TuttoTrading.it

13/12/2009 Berlusconi e la violenza: la forza dei fatti e delle idee (Peter Gomez e Marco Travaglio, Antefatto.it)

Ricerca personalizzata

da Antefatto.it

Deve essere chiaro che chi ha colpito questa sera al volto il presidente del consiglio Silvio Berlusconi non Ŕ uno stupido, ma un delinquente. Il nostro pensiero sul Cavaliere Ŕ noto: crediamo che sia il peggior premier della storia repubblicana. Riteniamo che sia il perfetto campione di una classe dirigente nel suo complesso mediocre che non rappresenta il Paese e che il Paese non merita. Caste di questo tipo non si abbattono per˛ con la violenza, ma con la forza dei fatti e delle idee. L'Italia ha bisogno di veritÓ, di giustizia, di legalitÓ, non di pugni in faccia o di insulti. Per questo Ŕ nato il nostro giornale, per questo Ŕ nato questo blog. Quindi ci auguriamo che il solitario protagonista dell'aggressione a Berlusconi venga punito con assoluta severitÓ. Da parte nostra, invece, assicuriamo che andremo avanti come sempre: analizzando le cose, ragionando e (quando Ŕ il caso) protestando.

Post scriptum
Mentre scriviamo, giunge notizia che l'aggressore sarebbe in cura da 10 anni per malattie mentali al Policlinico di Milano. Fermo restando quello che abbiamo detto fin qui, chi giÓ cercava improbabili mandanti morali o si preparava a lanciare l'allarme terrorismo farebbe bene a darsi una calmata anche lui.

Peter Gomez e Marco Travaglio

http://voglioscendere.ilcannocchiale.it

  • Archivio Berlusconi
  • Ricerca personalizzata