TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 11/02/2012 Parte da San Giorgio la grande rivoluzione Scec in provincia di Napoli con diffusione immediata nei comuni limitrofi (COMUNICATO STAMPA)

    Ricerca personalizzata

    Lunedì 30 gennaio, presso la biblioteca comunale di Villa Bruni a San Giorgio Cavalli di Bronzo, si è svolta l' attesissima conferenza di presentazione del circuito SCEC (Solidarietà ChE Cammina) a San Giorgio a Cremano.

  • 31/01/2012 Conferenza di presentazione del circuito SCEC (Solidarietà ChE Cammina) di San Giorgio a Cremano

    Gli SCEC sono il simbolo concreto di un patto, stretto fra persone comuni, imprese commerciali, artigiane ed agricole, professionisti ed Enti Locali, al fine di promuovere localmente lo scambio di beni e servizi accettando una riduzione percentuale del prezzo rappresentata proprio dagli Scec.

    Si ricorda che il 5 aprile  2008 sul Vesuvio è nata l'associazione Arcipelago Scec, che riunisce sotto un' unica regia tutti gli esperimenti di Buoni Locali italiani: Ecoroma (Roma), Scec (Napoli), Kro (Calabria), Thyrus (Terni) e Tau (Toscana).

    I Buoni locali SCEC non sono una valuta complementare. Si tratta, invece, di buoni per ottenere una riduzione di prezzo che gli associati decidono di farsi reciprocamente attraverso un atto volontario. La percentuale di accettazione del buono di Solidarietà viene lasciata alla libera scelta dell'associato che offre prodotti o servizi; un'accettazione che va solitamente dal 10 al 30%.

    Lo SCEC, la Solidarietà ChE Cammina, viene messo a disposizione della comunità e usato esclusivamente insieme agli euro ed ha l'obiettivo di ancorare al territorio la ricchezza e farla reinvestire nel circuito, favorendo le produzioni locali.

    Il coordinamento nazionale, con i propri rappresentanti regionali votati dai soci attivisti, si è dato un regolamento di distribuzione che garantisce equità, trasparenza, equilibrio nella emissione regionale /nazionale di SCEC.

    Altro aspetto dell'uso del buono SCEC è quello legato allo scambio di servizi occasionali fra privati regolato dalla legge 53/2000 dove può essere usato come metro per il tempo dedicato.



    Gli Scec sono offerti gratuitamente dietro semplice registrazione

    Il sito dell'Associazione Masaniello, Salita Tarsia, 134 - 80135 Napoli, è in ristrutturazione ma per informazioni sul Circuito SCEC degli accettatori e degli attivisti in Campania è possibile consultare il sito: www.scecservice.org

    Al dibattito sono intervenuti

    1) l' Associazione Masaniello con il loro rappresentante Giacinto Chirichella
    2) il Movimento Cinque Stelle di San Giorgio a Cremano, promotore del progetto, con il loro candadato sindaco Danilo Roberto Cascone
    3) l' Associazione Parlamento delle Due Sicilie con il loro presidente, il Prof. Vincenzo Gulì
    4) il giornalista del Mattino di Napoli,  Mario Zambardino,  in qualità di moderatore dell' incontro

    Agli inizi del 2012 alcuni attivisti del Movimento a Cinque Stelle concordarono di aprire un forum che si interessasse di più paesi in modo da favorire lo scambio di idee e di attività. Al banchetto di San Giorgio furono proposti tre paesi e, successivamente, al convegno di San Giorgio sullo Scec, i paesi divennero 5: Ercolano-Torre del Greco-Torre Annunziata-Castellammare-Sorrento con uno sguardo alla penisola sorrentina ed ai Monti Lattari. E così, subito dopo San Giorgio, si è potuto lanciare lo Scec in altri comuni vesuviani con Torre del Greco  in testa con le 7 attività iscritte al circuito,  seguita da Ercolano con 5 realtà che accettano gli Scec. A Castellammare l' attività è appena iniziata e conta  una sola realtà nel circuito mentre a Torre Annunziata e a Sorrento lo Scec non è ancora arrivato.

    Un altro gruppo presente su Facebook, quello dei Monti Lattari,  potrebbe, secondo il nostro parere, incominciare ad interessarsi a tutte quelle località come Pimonte, Agerola, Gragnano, Casola, Lettere, penisola sorrentina, costiera amalfitana per la diffusione dello Scec e di altre iniziative similari.

    A Torre del Greco spicca il 20% di sconto offerto dalla ditta Langella Giuseppe (Installazione e riparazione tapparelle, zanzariere, tende alla veneziana, tende da sole ed infissi in alluminio), lo stesso sconto offerto da Della Monica Giuseppe per le traduzioni. Anche la bottega del Mondo presenta due servizi collegati allo scec,  quello di Avanguardia e quello delle marmellate fatte in casa. Un piano bar, una casa editrice ed un' attività di pittura su vetro  completano la lista degli aderenti al circuito scec.

    A Ercolano offrono lo sconto scec del 10% un avvocato, una società di  montaggio video, di produzioni cinematografiche e la dimora delle Fumarole nel cuore del parco nazionale del Vesuvio. Con il suo  20% di sconto scec, primeggia  la casa/rifugio Fiume di Pietra presso l'osservatorio vesuviano, a pochi chilometri dal cratere, immersa nel verde, con camera con letti a castello, conosciuta da tutti quelli che partecipano alla manifestazione Ragnatela (anche all' ultima ragnatela sul Vesuvio abbiamo incontrato due privati che concedevano lo sconto scec)

    A Castellammare di Stabiavi è una sola offerta con sconto scec riguardante varie attività: yoga, shiatsu, cucina,economia domestica.

    Ed ora tutti alla ricerca di altre attività che aderiscano al circuito Scec. E' questo un modo semplice ed efficace per affrontare meglio questo periodo di crisi.

    Per ogni informazione sulle attività del Forum da Ercolano a Sorrento, è possibile scrivere anche agli amministratori all' indirizzo email

    forumdelmovimento@libero.it

  • Forum da Ercolano a Sorrento su Facebook

  • Archivio Scec - Lo sconto che cammina
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO