica occidentale è in questo momento fondamentalmente divisa in tre atteggiamenti:
    quelli che ancora “si bevono” le panzane e le manipolazioni dei grandi poteri,  e che quindi sono direttamente manipolabili verso l’odio dell’Islam, del diverso, verso la guerra… Con loro il gioco grossolano è facile e scontato. Sono in rapidissima diminuzione, ma purtroppo sono ancora la maggioranza… Il potere si appoggia ancora in modo notevole sulla sollecitazione e sullo sfruttamento diretto dei sentimenti egoistici e privi di amore di questo settore della popolazione occidentale…
    quelli che non si fanno più manipolare facilmente e direttamente, ma che hanno assunto un atteggiamento passivo, di “disinteresse” per queste vicende, per quello che avviene ai livelli di potere, per i fatti del mondo… Anche questo atteggiamento deriva fondamentalmente dall’egoismo e dalla mancanza di amore, e facilita il compito dei vari poteri: non costituisce un fattore in gioco, ma una massa di manovra “astensionista”. Che, nei meccanismi di manipolazione dei sistemi democratici, viene facilmente “usata” o spinta nelle direzioni volute, sottoponendola di tanto in tanto a determinati “shock”, come quello delle bombe terroriste…o dell’11 settembre…
    quelli che “non se la bevono più”, e che stanno risvegliando la propria coscienza. Sono in rapidissima espansione, soprattutto nelle giovani generazioni: i movimenti verdi, no global, new age, sono alcune delle espressioni, in parte ancora confuse, di questa insopprimibile spinta della coscienza… Qui il potere si trova in grande difficoltà…

    Proprio per questo gli strateghi del male hanno studiato - e ormai da anni stanno applicando - una strategia volta proprio a condizionare e deviare le coscienze di questa nuova ondata di “persone che non se la bevono più”. E’ una strategia molto sottile e fino ad ora molto efficace.
    Vediamo in cosa consiste:
    Quello che conta per le forze oscure è che la coscienza dell’uomo non cresca: per crescere serve un pensiero libero spinto da sentimenti d’amore.
    Quindi in effetti a queste forze non importa tanto con chi noi ce la prendiamo, cosa pensiamo: quello che per loro è già un ottimo risultato è che nel nostro cuore il nostro impulso d’amore verso la crescita nostra e degli altri venga deviato e bloccato. E allora stanno facendo di tutto per fornire all’umanità che si sta svegliando tanti motivi per odiare. Non importa se nel farlo odiamo proprio gli uomini delle loro strutture di potere: quelli sono dei fazzoletti “usa e getta”… e poi sono ben pagati e ripagati anche per questo….
    E allora sono proprio quegli stessi circuiti oscuri che ci forniscono puntualmente e dettagliatamente un numero sufficiente di immagini e informazioni - perfino informazioni segretissime - purché coltiviamo la rabbia, il risentimento per i “cattivi” che rovinano il mondo, ed in tal modo entriamo comunque nei vortici e nei “buchi neri” così accuratamente creati nella rete dell’umanità… Quando facevo l’analista politico di professione ed alcuni anni fa mi sono accorto di questa insolita manovra… non ci potevo credere… Ma osservando con attenzione i media ormai ne sono più che certo: questa è la trappola per l’umanità nuova…Quella che più rapidamente cammina verso l’età dello spirito.

    Quanto materiale ci viene fornito dagli stessi media del potere sulle nefandezze del potere, sul suo volto “impresentabile”, sui suoi loschi segreti: lo avete mai notato?
    Chi vuole cercarlo, trova rapidamente tutto il materiale che gli serve per venire a conoscere da chi viene usata e alimentata la Mafia, chi ha messo le bombe di Piazza Fontana, chi ha messo quelle sui treni, chi c’era dietro la P2, chi ha veramente fatto rapire Aldo Moro, da dove vengono i soldi di certi nostri politici importanti, i soldi ed il potere dei Bush, di Bin Laden, il potere di Clinton, quello di Blair o di Chirac, o di Putin o di Berlusconi, e così via… Il materiale è a disposizione a profusione… basta cercarlo. Migliaia di foto e di racconti vengono fuori al momento giusto sulle torture a Guantanamo, o ad Abu Ghraib, ed escono fuori allegramente da strutture militari per finire sui media del potere… C’è sempre una gola profonda della Cia o di quello che volete pronta a “sbugiardare” uno degli uomini del potere ufficiale…. O interi governi…
    Si fanno guerre manifestamente prive di motivazioni… Si inventano panzane che vengono smentite facilmente da fatti messi a disposizione di tutti…
    Le nefandezze vengono apertamente mostrate e sottolineate: vengono eletti in modo chiaramente truffaldino capi di stato e di governo chiaramente inetti, o ridicoli. Si mostrano gruppi di potere nell’atto di dare l’assalto ai forzieri ed alle risorse degli stati. Si dimostra chiaramente l’inutilità di certe guerre, dei milioni di vittime civili “collaterali”.
    Tutto per spingere “chi è alla ricerca” nella direzione del risentimento per gli uomini che sono i burattini e il volto del potere. Odio che crea contrazione nel flusso di amore dentro di noi, che crea contrapposizione,  che alimenta tutto ciò che le forze dell’ostacolo vogliono: distrarre e bloccare quel libero fluire d’amore che permette la crescita della coscienza dell’umanità.
    E’ tutto cibo per alimentare il nostro odio..
    E noi spesso cadiamo nella trappola…
    Anzi siamo in fondo in qualche modo contenti, confortati nel pensare che siamo stati così bravi da scoprire il volto segreto, esecrabile, cattivo del potere. E spesso, riscaldati da questo sentimento di compiacimento per aver capito (“come siamo bravi!”), coltiviamo in noi sentimenti di odio…
    Il risultato di questa manovra è che una parte di noi, in fondo atterrita da quello che ha “scoperto” pensa: “E’ troppo grossa questa struttura di potere, io non posso farci nulla, se non parlarne male, con i miei amici e parenti… con un po’ di livore… Ma non è che ho altri strumenti… Sì, ogni tanto mi chiamano a votare… ma sempre di meno mi piacciono le poche organizzazioni politiche tra cui scegliere… E poi tanto non cambia nulla… Finiscono per fare tutti le stese cose…”

    Oppure, se siamo dei ragazzi entusiasti e pieni di energie, ci mettiamo in testa di fare qualcosa “contro” questi disgraziati burattini del potere, e magari ci ritroviamo a sfasciare le vetrine nei pressi di un G8. O un giorno qualcuno convincerà anche noi a prendere la strada della violenza…
    E’ come se una qualche entità oscura ci dicesse:“Ti aiuto ad odiare i miei servi!!! Così, senza accorgertene, mi servirai anche tu….”
    Guardando ai risultati di questa trappola raffinata, immagino che spesso, nelle congreghe nere che l’hanno inventata, si stappino bottiglie di champagne!
    Stiamo attenti a non fare il loro gioco, a non concentrarci sulle debolezze degli uomini, anche di quelli potentissimi, che sono solo dei poveri disgraziati …
    Le facce spente di certi uomini di potere, politici, finanziari o religiosi, i loro occhi strani, o torvi, o spenti, il loro ghigno, la loro ridicolaggine, la supponenza e gli evidenti, puerili tentativi manipolatori di quello che ci dicono dovrebbero ispirarci solamente autentica compassione… Spesso “non sanno quello che fanno” e ben più di altri sono destinati come creature ad un cammino di grande sofferenza per uscire dal fango nel quale si sono infilati…
    Guardiamo la trappola, estraiamone i dati utili alle nostre conoscenze, ma non cadiamoci dentro… I mistici hanno sempre saputo che “il diavolo ama nascondersi”, e quando lo scopri, quando vedi chiaramente quello che fa, è “già mezzo sconfitto”. L’altra metà è nelle nostre azioni…
    Dopo aver preso coscienza della situazione e delle varie trappole, con la maggiore cura possibile, concentriamoci allora su quello che di “positivo” siamo chiamati a fare…

    Le nostre segrete e potenti armi bianche Sì, abbiamo a disposizione delle armi potentissime, in favore del Bene, che ci vengono tenute accuratamente nascoste… Per capire meglio cosa fare, serve una brevissima digressione.
    Il Male in natura non c’è…  E questo è facile da osservare…
    Allora da dove viene fuori tutta questa energia negativa che si scatena  sull’umanità? E’ semplice: dall’umanità! Che ne ha facoltà…. In quanto dotata del libero arbitrio…
    E come viene fuori?
    La creazione, tutto il cosmo, funzionano in un modo molto preciso e singolare: per scorrimento di forze di amore, a cascata, dal creatore a tutte le dimensioni ed alle creature che ne fanno parte: l’amore intelligente è l’unico elemento creativo del cosmo.  Ma non bisogna essere necessariamente dei mistici, o dei filosofi o dei teologi per capirlo. Anzi, come sempre, la cosa migliore da fare è guardarsi intorno, e allora questo fatto ognuno di noi lo può constatare con sicurezza nella propria vita quotidiana: nella nostra famiglia, negli ambienti di lavoro, in qualsiasi settore delle nostre relazioni quotidiane. Se qualcosa non va… è sempre perché noi - o qualcun altro - non ci abbiamo messo sufficiente amore. Anche questa è una verità talmente semplice ed evidente, ma tenuta ben nascosta dalla nostra cultura…

    Ora, per dirla in modo molto sintetico, quando noi non facciamo scorrere in noi questa cascata d’amore cosmica, facendola sgorgare liberamente da noi sotto forma di pensieri, sentimenti ed azioni d’amore verso gli altri, blocchiamo e alteriamo dentro di noi la corrente d’amore. La deviamo e la trasformiamo in una energia diversa, in elemento di ostacolo, in un fattore negativo: un egoismo, piccolo o grande, che forma un punto oscuro sia dentro di noi che nella rete potenzialmente luminosa dell’umanità. Di cui tutti facciamo parte. L’insieme dei nostri piccoli o grandi egoismi individuali, maturati nella vita di tutti i giorni, appesantisce la nostra psiche, e diventa una energia negativa che lavora nella nostra interiorità contro gli impulsi positivi. La somma di tutti i piccoli e grandi egoismi quotidiani degli uomini crea un nugolo di punti oscuri nella rete dell’umanità, nell’aura psichica della Terra: una serie di enormi bolle oscure di energie negative, che lavorano ad ostacolare e ad appesantire il cammino dell’umanità. In varie tradizioni spirituali queste forme oscure vengono definite “egregore”, in certi casi dotate dalle forze del Male di vere e proprie personalità…
    Ma non sono altro che la sommatoria delle mancanze di amore quotidiane di noi uomini, di tutti noi… Di queste enormi forme di energia negativa si avvalgono le forze del Male per attuare le loro strategie…
    Se queste forme non  ci fossero, nessuna strategia del Male sarebbe possibile…
    Nel cosmo tutto è collegato, in varie dimensioni, e tutto corrisponde a leggi di una grande intelligenza….
    Per fare un esempio… la mancanza d’amore, l’indifferenza, il materialismo spinto di un quartiere “bene” di una città “pacifica”, come Ginevra, Roma, Londra, San Francisco, New York, ecc.. dove non avviene nulla di apparentemente drammatico, dove le strade sono ben curate e non c’è in superficie nulla che non va, può produrre una tale somma di egoismi da dare il contributo decisivo ad un certo scatenamento di forze del male, come una strage in Bosnia… O in Uganda…
    o in Iraq… O le forze necessarie ad un terrorista per farsi esplodere per una causa sbagliata… O all’amministrazione Bush per lanciare una nuova guerra…

    E poi, a livello operativo, tutto il potere che le forze del Male hanno a disposizione per mettere in atto le loro strategie deriva dal mercato delle anime…. Da quel pezzo, piccolo o grande della nostra anima che per mancanza d’amore abbiamo venduto in cambio di potere, di denaro, di un avanzamento di carriera, o anche solo della apparente tranquillità, del non mettersi in gioco per gli altri, del badare solo al nostro piccolo orticello…
    Pensiamoci bene… è proprio così: è nel nostro quotidiano privo di amore che costruiamo le forze del Male, quelle che mettiamo a disposizione dei poteri oscuri.
    Dobbiamo sentirci in colpa?
    No, se non lo sapevamo…. Ma una volta che ce ne siamo resi conto, dobbiamo cercare in tutti i modi di smetterla di dare il nostro contributo.
    Se noi forniamo l’energia, l’alimento al Male nella nostra vita quotidiana, allora è il momento di smetterla. Chiudiamo il rubinetto una buona volta! Possiamo farlo, perché è nella nostra vita di tutti i giorni, nella nostra sfera di intervento naturale, che tutto ciò avviene, e lì abbiamo tutti i mezzi per intervenire!
    Questo è il segreto meglio conservato dei nostri tempi: i grandi poteri possono essere sconfitti, indeboliti, svuotati dall’interno, dai nostri comportamenti quotidiani.
    Il Graal che i Cavalieri medievali cercavano ardentemente in giro per il mondo, noi ora lo abbiamo a disposizione nei fatti, nei pensieri, nei sentimenti, negli incontri e nelle azioni della vita di tutti i giorni! E’ la possibilità di usare l’arma bianca più potente che esista, quella che ha fatto il cosmo e che continua ad espandere l’Universo: si chiama AMORE.

    Possiamo veramente cambiare il mondo a partire dal nostro quotidiano… Portiamo questa cosa nel nostro quotidiano, in una giornata qualsiasi: decontraiamoci progressivamente, sciogliamo sempre di più i nostri egoismi e diamo il meglio di noi senza chiedere, con intelligenza e disinteresse… Cambiamo il nostro atteggiamento e le nostre azioni con gli estranei che incontriamo, nel traffico, nel nostro lavoro, in famiglia, con il nostro partner… Lavoriamo sui nostri pensieri, sui nostri sentimenti e sulle nostre azioni.  Diamo tutti noi stessi, senza riserve… e spegneremo il Male in noi… e illumineremo l’ambiente nel quale siamo… Rendiamoci conto che quando per egoismo trattiamo male il nostro partner, o un collega, o non aiutiamo una persona in difficoltà, stiamo facendo un buco nella nostra anima e contemporaneamente stiamo alimentando i vortici di energie oscure a disposizione delle grandi forze del Male.
    La lotta tra il nostro spirito - rappresentato tradizionalmente da San Michele - e il Drago dell’egoismo è dentro ogni singola anima: è lì che va risolta. Solo da questa rivoluzione interiore emergerà automaticamente la sconfitta del grande Drago dei poteri perversi che ha rapito l’anima dell’Umanità. E la tiene schiava di crisi, di sentimenti bassi e di violenze continue.
    Qualcuno dirà:”Ma non ce la faremo mai!”. Non è vero… Sia nella nostra vita privata, come individui, che come Umanità, il mondo spirituale non ci mette mai di fronte ad una sfida che non possiamo vincere, se ce la mettiamo tutta… Le forze le abbiamo, dobbiamo solo adoperarle… Le nostre guide del mondo spirituale hanno già fatto in modo che in tutte le società, in tutte le organizzazioni della Terra, ci siano sparsi elementi, individualità luminose che sono all’opera per controbilanciare le strategie oscure. Apriamoci all’amore e entreremo naturalmente in contatto con loro: entreremo finalmente in modo cosciente a far parte dell’armata bianca, che sta guadagnando nel silenzio posizioni su posizioni, soprattutto nei cuori e nelle menti.

    Dalle sfere spirituali superiori stanno arrivando piogge torrenziali di impulsi positivi, di pensieri coscienti, di coincidenze significative, di incontri illuminanti… Questo è il nostro nutrimento energetico… Basta aprirsi verso l’alto e verso l’esterno e verremo “irraggiati” da una pioggia di luce. Non possiamo più tenere la porta chiusa, o distruggeremo la nostra psiche… e il mondo.
    La forza dell’amore è di per sé infinitamente più potente del non amore. Ma ha scelto di passare sulla Terra attraverso le azioni degli uomini.
    Se apriamo la finestra e fuori è buio, quel buio non ha la forza di entrare nella stanza: è solo il buio interno che genera l’oscurità della stanza. Ma se apriamo la finestra e fuori c’è il sole, questo ha la forza di entrare e cambiare la situazione, anche se la stanza era buia. C’è una profonda realtà spirituale in questo esempio… Il sole è l’archetipo vivente dell’amore puro…La stanza è la nostra anima. Un numero non elevatissimo di coscienze illuminate dall’amore sarà in grado di compiere azioni quotidiane tali da smontare le strategie oscure di miliardi di coscienze momentaneamente spente…
    Tali da portare luce dovunque ce ne sia bisogno…
    E’ urgente farlo, rimboccandoci le maniche nella vita di tutti i giorni.
    Questa è l’unica strategia possibile, di gran lunga la più efficace, contro quelle forze del Male che non sopportiamo più.
    Ma è una strada che richiede un lavoro intenso e continuo. Il lavoro per cui siamo venuti sulla Terra: quello di imparare a creare il Bene con l’amore e per amore.
    La nostra arma segreta…

  • Archivio Politica
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO