TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 25/02/2007 Il centrodestra all'attacco di Follini. Follini: Credo che serva al paese che ci sia un governo (http://www.canisciolti.info)

    Ricerca personalizzata

    Marco Follini 'vispo Tereso', ''il suo sputo tiene insieme la maggioranza''. E' ancora nel mirino del centrodestra il leader dell'Italia di Mezzo che ieri ha annunciato il suo sostegno al governo Prodi, rinviato al Parlamento per la verifica di fiducia. Parlando del prossimo voto al Senato, il leghista Roberto Calderoli parla di ''pseudo maggioranza'', ''letteralmente tenuta insieme da uno sputo, dallo sputo di Follini''.

    "Non so se la settimana prossima ci sarà davvero una maggioranza e questo dubbio - aggiunge - deve averlo anche il centrosinistra, visto che il voto di fiducia al Senato verrà posticipato a giovedì per attendere il rientro dall'estero della senatrice a vita Montalcini". Il portavoce di Silvio Berlusconi, Paolo Bonaiuti, parla della durata del governo Prodi in un'intevista al Giornale Radio Rai.

    "E' difficile scommettere sui minestroni riscaldati. Soprattutto perché al massimo qui c'è l'aggiunta di qualche prezzemolo. Niente di più". E su Marco Follini, Bonaiuti attacca: "E' un 'vispo Tereso' della politica che svolazza da una parte all'altra con quel vizio insopportabile di dare lezioni". ''Solidarietà'' a Marco Follini arriva dal segretario della Quercia Piero Fassino. "La destra non sa far altro che aggredire i suoi avversari politici per coprire il vuoto di idee e di proposte", sottolinea il leader Ds.

    Cdl: L'Unione fa campagna acquisti di parlamentari

    Alla ricerca del senatore perduto il centrosinistra sta dando il peggio di se stesso nell'indecente tentativo di mettere in atto una compravendita di parlamentari". Così Cicchitto (Fi), che aggiunge: "Rimangono aperti tutti i problemi politici".

    Per Gasparri (An) "siamo alla miseria della politica con la corruzione elevata al sistema al fine di comprare senatori per reggere qualche settimana ancora". E Calderoli (Lega): "Dalla crisi esce, se esce, una maggioranza tenuta insieme da uno sputo, di Follini".

    Fassino: Questo governo rimane inalterato nella sua composizione

    "Mi pare che sia del tutto evidente che il presidente della Repubblica ha respinto le dimissioni del governo Prodi. Lo ha mandato alle Camere, va questo governo che rimane inalterato nella sua composizione". Lo ha detto il segretario dei Ds, Piero Fassino, oggi a Senigallia, rispondendo alle domande dei giornalisti che gli chiedevano se era veritiera l'ipotesi dell'ingresso dell'esecutivo di Marco Follini nel ruolo di ministro della Salute. "Non mi pare che sia molto utile -ha aggiunto Fassino- in queste ore, continuare ad aggiungere gossip piu' o meno inventati".

    Si', la maggioranza al Senato c'e'. Ne e' convinto il segretario dei Ds, Piero Fassino, intervistato questa mattina dal Giornale Radio Rai. L'Unione ce la fara' al Senato? "Credo proprio di si'. Noi -risponde Fassino- disponiamo della maggioranza, sia sui senatori eletti, 158 su 315, sia sull'intero Senato, compresi i senatori a vita, di 162 almeno su 322. In questi giorni abbiamo realizzato un grado di coesione politica e programmatica molto forte tra tutti i partiti del centrosinistra".

    Casini: Follini è solo un trasformista

    La scelta di Follini di votare la fiducia al governo Prodi "è trasformismo", dice il leader Udc, Casini, ai microfoni del Tg3. "Nessuna politica seria -aggiunge l'ex presidente della Camera- si fonda sul tradimento del sacrosanto patto di lealtà fatto con gli elettori". Ora, dice ancora Casini, "aspettiamoci nuovi guai nei prossimi mesi".

    In un'intervista al Corriere dela Sera, Marco Follini aveva spiegato la sua decisione di sostenere il governo Prodi . 'Mi propongo - afferma l'ex leader dell'Udc - di partecipare, se ci riesco, alla costruzione di un nuovo centrosinistra, e di ancorare questa costruzione piu' vicino al centro'. 'Votare con Diliberto - aggiunge dicendo di non essere interessato a posti da ministro - non mi imbarazza, non piu' di quanto mi abbia imbarazzato votare con Calderoli'.

    Follini: Credo che serva al paese che ci sia un governo

    "Credo che serva al paese che ci sia un governo: una crisi al buio di questi tempi, con l'economia che da' qualche timido segno di ripresa e i nostri soldati impegnati all'estero in missioni delicate e rischiose, credo che sia un lusso che non ci possiamo permettere". Lo ha detto al Tg1 Marco Follini.

    "Ascoltero' il presidente del consiglio, lo incoraggero' se cambia qualcosa, lo tallonero' - ha aggiunto. - Non sono prodiano e non milito nel centrosinistra, lavoro per costruire uno scenario diverso. Questo scenario ha bisogno oggi, secondo me, che un governo ci sia e che cambi qualcosa in meglio". "I trasformisti in genere guadagnano qualcosa dalle loro scelte, io tutte le volte che ho fatto le mie scelte politiche qualcosa ci ho sempre rimesso, e sono contento di averlo fatto", ha risposto Follini a chi lo accusa. A Cesa che nega che l'Udc possa seguire la sua strada, Follini replica: "Io non interpreto quelli dell'Udc, spesso li anticipo: aspettiamo qualche mese".

  • Archivio Caduta Governo
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO