TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • 25/09/2006 Il Papa e l' Islam 25 Settembre (www.canisciolti.info)

    Ricerca personalizzata

    25/09/2006 Tv arabe: Il Papa non ha chiesto scusa al mondo islamico

    Le televisioni arabe danno grande risalto all'incontro di oggi fra Ratzinger e gli ambasciatori dei paesi a maggioranza islamica, ma denunciano: il papa non ha ancora chiesto scusa per le parole pronunciate a Ratisbona sull'Islam. "Il Papa evita le scuse e invita a un dialogo 'vero' e 'franco'" titola l'emittente satellitare del Qatar, Al Jazeera, che stamattina ha trasmesso in diretta le immagini dell'udienza di Castel Gandolfo. "Il Papa non ha presentato le sue scuse ed esprime il suo 'rispetto' per la religione islamica" le fa eco Al Arabiya, che rileva: "Il pontefice ha chiesto ai rappresentanti islamici di ripudiare la violenza e li ha invitati al dialogo".

    Benedetto XVI, che "guida di oltre un miliardo di cattolici in tutti gli angoli del mondo, per la terza volta in una settimana, ha espresso il suo rammarico per le reazioni provocate dalle sue dichiarazioni, ma non ha presentato le scuse esplicite che molti musulmani reclamavano, per la sua lezione pronunciata all'Università di Ratisbona nella natia Germania" aggiunge la tv degli Emirati Arabi, in riferimento all'Angelus pronunciato da Ratzinger al rientro dal viaggio in Baviera e la precisazione nell'udienza generale di mercoledì scorso. In queste due occasioni, il pontefice ha spiegato l'intenzione con cui aveva pronunciato il discorso di Ratisbona, sottolineando di essere stato "frainteso", mentre oggi non ha fatto alcun cenno alla Lectio Magistralis in Germania, ribadendo la propria stima e rispetto per l'Islam.

    25/09/2006 Ratzinger prova a rilanciare il dialogo con l'Islam

    "In questo particolare contesto, vorrei oggi ribadire tutta la stima e il profondo rispetto che nutro verso i credenti musulmani". Il Papa torna a chiarire la propria posizione di dialogo con l'Islam nella tanto attesa udienza che si sta svolgendo questa mattina a Castel Gandolfo con gli ambasciatori dei Paesi a maggioranza islamica, voluta dal pontefice stesso in seguito alle polemiche nate da alcune sue dichiarazioni sull'islam pronunciate all'università di Ratisbona.

    Benedetto XVI ha ricordato "quanto afferma il Concilio Vaticano II e che per la Chiesa Cattolica costituisce la Magna Charta del dialogo islamo - cristiano: "La Chiesa guarda con stima anche i musulmani che adorano l'unico Dio, vivente e sussistente, misericordioso e onnipotente, creatore del cielo e della terra, che ha parlato agli uomini" e ha continuato "Fin dall'inizio del mio pontificato ho auspicato che si continuino a consolidare ponti di amicizia con i fedeli di tutte le religioni, con un particolare apprezzamento per la crescita del dialogo tra musulmani e cristiani".

    25/09/2006 Oggi Benedetto XVI incontra rappresentanti diplomatici dei paesi musulmani

    Papa Benedetto XVI, passo dopo passo, cerca di favorire la riconciliazione con il mondo islamico. Oggi, alle 14, il pontefice incontrerà infatti nella residenza di Castel Gandolfo i rappresentanti diplomatici dei Paesi a maggioranza musulmana accreditati presso la Santa Sede, i membri della Consulta Islamica, nonchè numerose autorità religiose dell'islam. All'udienza con Ratzinger, sarebbe stato invitato anche il direttore della Moschea di Roma, Abdellah Radouani.

    Dopo le polemiche seguite al discorso di Ratisbona, le minacce all'Italia e il tentativo del pontefice di riappacificare gli animi, quello di lunedì prossimo sembra dunque essere il più significativo passo per la riconciliazione da parte del Vaticano. E c'è grande interesse all'incontro anche da parte della comunità islamica. Secondo quanto confermano i membri della Consulta in Italia, a spingere per una riunione in tempi brevi sarebbe stato lo stesso presidente dell'Ucoii (Unione delle Comunità ed Organizzazioni Islamiche in Italia) Mohamed Dour Dachan.

    E proprio l'Ucoii nei gionni scorsi aveva espresso la propria soddisfazione per i chiarimenti di Benedetto XVI e aveva rinnovato il suo appello al mondo islamico affinchè si placassero le tensioni seguite al discorso del Papa a Ratisbona, chiedendo inoltre al Pontefice di "patrocinare, in qualche maniera, la prossima giornata del Dialogo Islamo-Cristiano".

  • 17/09/2006 Archivio Notizie Papa ed Islam
  • Archivio Vaticano
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO