TuttoTrading.it

 Questo sito
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • M5S TDG
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics
  • 11/02/2008 Procede lentamente e senza informazione la raccolta differenziata a Torre del Greco

    Ricerca personalizzata

    Raccolta, stoccaggio, smaltimento, recupero, riciclo, termovalorizzatori, discarica, cracking: sono tutti i termini che l' emergenza rifiuti in Campania ha portato all' ordine del giorno, ma ve ne sono altri due che vanno messi in testa: la prevenzione e l' informazione ma che a Torre del Greco sono stati dimenticati, almeno in queste prime due settimane.

    Tutti i prodotti che, una volta utilizzati, sono diventati rifiuti, rappresentano una grande risorsa che puo' essere ancora utilizzata, grazie all' intervento delle istituzioni e delle società di servizi ma anche il consumatore, se informato, può fare molto. Ma l' informazione a Torre del Greco latita, almeno in questi primi giorni di raccolta differenziata.

    Ogni tanto compaiono in qualche posto i soliti tre cassonetti di colore giallo, arancione e blu; a questi a partire dal giorno 8 febbraio si sono aggiunti quelli di colore marrone per i rifiuti organici, ma nessuno spiega niente, si sistemano i cassonetti e poi viene lasciato tutto all' immaginazione del cittadino.

    Nè si è pensato di ritirare i vecchi casssonetti della raccolta differenziata e che, in mancanza dei cassonetti tradizionali, venivano utilizzati per i rifiuti indifferenziati. In qualche caso, come nei pressi dell' autostrada o a via Martiri d' Africa, i nuovi cassonetti per la raccolta differenziata sono sistemati insieme ai cassonetti tradizionali per la raccolta indifferenziata o mescolati con quelli con coperchio colorato. E così dopo due settimane i cassonetti sono ancora pochissimi e comprendono quelli con coperchio giallo per i rifiuti tradizionali, quelli di colore giallo per la raccolta della carta, quelli di colore blu per la raccolta del vetro, le campane di colore verde sempre per il vetro.

    Più semplice e più funzionante la raccolta degli abiti in buono stato da riutilizzare e quella dei medicinali che sembra funzionare.

    Per i metalli non si sa ancora come vanno raccolti, forse insieme alla plastica come a Salerno e a Napoli

    Questo il parere del sindaco:

    Il Comune di Torre del Greco per la questione della differenziata dei rifiuti sta effettuando nell’entità  maggiore, in particolare con gli esercizi commerciali e grandi utenti, la raccolta con la ditta SABA. Inoltre, l’Ente sta elaborando (è in fase definitiva) un progetto, come previsto dall’ordinanza del Commissario straordinario per i rifiuti in Campania, Gianni De Gennaro. Tra l’altro, non si esclude un’attività di sperimentazione, in concomitanza con lo stesso piano, da attivare in aree significative della città, al fine di ottenere dati e valutazioni sull’efficacia della proposta, nonché un servizio di porta a porta.

    Inoltre sono già stati consegnati i cassonetti per la differenziata a tutte le sedi scolastiche, in buona parte ai ristoranti e così di seguito per le strade, le chiese e pubblici uffici.



    Con l’ausilio della stampa, volantini, tv locale e quant’ altro, si sta preparando una robusta attività divulgativa per i cittadini in merito agli obblighi da rispettare.



    Intanto, mi preme ribadire che Torre del Greco, grazie al lavoro silenzioso e costante di tanti operatori, unitamente alla fattiva collaborazione di tantissimi cittadini, Torre del Greco è fuori dal disastro ambientale che ha colpito sostanzialmente quasi tutta la Campania. Certo non c’è da stare assolutamente allegri, ma è un dato di fatto. Non a caso, i recenti prelievi effettuati dall’Arpac Campania, proprio per la mancanza oggettiva e inconfutabile dell’assenza di roghi e cumuli di rifiuti in città, il grado di inquinamento, in generale e nello specifico delle diossine, è praticamente nullo”.  


    Ricordiamo che Torre del Greco è fuori dal disastro ambientale che sta colpendo altri paesi solo perchè si è potuta riaprire una discarica chiusa, altro che "lavoro silenzioso e costante di tanti operatori, unitamente alla fattiva collaborazione di tantissimi cittadini". Fino a qualche giorno fa tutta la spazzatura è stata inviata in discarica sperperando una grande risorsa e inquinando, a differenza di tanti altri paesi.

  • Archivio Torre del Greco News
  • Archivio Raccolta Differenziata: chi, che cosa, come, dove, quando

  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO