TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 11/02/2011 Un flop la manifestazione anti-giudici.  Il Colle: giusto processo già garantito (http://www.ilfattoquotidiano.it/)

    Ricerca personalizzata

    Il Pdl lombardo risponde tiepido alla adunata di Berlusconi, che ieri aveva definito il caso Ruby un "golpe morale". Corteo contro "l'uso politico della giustizia" davanti al Tribunale di Milano (video).
    E Giorgio Napolitano avverte: la Costituzione tutela l'uguaglianza dei cittadini davanti alla giustizia



    Il Quirinale in difesa della Costituzione. Non solo: secondo il presidente della Repubblica il giusto processo è già prevista dalla nostra carta. E dunque avverte: "Basta strappi sulla giustizia" (leggi articolo). Alle 17 è previsto l'incontro tra Napolitano e il presidente del Consiglio. Intanto, il Cavaliere ha rotto gli indugi ed è tornato a chiamare il suo popolo a raccolta, ma il primo tentativo non sembra esaltante. A Milano si presentano poche persone, nessun ministro, solo il sottosegretario Santanché e il coordinatore regionale Mantovani, tra i passanti che urlano "vergogna". Il premier ci aveva già provato due settimane fa, ma i responsabili del partito avevano frenato e tutto era saltato. Ieri il nuovo cambio di strategia: dopo un pranzo a palazzo Grazioli con i direttori degli house organ di famiglia, Silvio Berlusconi parte all'attacco della magistratura e di chi lo critica, scandendo slogan come "golpe morale" e arrivando ad ammettere: "Io pecco, ma i neopuritani vogliono autoritarismo" (leggi l'articolo). L'iter giudiziario che lo vede indagato a Milano per concussione e prostituzione minorile, intanto, si intreccia con episodi misteriosi: il 31 agosto 2010, ignoti entrano nell’ufficio del capo dei gip di Milano, fanno irruzione nelle stanze di uno dei pm che indaga sul Rubygate. Prendono un faldone che non c’entra nulla e poi lo lasciano cadere a terra. Nello stesso giorno scompaiono le chiavi dell’ufficio del giudice che aveva ordinato le prime intercettazioni (leggi l'articolo). Sul fronte politico non è solo il Caimano ad attaccare. A fargli da spalla c'è il ministro degli Esteri Franco Frattini, che si appella ai diritti umani: "Potremmo ricorrere alla Corte europea dei diritti dell'uomo per denunciare gli abusi sulla privacy del presidente". Intanto il Pdl cerca di cambiare la Costituzione: 101 parlamentari hanno firmato un disegno di legge per ripristinare l'articolo 68 della Carta, modificato nel 1993 sotto il peso di Tangentopoli (leggi l'articolo)

    - ECCO IL TESORO DI VIA OLGETTINA PUBBLICATO DALL'ESPRESSO 
    - "NON AFFIDATELA PIU' A MINETTI". COSI' E' NATO IL CASO RUBY


  • Garante privacy: "Non spetta a noi sindacare su attività della magistratura"
  • Giuliano Ferrara 5 minuti al Tg1 per difendere B. La redazione critica Minzolini
  • Bunga bunga, tutti gli articoli del fattoquotidiano.it

    http://www.ilfattoquotidiano.it
    Quest'opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

  • 06/02/2011 Archivio Berlusconi dimettiti. Il grido degli italiani onesti: Berlusconi dimettiti!
  • Archivio La 'commedia all'italiana' di Berlusconi senza Veronica
  • Archivio La 'commedia all'italiana' di Berlusconi e Veronica
  • Archivio Liberiamo la politica dai politici
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO