TuttoTrading.it

25/10/2012 Unipol-Fonsai, Federconsumatori pronta a intervenire nei procedimenti penali (http://www.helpconsumatori.it)

Ricerca personalizzata
GIOCHI GIOCATTOLI
Articoli da regalo
Attività creative
Bambole e accessori
Bestseller generali
Burattini e tetrini
Calendari dell' avvento
Collezionabili
Costruzioni
Elettronica per bambini
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Elettronica per bambini
GIOCHI GIOCATTOLI
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Giochi di imitazione
Giochi da tavola
Giochi educativi
Modellismi
Peluche
Personaggi Giocattolo
Puzzle
Sport Giochi Aperto
Strumenti Musicali
Veicoli

Il caso Unipol-Fonsai è “una vicenda gravissima ed inammissibile” perché “al di là delle responsabilità che saranno individuate dalla magistratura”, emerge con chiarezza “l’opacità dell’operazione e la carenza di tutela degli interessi dei risparmiatori e piccoli azionisti”.  E’ quanto scrive in una nota Federconsumatori che sta seguendo con estrema attenzione l’apertura di procedimenti penali presso le Procure della Repubblica di Torino e Milano e la recente iscrizione tra i soggetti indagati del presidente dell’Isvap Giancarlo Giannini.

“Tutte le operazioni oggetto di indagine, che hanno preceduto la fusione Unipol-FonSai, sono caratterizzate da una marcata opacità e da una grave carenza di tutela nei confronti dei risparmiatori e dei piccoli azionisti – commenta l’Associazione – Eppure tutte le normative, a partire dall’art. 47 della Costituzione, parlano chiaro: la tutela del risparmio in tutte le sue forme è fondamentale e non può essere elusa in alcun caso”. Federconsumatori ha dato mandato ai propri legali di intervenire nei procedimenti penali pendenti a Torino e Milano, al fine di compiere tutti i passi necessari alla tutela dei propri associati e dei piccoli azionisti coinvolti nella vicenda. “Agiremo nei confronti di ogni soggetto che sarà ritenuto responsabile, istituzioni comprese”.

23/10/2012 Fonsai, Guardia di Finanza perquisisce sede Isvap (http://www.helpconsumatori.it)

Il caso Fonsai sta per scoppiare. Dall’Ansa si apprende che la Guardia di Finanza sta perquisendo la sede dell’Isvap di Roma, su incarico della Procura di Torino che indaga su Fonsai. In particolare i finanzieri stanno perquisendo l’ufficio del presidente dell’Isvap Giancarlo Giannini, al quale è stato notificato un avviso di garanzia. Ricordiamo che la Procura di Torino, insieme a quella di Milano, stanno indagando sulle modalità di fusione Unipol-Fonsai che, secondo alcune Associazioni dei consumatori, sono più che discutibili.

L’Adusbef ha presentato diverse denunce ed esposti al vaglio delle due Procure ed ha annunciato una class action per chiedere il rimborso degli azionisti truffati. Il modulo di adesione è sul sito dell’Adusbef. L’Associazione critica le modalità di fusione Unipol-Fonsai, a cominciare dalla consistenza patrimoniale  dell’Unipol al momento dell’accordo alla super valutazione fatta da Unipol del gruppo Premafin, per finire all’omessa vigilanza di Isvap e Consob che avrebbero dovuto tutelare gli interessi dei piccoli azionisti.Invece, secondo l’Adusbef, sono rimaste a guardare l’ennesimo caso di truffa a danno dei risparmiatori italiani.

23/10/2012 Polizze dormienti, Isvap e Consumatori: tutti devono beneficiare delle nuove norme (http://www.helpconsumatori.it)

Ieri l’Isvap ha incontrato, come ogni mese, i rappresentanti di Adiconsum, Assoutenti, Federconsumatori e Movimento Consumatori. Nel corso dell’incontro si è parlato di trasparenza delle polizze vita e di polizze vita “dormienti”.ISVAP e Associazioni hanno convenuto sulla esigenza di rendere ancora più chiara e sintetica l’informativa fornita ai consumatori nella fase precedente alla sottoscrizione delle polizze vita, con particolare riferimento ai costi che diminuiscono la somma effettivamente investita dal cliente ed alle possibili penalizzazioni economiche in caso di riscatto anticipato della polizza. 

Riaffermata anche l’importanza del controllo sulla pubblicità dei prodotti assicurativi.L’incontro è stata anche l’occasione per un primo scambio di vedute sull’art. 22 del nuovo decreto legge n. 179/2012, (cd. “decreto sviluppo bis”) entrato in vigore sabato 20 ottobre, che ha portato da 2 anni a 10 anni il termine di prescrizione per le polizze vita. ISVAP e Associazioni hanno convenuto sulla necessità che vengano individuate soluzioni che consentano di far beneficiare delle nuove disposizioni più favorevoli ai consumatori anche i beneficiari di polizze vita già prescritte e confluite nel “Fondo polizze dormienti” gestito dalla CONSAP, così come già avviene per i titolari dei “conti correnti dormienti” che possono richiedere il rimborso delle somme devolute al Fondo.

http://www.helpconsumatori.it

  • Archivio Truffe Raggiri
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Società Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO