TuttoTrading.it

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • M5S TDG
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading.




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics
  • 17/12/2011 Rifiuti, caro-tarsu a Torre del Greco: il sindaco finisce sott'accusa (Alberto Dortucci, http://www.metropolisweb.it/)

  • Dividendi 2017
  • TuttoDividendi


  • Ricerca personalizzata






    L’inattesa e sgradita sorpresa è arrivata a pochi giorni da Natale, sotto forma di cartella per il pagamento della tassa per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti. Le isole ecologiche non fermano gli aumenti in bolletta, anzi: a dispetto di annunci e proclami, infatti, la Tarsu all’ombra del Vesuvio non è diminuita.

    Un «regalo» che ha immediatamente scatenato polemiche e malumori: «Non capisco - la protesta di un contribuente allo sportello degli ex Molini Meridionali Marzoli - il  sindaco aveva assicurato che le aliquote sarebbero state abbassate, grazie ai risultati ottenuti con la raccolta differenziata: invece, dovrò pagare 40 euro in più rispetto allo scorso anno».

    Non un caso isolato, bensì un «problema» comune alla maggioranza dei cittadini. Pronti a smascherare il bluff dell’amministrazione comunale e scendere sul piede di guerra contro i rincari. Una protesta che, a breve, sfocerà pure a palazzo Baronale: la valanga di proteste sollevate dai contribuenti ha convinto, infatti, il capogruppo dei Verdi in consiglio comunale a presentare un’apposita interrogazione al sindaco Ciro Borriello e all’assessore alla Nu  Ferdinando Guarino «per fare chiarezza sulle tariffe Tarsu e sulle isole ecologiche realizzate in città».

    In particolare, Catello Esposito punta l’indice contro il sistema di calcolo delle aliquote che «sono state evidentemente calcolate - la tesi dell’esponente dell’opposizione - senza tenere presente il risparmio sui costi del prelievo dei rifiuti ottenuto dal fiorire di numerosi centri di raccolta in città».

    Un cavallo di battaglia dell’amministrazione comunale che, secondo i ripetuti annunci del leader locale del Pdl, avrebbe dovuto «abbattere» i costi della tassa Nu. «Invece, non solo non ci sono stati risparmi per i contribuenti - attacca Catello Esposito - ma, addirittura, sono stati registrati corposi aumenti in bolletta.

    In tempi così difficili sarebbe opportuno, invece, studiare un sistema che possa incentivare e premiare i cittadini che collaborano al perfetto funzionamento della raccolta differenziata».

    Insomma, l’invito al sindaco & co. è chiaro: stop al danno dei rincari che si aggiunge alla «beffa» dell’obbligo di depositare l’immondizia esclusivamente presso le isole ecologiche, dopo che l’appalto prevedeva un servizio porta a porta. «A proposito - sottolinea Catello Esposito - il sindaco e l’assessore al ramo devono chiarire se sia stato predisposto un piano di raccolta a domicilio per gli anziani,  i disabili e tutte le persone impossibilitate a percorrere centinaia di metri per raggiungere i centri di raccolta».

    http://www.metropolisweb.it/

  • Archivio Rifiuti
  • Ricerca personalizzata
    Begin Cookie Consent plugin by Silktide - http://silktide.com/cookieconsent -->